• Google+
  • Commenta
20 luglio 2017

Test professioni sanitarie anni precedenti al 2017: PDF domande e risposte

Test professioni sanitarie anni precedenti al 2017
Test professioni sanitarie anni precedenti al 2017

Test professioni sanitarie anni precedenti al 2017

Ecco quali sono gli argomenti del test professioni sanitarie anni precedenti al 2017: PDF con domande, soluzioni e risposte del MIUR, simulazioni del test d’accesso.

Il test d’ingresso di Professioni Sanitarie 2017 fa parte delle prove ad accesso programmato nazionale previste dal Miur. Il ministero dell’istruzione disciplina le regole che bisogna seguire anche per il test di Medicina, Veterinaria e Architettura. A differenza però degli altri test, quello di Professioni Sanitarie prevede una certa autonomia alle università.

Ci sono alcuni aspetti che vengono regolati a livello nazionale. È il caso della data del test Professioni Sanitarie 2017 che è stata stabilita dal Miur con un apposito decreto per il 13 settembre. La prova non sarà uguale in tutta Italia. Infatti, mentre la data è unica a livello nazionale, la formulazione dei quesiti può variare per ciascuno università.

Di conseguenza anche la graduatoria non sarà unica nazionale. E gli studenti che quindi desiderano iscriversi al test, devono tenere presenti due tipi di bando. Quello del Miur che  presenta le indicazioni sui posti disponibili, struttura della prova, materie e argomenti da studiare, oltre che l’assegnazione dei relativi punteggi. Ma bisogna anche tenere presente il bando dei singoli atenei dove invece sono specificate le modalità di iscrizione al test, come le relative scadenze da non trascurare. Oltre che il funzionamento delle graduatorie e degli scorrimenti.

Essendo una prova ad accesso programmato nazionale, occorre prepararsi al meglio per avere maggiori possibilità di essere ammessi al corso di studi scelto. Per questo motivo è necessario prendere visione del bando del Ministero dove sono indicati tutti gli argomenti e le materie da studiare che possono essere presenti all’interno della prova.

Test professioni sanitarie anni precedenti al 2017: quali sono le domande e risposte – PDF

Il Ministero dell’Istruzione ogni anno indica il numero dei posti disponibili per Professioni Sanitarie. Ogni corso di laurea, quindi, ha un numero limitato di posti che sono suddivisi all’interno delle varie università italiane. Per poter essere ammessi occorre superare una selezione che prevede il superamento di un test.

La struttura della prova d’accesso è indicata dal Miur ed è uguale per tutte le università. Ciascun candidato deve confrontarsi con 60 quesiti, con 5 opzioni di risposta. Ogni candidato ha disposizione 100 minuti per poter fornire tutte le soluzioni esatte. Le domande sono ripartite nel seguente modo:

  • 4 domande di cultura generale
  • 23 domande di logica
  • 15 domande di biologia
  • 10 domande di chimica
  • 8 domande di fisica

I quesiti vengono redatti direttamente dalle università, le quali possono però scegliere delegare la formulazione delle domande al Cineca. Le università che scelgono la seconda opzione possono quindi avere anche lo stesso tipo di domande. L’assegnazione del punteggio è indicata dal bando del Ministero, ed in particolare è previsto che si attribuisca:

  • 1,5 punti per ogni risposta esatta
  • -0,4 punti per ogni risposta errata
  • 0 punti per ogni risposta non data

Per superare il test occorre quindi studiare bene gli argomenti indicati dal ministero. Per avere un’idea oggettiva del proprio livello di preparazione, molti candidati si cimentano nello svolgimento dei test degli anni precedenti.

Simulazioni test professioni sanitarie anni precedenti al 2017 del MIUR

Gli studenti sono soliti allenarsi con i quiz a risposta multipla. In particolare sono le domande di logica e di cultura generale sulle quali si concentra la maggior parte dei candidati. In questo modo si arriverà più pronti a quello che è lo svolgimento del test d’ingresso.

Le simulazioni test Professioni Sanitarie e prove degli anni precedenti sono molto utili per questo scopo. In questo modo si può avere una visione del proprio livello di preparazione. Oltre che poter individuare in maniera più facile ed immediata quali sono le lacune sulle quali insistere per poter arrivare pronti il giorno della prova.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy