• Google+
  • Commenta
4 Febbraio 2019

Unisa Orienta 2019 prima giornata: orientamento Università di Salerno

Unisa Orienta 2019 prima giornata
Unisa Orienta 2019 prima giornata

Unisa Orienta 2019 prima giornata

E’ partita l’iniziativa Unisa Orienta 2019: si è svolta la prima giornata di orientamento dell’Università di Salerno, ospiti le scuole che hanno modo di conoscere da vivo l’università, come funziona e cosa si fà.

Ad accogliere le 1.500 future Matricole in visita all’Ateneo di Salerno, Il Direttore del Tg2 Rai Gennaro Sangiuliano.

“Lasciatevi Guidare Dalle Vostre idee, abbracciate le vostre assioni”.

Salerno, Avellino, Napoli e Caserta. Queste le provincia di provenienza degli Istituti scolastici in visita all’Università di Salerno per la prima delle giornate di accoglienza organizzate dal caot – Centro di Ateneo per l’Orientamento e il Tutorato.

Davanti all’Aula Magna “V.Buonocore”, gremita di studenti, il rettore Aurelio Tommasetti ha aperto ufficialmente la 15esima di UnisaOrienta.

Le dichiarazioni del rettore dell’Università di Salerno a Unisa Orienta 2019 prima giornata

“Questa Manifestazione e un modo per lontano Conoscere l’Università di Salerno un chi venire voi la visita per la prima volta. Il nostro e un ateneo che ha puntato e punta decisamente sulla qualità della ricerca e della didattica. Con le dimostrate positiva performance in questo senso, l’Ateneo e entrato nella Top 400 degli Atenei Mondiali e al 15 ° posto classifica nel nazionale delle università, posizionandosi primo al Centro-Sud, in controtendenza al date territoriale”

Descriva così l’Ateneo ai futuri studenti il rettore Tommasetti che aggiunge: “La nostra didattica e disegnata sulle vostre istanze, ma anche sui segnali provenienti dal mondo del lavoro e delle professioni. Per voi abbiamo realizzato campus delle Nazioni Unite a misura di studente, attento tutto ‘ambiente e all’organizzazione degli spazi e dei servizi. Qui sventola la bandiera del merito, quella che premia gli studenti meritevoli. Siamo convinti che bisogna sostenere gli ultimi, ma anche premiare chi si impegna. Per questo ogni anno rimborsiamo le tasse a tutti coloro che sono in regola con gli esami del loro piano di studi.”

Google+
© Riproduzione Riservata