• Google+
  • Commenta
6 novembre 2018

Come diventare nobile in Italia: acquistare un titolo nobiliare

Come diventare nobile in Italia
Come diventare nobile in Italia

Come diventare nobile in Italia

Ecco come diventare nobile in Italia: dal valore del titolo nobiliare a cosa significa essere nobili oggi in Italia.

Le famiglie nobili italiane sono ancora esistenti? Come si trasmette un titolo nobiliare? Come faccio a sapere se discendo da una famiglia nobile? È possibile comprare un titolo di cavaliere?

Queste le curiosità sul mondo nobiliare di cui parleremo oggi in questa rubrica.

Le famiglie nobili italiane, nel rinascimento, durante la crisi dei comuni, acquisirono un ruolo fondamentale. Infatti, le stirpi aristocratiche svolgevano funzioni importanti in campo amministrativo, istituzionale e della giustizia. Avevano il compito di rendere la propria città ed il proprio territorio unico per dimostrare il segno della propria potenza. Gli scambi culturali erano all’ordine del giorno e molto spesso questo comportava (per i ceti popolari più bassi), l’estromissione dai posti di potere, decisionali.

Oggi, anche se esistono ancora discendenti di famiglie nobili, le loro funzioni sono cambiate e decadute. Ma oggi è ancora possibile diventare nobili? Il titolo nobiliare ha valore legale? La nobiltà è legata al propio nome o alla nascita del cognome?

In Italia, se non si è nobili per eredità, non è possibile diventarlo. Mentre in altri paesi un titolo nobiliare è possibile acquistarlo. A cambiare però non è solo il modo. Anche il valore stesso di un titolo. Mentre prima del 1948, inizio dell’età repubblicana, il titolo nobiliare aveva valore legale e poteva portare anche benefici a chi lo presentava come biglietto da visita, oggi no. Non ha nessun valore giuridico. 

Come diventare nobile in Italia e quali sono i titoli nobiliari da poter acquisire

Abbiamo capito l’importanza delle famiglie nobiliari prima del 1948, anno in cui si ha la costituzione della Repubblica e quanto oggi i titoli nobiliari valgano, ma quali e quanti sono i titoli nobiliari? Come diventare nobile in Italia?

I titoli nobiliari in ordine discendente sono:

  • Principe (da princeps romano) e significa il primo fra tutti;
  • Duca (da dux dei romani) e significa capitano d’armata. Ad esso veniva donato il ducato come ringraziamento alle imprese militari sostenute;
  • Marchese (da Marche o Marca, tedesco e significa territorio di confine). Ad esso veniva affidato il compito di governare una provincia di confine;
  • Conte (dal latino comes, che indicava il grado di un ufficiale di corte o di un governatore di provincia). Ad esso veniva assegnato il titolo onorifico in quanto possessore di un feudo.
  • Visconte conferito ad un funzionario dello stato feudale;
  • Barone (significava Signore con giurisdizione). Conferito solo per connotazione onorifica;
  • Nobile (da nobilis) che significa “onorevole”;
  • Cavaliere Ereditario, titolo molto peculiare, concesso in Italia nei territori soggetti a dominazione austriaca o spagnola.

Questi gli 8 titoli nobiliari che in Italia hanno avuto un forte potere soprattutto durante il periodo rinascimentale, ma oggi è ancora possibile fregiarsi di un tale titolo?

Ad oggi non è possibile. Esistono molti siti internet esteri che promettono l’invio di titoli nobiliari, ma spesso sono truffe e qualora riusciste davvero ad acquisirne uno, in Italia avrebbe valore nullo.

Come acquistare o riscattare un titolo nobiliare, ma si può comprare?

Una celebre frase del comico napoletano Totò diceva: “signori si nasce, non si diventa”. Oggi questa frase risulta sempre vera; Infatti, in Italia la compravendita di titoli nobiliari non è ammessa e bisogna prestare attenzione a qualsiasi sito internet che offre questo servizio. Molto spesso si tratta di truffa. Per questo motivo gli operatori italiani cercano di dirottare la compravendita all’estero, verso siti esteri, perché li non è un pratica illegale.

In Gran Bretagna è possibile cambiare sia il proprio nome che il proprio cognome con il pagamento di una modesta somma di denaro. Si può diventare sir.

In Germania alcuni nobili, sempre dietro pagamento, adottano il cliente di turno per far ottenere loro una cognomizzazione. Anche in questo caso si ottiene un mero cambio di nome, ma di certo non si acquisisce il titolo di nobile.

Solo in Scozia il regolamento cambia. Acquistando un terreno è possibile diventare un lord o una lady. 

Oggi, nel 2018, pensiamo che nessuno più possa più richiedere titoli di questo genere, invece, come diventare nobile è una ricerca che ancora molte persone compiono. Secondo alcune statistiche sono circa 20.000 le richieste di cognomizzazione ogni anno ed i costi variano dai 40.000 ai 500.000 euro. Per molti, addirittura, diventa una vera ossessione, tanto che milioni di italiani fanno richieste presso «istituti di ricerca genealogica» per comprendere se in passato la loro stirpe ha avuto trascorsi nobiliari.

Google+
© Riproduzione Riservata