• Google+
  • Commenta
13 giugno 2017

Prove Invalsi 2017: come funziona il test degli esami di terza media

Prove Invalsi 2017
Prove Invalsi 2017

Prove Invalsi 2017

Ecco quando iniziano le prove Invalsi 2017: data e ora inizio, informazioni su come funziona tl test Invalsi degli esami di terza media di matematica e italiano, ecco come esercitarsi.

Sono iniziati gli esami conclusivi della scuola secondaria di primo grado.

In questa settimana 560.000 studenti, nonostante la fine delle lezioni, sono rimasti sui banchi per sostenere le prove scritte. Questo è l’ultimo anno in cui ci saranno 4 scritti ( italiano, matematica, lingue e test Invalsi).

Dal 2018, infatti, la riforma scolastica ha introdotto alcune novità. Innanzitutto, gli scritti saranno solo 3.

Ci sarà il compito di italiano, la prova di matematica e quella di lingue. Mancheranno all’appello le prove Invalsi 2017 che verranno somministrate, invece, durante l’anno.

A partire dal prossimo anno scolastico, infatti, il test verrà svolto nel corso dell’anno scolastico e sarà propedeutico all’ammissione all’esame.

Lesame di terza media è un appuntamento molto importante per gli studenti. Rappresenta il primo vero esame che i ragazzi sostengono e segna il passaggio al mondo delle scuole superiori.

L’ansia sicuramente si farà sentire, ma anche quella fa parte del percorso di crescita dello studente. Le prove d’esame saranno predisposte dalla stessa commissioni. Per questo gli studenti si sentono abbastanza tranquilli, certi che si ritroveranno all’esame tipologie di prove già affrontate nel corso dell’anno scolastico.

Ciò che più spaventa i ragazzi è senza dubbio il test Invalsi. La prova sarà uguale per tutte le scuole ed è volta a valutare il livello di competenze e conoscenze acquisite dagli studenti di tutto il territorio nazionale nel I ciclo di istruzione.

Ma vediamo nello specifico come funziona il test  Invalsi.

Prove Invalsi 2017 italiano e matematica esame terza media: come funziona il test – tracce PDF

Il 15 giugno 2017 ci sarà il test Invalsi per tutti gli studenti che stanno affrontando l’esame di terza media. Il timore è molto, perchè si teme di non riuscire a rispondere bene a tutte le domande. Il tempo a disposizione è di 150 minuti, 75 minuti per la prova di italiano e 75 per quella di matematica.

L’istituto Invalsi ha predisposto un protocollo che dovrà essere applicato da parte di tutte le commissioni. Vediamo come si svolgerà il test prove Invalsi 2017.

  • alle ore 8.00 ci sarà l’apertura delle scatole contenente i test da parte del presidente;
  • alle ore 8.30 ci sarà l‘inizio della prova per tutti gli studenti.

L’inizio della prova è preceduto dalla verifica da parte della commissione che tutti i candidati abbiano i cellulari e altre apparecchiature elettroniche spente. Inoltre, saranno date delle istruzioni ben precise. Infatti, si potrà utilizzare per lo svolgimento del test sola la penna blu o nera. Inoltre, prima di iniziare ogni studente dovrà scrivere sulla copertina del fascicolo il proprio nome e cognome, nonchè la classe.

Solo dopo aver ottemperato a queste formalità la prova può ufficialmente iniziare. Quando mancano dieci minuti alla scadenza del termine per la consegna del test di italiano, la commissione avvertirà che il tempo sta per scadere. Al trascorrere dei 75 minuti viene ritirato l’elaborato di italiano e dopo 15 minuti di pausa ci sarà il test di matematica.

Prove Invalsi 2017: quali saranno i test di italiano e matematica

Sicuramente gli studenti tireranno un bel respiro di sollievo dopo giovedì. Infatti, il 15 giugno è previsto il test messo a punto dall’Istituto Nazionale per la valutazione del Sistema Educativo di Istruzione e Formazione. Le prove Invalsi preoccupano molto i ragazzi, nonostante durante l’anno i docenti li abbiano preparati molto con le simulazioni dei test.

Ma vediamo nello specifico quali sono gli argomenti che dovranno affrontare.

Per quanto riguarda la prova di italiano, ci saranno due tipologie. La prima sarà l’analisi di un testo. Occorrerà leggere e comprenderlo per, poi, rispondere ad un questionario. La seconda, invece, sarà sulla grammatica italiana. Ogni candidato dovrà rispondere ad una serie di domande volte ad accertare la conoscenza delle regole dell’analisi del periodo e della sintassi.

Non sarà consentito l’uso del vocabolario di italiano.

Per la prova di matematica, invece, ci saranno sia quesiti a risposta multipla che aperta riguardanti la geometria, le espressioni, le equazioni e la rappresentazione grafica di funzioni.

Gli studenti potranno avvalersi dell’ausilio di righello, goniometro e e compasso.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy