• Google+
  • Commenta
8 maggio 2017

Origini della festa della mamma: data di quando si festeggia e storia

Origini della festa della mamma
Origini della festa della mamma

Origini della festa della mamma

La vera origine della festa della mamma: data di quando si festeggia ufficialmente questa festa in Italia, storia e significato dell’evento che ricorda ogni madre, perché esiste!

Quand’è la data della festa della mamma? Chi ha scelto il giorno in cui si festeggia? Il mese di maggio è quello dedicato alla celebrazione di una delle ricorrenze più sentite in Italia. Infatti la seconda domenica del mese si festeggiano tutte le mamme, e quindi tutti rivolgono un pensiero d’affetto alla donna più speciale tra tutte. Benché la festa sia molto popolare, in Italia prese piede solamente a partire dagli anni Cinquanta. Siccome maggio è il mese dedicato alla Madonna, molti ritengono che anche le origini della festa della mamma siano religiose. Ma in realtà il significato di questa ricorrenza non ha nulla a che vedere con la fede. Anzi, la storia della festa della mamma ha origine negli Stati Uniti, e quindi in un Paese non propriamente cattolico.

La fondatrice dell’evento sarebbe stata Anna Jarvis. Secondo quella che comunemente viene ritenuta la vera storia della festa della mamma, Anna avrebbe ideato questa giornata per commemorare la defunta madre Ann. La prima celebrazione ufficiale risale al 1908in West Virginia. Anna specifica che il suo obiettivo non è quello di sottolineare in maniera generica quanto sia importante essere madri. Ma l’intento era quello di riconoscere l’importanza e la centralità del ruolo di madre all’interno delle famiglie.

Già nel 1908 il senatore del Nebraska, Elmer Burkett, aveva proposto che questa festa diventasse un national holiday. Bastarono pochi anni perchè l’evento diventasse talmente popolare da diventare festa nazionale.

Origini della festa della mamma: la vera storia, e la scelta della data di quando si festeggia

Quand’è la festa della mamma? La scelta del giorno in cui celebrare tutte le mamme del mondo è stata fatta sempre in America. In particolare nel 1914, sotto la presidenza di Woondrow Wilson, il Congresso approva una risoluzione che ne fissava alla seconda domenica di maggio il giorno in cui si festeggia.

Alla diffusione dell’iniziativa di Anna Jarvis contribuì John Wanamaker. Questi era un ricco commerciante di Philadelphia che celebra la festa in un tempio presbiterato da lui fondato nel 1910. Wanamaker capi ben presto che era possibile sfruttare questa ricorrenza anche per fini commerciali. Fin dalle origini della festa della mamma, è possibile individuare alcune delle fattispecie che ancora oggi la rendono tanto commerciale: cartoline, fiori e biglietti presero a diffondersi in pochissimo tempo. La deriva commerciale che aveva preso questa ricorrenza indusse Ann Jarvis a ripudiarla. Ma il successo della ricorrenza e la sua diffusione erano garantiti da altri. Infatti i conservatori avevano interessa a che il giorno della festa della mamma si celebrasse, perchè in questa ricorrenza veniva ribadito quale doveva essere il ruolo della donna all’interno della società.

Al contrario, i sostenitori dei diritti delle donne ritenevano che la data della festa della mamma sottolineasse l’importanza delle donne. Era quindi un’occasione per poter apprezzare quanto le mamme facevano per il bene della famiglia e della società tutta.

Ma i principali sostenitori del Mother’s Day erano i presidenti americani ed il Congresso. La festa della mamma, infatti, promuoveva una certa immagine della donna, quale sostegno della famiglia, e figura centrale della società.

Significato, origini della festa della mamma: perchè si festeggia a maggio

Il motivo per cui anche in Italia si festeggia la festa della mamma è duplice. Dapprima la ricorrenza fu introdotta dal regime fascista il 24 dicembre 1933 con il nome di Giornata nazionale della madre e del fanciullo. Si trattava, però, di una celebrazione di diverso significato. Infatti l’evento mirava ad incrementare le nascite all’interno del Paese. Tanto che durante le sue celebrazioni venivano premiate le mamme più prolifiche.

Le origini della festa della mamma come la conosciamo oggi si devono a Raul Zaccari, sindaco di Bordighera. Per la prima volta la festa fu organizzata proprio a Bordighera la seconda domenica di maggio del 1956, ispirandosi alla ricorrenza americana. Raul Zaccari insieme a Giacomo Pellanca, presidente dell’Ente Fiera del Fiore e della Pianta Ornamentale, contribuirono alla sua diffusione.

Google+
© Riproduzione Riservata