• Google+
  • Commenta
15 gennaio 2015

EURAC e Unibz insieme per Academia

EURAC e Unibz

Libera Università di Bolzano – Oggi, la Libera Università di Bolzano e l’EURAC hanno presentato la loro nuova collaborazione nell’ambito della comunicazione della scienza

EURAC e Unibz

EURAC e Unibz

Collaborazione EURAC e Unibz

La pubblicazione di Academia, la rivista di divulgazione scientifica pubblicata dall’EURAC dal 1994, d’ora in poi sarà curata da entrambe le istituzioni

Un risultato cui si è giunti con convinzione ed entusiasmo perché, come titola anche la copertina della prima edizione congiunta, “Si può fare“!

“Questo titolo sottolinea come la scienza e la ricerca vivano di relazioni e scambi che permettono di raggiungere obiettivi comuni, altrimenti difficili da raggiungere”, hanno affermato il presidente dell’EURAC, Werner Stuflesser e il presidente della Libera Università di Bolzano, il prof. Konrad Bergmeister, nel corso dell’odierna conferenza stampa. Il desiderio di entrambi i direttori, Günther Mathà (unibz) e Stephan Ortner – EURAC -, fin dall’inizio, è stato promuovere il dibattito pubblico sulla ricerca made in Alto Adige, indifferentemente dal luogo in cui questa viene svolta, in Università, in EURAC o, frequentemente, anche in entrambi gli enti.

Gli argomenti per stimolare il dibattito di certo non mancano. Nella prima edizione congiunta di Academia, la numero 68, sono state affrontate tematiche diversissime tra loro – ma ugualmente avvincenti – come la missione Cassini-Huygens su Titano, il cooperativismo come strumento per salvare la montagna o, ancora, la storia del mancato radicamento rurale degli altoatesini di lingua italiana. Academia è disponibile gratuitamente nelle sedi di  EURAC e unibz. Anche l’abbonamento è gratuito e può essere richiesto inviando una mail a press@eurac.edu

Google+
© Riproduzione Riservata