Come scegliere un master, l’importanza di fare una giusta scelta

Annamaria Aufierio 23 Luglio 2018

Ecco come scegliere un master e perchè è importante fare una buona scelta, consigli e indicazioni del percorso formativo utile ad entrare nel mondo del lavoro.

La formazione post laurea è diventata oggi di importanza fondamentale per gli studenti che hanno intenzione di entrare nel mondo del lavoro. Le aziende, infatti, sempre più tendono a “preferire” laureati che abbiamo conoscenze specifiche in determinati settori. Per questo motivo, la ricerca di un Master rappresenta una scelta quasi obbligata.

Possiamo definire un Master come un percorso di perfezionamento che arricchisce la formazione universitaria, completandola. Ma non solo.

I Master sono scelti anche da coloro i quali sono già immessi nel mondo del lavoro e vogliono acquisire ulteriori competenze da abbinare a quelle già possedute.

La peculiarità dei Master, infatti, è data dalla specificità dei contenuti che vengono forniti a studenti che vogliono specializzarsi in un determinato settore. Ma anche a chi già lavora e sente la necessità di aumentare le proprie competenze e conoscenze per progredire nella propria carriera.  Ma come scegliere un master universitario e non solo?

Come scegliere un master: consigli per le richieste del mercato del lavoro nell’era digitale

Tra i Master più richiesti, quelli relativi all’ambito digitale, linguistico e turistico.

In un mondo globalizzato ma soprattutto digitalizzato, diventano fondamentale la conoscenza delle lingue e degli strumenti di marketing digitale.

Tra le nuove professioni, è sempre più richiesta la figura dell’E-commerce Manager. Colui che deve sapere non solo conoscere le tecnica di vendita e applicarle “in digitale”, ma anche saperle promuoverle, attraverso l’utilizzo degli strumenti che il web mette a disposizione.

Sempre in ambito digitale, un’altra figura richiesta è quella del Social Media Marketing e del Social Media Manager, che nelle aziende ha il compito di comunicare bene, nella maniera giusta. I social network, infatti, sono diventati un canale comunicativo, inferiore per flussi solamente alla televisione e al web. Per questo motivo, uno specialista della comunicazione in digitale fa sempre comodo alle aziende.

Non solo digitale, ecco come scegliere un master nel settore del turismo

Non solo digitale. Anche le lingue, infatti, hanno una loro importanza. Il settore delle lingue straniere forma professionisti che possono essere inseriti in qualsiasi settore.

Dal settore giuridico a quello delle traduzioni, fino a quello turistico. In quest’ultimo, infatti, aumenta la richiesta di esperti nel settore turistico, figure che abbiano competenza nella gestione e nello sviluppo del turismo.

Tra le aziende che erogano Master nei settori Digitale Lingue, troviamo ICOTEA, Istituto Formativo Ministeriale qualificato nel campo della Formazionee accreditato presso il MIUR, il Ministero della Giustizia e il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Quindi, si può dire che oramai un Master è diventato un must sia  per chi vuole entrare già formato e già pronto nel mondo del lavoro sia per quelli che già lavorano. Questo a causa di un mercato sempre più competitivo, dove gli operatori sono alla ricerca di nuove risorse di valore e dove, in particolar modo negli ultimi anni, è necessaria una competenza e conoscenza qualificata già dai primi passi.

È bene scegliere un Master che consenta un inserimento immediato nel mondo del lavoro, magari in quelle aree disciplinari che risultano essere più richieste.

Perché non solo chi si ferma, ma anche chi non si forma è perduto.

© Riproduzione Riservata
avatar Annamaria Aufierio Dinamismo e determinazione sono i due aggettivi che mi descrivono meglio. Fin dalla giovane età ho imparato ad osservare con occhi lungimiranti, consapevole che ostacoli e differenze esistono e sono parte integrante del quotidiano, così ho imparato ad affrontare la vita giorno per giorno focalizzandomi sulla crescita personale e professionale. Mi sono sempre affacciata a nuove esperienze con passione e voglia di fare; soprattutto ho imparato ad essere abbastanza soddisfatta ma non completamente; ciò mi ha portata ad avere la volontà di migliorare e di sviluppare le mie competenze. A 24 anni studio e lavoro nell’ambito della moda e del design, la creatività è parte integrante delle mie giornate, disegno, creo, scrivo; non mi piace identificare la mia professione in un’unica parola, poiché la capacità della mente di elaborare e creare è sopraffina ma sopratutto senza barriere, confini o dettami. Ho iniziato a scrivere in età molto giovane, dapprima quest’attività rappresentava per me una valvola di sfogo fino a trasformarsi in un’estensione della fantasia nella realtà, quasi un luogo sacro dove rifugiarmi. Oggi per me la scrittura è diventata testimonianza, ricordo, corrispondenza; ammiro la capacità di far vivere luoghi e fatti accaduti attraverso l’espressione del pensiero. Coltivo questa passione, e nono solo, giorno per giorno, leggendo e documentandomi, poiché ritengo che la cultura sia l’insieme di conoscenze che concorrono a formare la personalità ed affinare le capacità di ogni individuo. Leggi tutto