• Google+
  • Commenta
23 Maggio 2018

Esame Italiano di terza media 2018: tracce dei temi e cosa cambia

Esame Italiano di terza media 2018
Esame Italiano di terza media 2018

Esame Italiano di terza media 2018

Novità esame Italiano di terza media 2018: esempi delle tracce dei temi e svolgimenti anni passati in PDF, cosa cambia e nuove linee guida del MIUR.

Il tema d’italiano dell’esame di terza media 2018 è totalmente cambiato. Infatti durante gli anni precedenti la prova di italiano consisteva nello scrivere lettere agli amici o raccontare le proprie esperienze personali attraverso lo svolgimento di tracce di ordine generale. Il nuovo esame di terza media 2018 prevede tre nuove tipologie di traccia di italiano. I nuovi temi e gli esempi della prova d’italiano per le scuole medie sono stati indicati direttamente dal Miur. Le simulazioni ed temi svolti sono stati utili anche ai professori che scriveranno le tracce del tema di italiano 2018 ispirandosi alle indicazioni fornite all’inizio dell’anno.

Il tema tradizionale, dove veniva chiesto allo studente di esporre il proprio punto di vista in merito ad una determinata questione, è stato quindi sostituito.

Come pure la lettera all’amico, dove si racconta esperienze vissute reali o inventate, non sarà più presente per la prova  scritta di italiano. Il nuovo esame di 3° media prevede quindi tre diverse tipologie di traccia. Gli esempi e tracce svolte del Miur sono stati utili anche agli studenti per esercitarsi con i compiti in classe e le simulazioni d’esame, arrivando quindi pronti all’appuntamento con la prova di italiano 2018.

Le novità introdotte quest’anno favoriranno l’accesso alle scuole superiori, in quanto ogni studente potrà svolgere la traccia che ritiene più vicina alla propria preparazione. L’obiettivo del Ministero è quindi quello di agevolare gli studenti, di facilitare gli alunni nel superamento della l’esame terza media. Vediamo nel dettaglio cosa cambia, quali sono le nuove tracce e come svolgere il tema di italiano all’esame finale delle scuole medie.

Esame Italiano di terza media 2018: tracce Tipologia A e B, esempi e soluzioni PDF

Grazie agli esempi di tracce forniti dal Miur per la prova di italiano di terza media, studenti e professori hanno avuto modo di esercitarsi. Il nuovo schema per il tema d’italiano delle scuole medie richiede maggiore attenzione nello svolgimento del compito. I docenti hanno potuto quindi  approfondire le novità introdotte, e valutare come dovranno essere le tracce della prova di italiano. Nel dettaglio vediamo che vi sono tre tipologie di tema.

La traccia Tipologia A all’esame italiano di terza prevede la possibilità di scegliere tra testo narrativo e testo descrittivo. Lo studente dovrà dimostrare di saper riscrivere il testo narrativo cambiando il narratore. Oppure di avere proprietà di scrittura tali da riuscire a cambiare la temporalità o il punto di vista proposta nella traccia. Il testo descrittivo invece prevede la descrizione di un ambiente o di un personaggio. La prova può consistere anche nel racconto di una situazione che consenta allo studente di poter dimostrare la propria capacità descrittiva.

All’esame d’italiano di terza media gli studenti potrebbero scegliere anche la traccia Tipologia B: testo argomentativo. In questo caso lo studente dovrà argomentare il proprio punto di vista ed esprimere una riflessione partendo da un tema fornito all’interno della traccia. Lo studente può esprimere il proprio punto di vista attraverso un dialogo tra due interlocutori con opinioni diverse. Oppure può sviluppare una tesi e un’argomentazione contraria. La traccia argomentativi può anche prevedere che l’alunno riscriva un breve testo e che abbia un punto di vista diverso da quello proposto all’interno della traccia d’esame.

Traccia Tipologia C esame Italiano di terza media 2018: cosa cambia

Tra le novità previste per il nuovo esame di terza media c’è anche il tema di Tipologia C all’esame italiano di terza media. Lo svolgimento di questa tipologia di traccia consente di verificare le capacità di comprensione e di sintesi dello studente. La prova di italiano può prevedere l’analisi di un testo letterario, divulgativo, o scientifico.

Lo studente dovrà riscrivere il testo sotto forma di riassunto, di parafrasi nel caso di un testo poetico, oppure riscrivere in sintesi quelle che sono le informazioni più importanti richieste dalla traccia. Nel caso in cui l’analisi del testo preveda un parafrasi di testo poetico, allora lo studente dovrà redigere un riassunto. Altrimenti, nel caso in cui si tratti di un brano di tipo scientifico divulgativo, allora lo studente dovrà dimostrare la propria comprensione rispondendo ad alcune domande sul brano.

Il giorno dell’esame italiano di terza media 2018 i professori dovranno sorteggiare le tracce da tre diverse torne. Le terme potranno contenere anche tracce di tipologia diversa. In ogni caso, lo svolgimento della prova d’italiano avverrà secondo modalità simili a quelle previste dal docente per la redazione del compito di italiano in classe.

Google+
© Riproduzione Riservata