• Google+
  • Commenta
19 Giugno 2019

Agamennone: storia, trama, mappa concettuale e analisi del testo

Agamennone
Agamennone

Agamennone

Ecco chi era Agamennone: biografia, trama e storia della sua battaglia, frasi e citazioni da condividere: scarica qui gratis la mappa concettuale e approfondimenti con breve analisi del testo.

Eroe della mitologia greca, la leggenda di questo personaggio storico è descritta da Omero nell’Iliade e in molti altri testi storici.

Secondo la tradizione questo famoso personaggio storico è figlio di Atreo e di Erope, e fratello di Menelao e Anassibia.

Suo padre aveva sposato Erope dopo che la prima moglie, Cleola, era morta dando alla luce Plistene. E’ sicuramente una delle figure più importanti della mitologia greca.

La sua persona ha ispirato numerose tragedie, poi rappresentate al teatro la cinema e in molti testi. Presente inoltre in molti film, tra cui Troy, che narrano delle imprese di Troia.

Conosciamo meglio la vita del capo degli achei, storia e trama della sua vita per capire meglio chi era Agamennone: mappa concettuale e approfondimenti con analisi del testo, utili per i compiti in classe e interrogazioni.

Chi era Agamennone: storia, trama e riassunto > scarica appunti e analisi del testo PDF

Figlio di Atreo e fratello di Menelao, re di Micene, eredita il trono alla morte del precedente sovrano. Dopo che Atreo fu ucciso, i figli si recano a Sparta. Qui sposò Clitemnestra, dalla quale ha quattro figli: Ifigenia, Crisotemi, Laodice (Elettra) e Oreste. Successivamente divenne re di Micene.

Omero ricorda che egli governò sull’intero Peloponneso, o almeno su gran parte di esso. Quando Elena, moglie di Menelao, viene rapita da Paride, egli è al capo della spedizione. Capo degli Achei nella spedizione di Troia, si dice abbia provocato l’ira della dea Artemide.

La sua ira, che impediva alle navi achee di salpare, poteva essere placata solo con il sacrificio di Ifigenia, figlia di Agamennone. Così la flotta greca può finalmente salpare alla volta di Troia.

Segue una lunga campagna, nel corso della quale l’esercito greco riesce ad assediare i troiani. Successivamente, dovuta rendere la sua schiava Criseide e rubata Brisei, scoppia una grande contesa con Achille. Per protesta Achille si ritirò dalla battaglia, portando i greci a rovinarsi definitivamente.

Tornato a Micene, dopo dieci anni, Egisto e Clitennestra lo pugnalano. Omero racconta invece che Egisto invita il cugino ad un banchetto, per poi assalirlo spalleggiato da un gruppo di uomini armati.

Riassunto del capo degli Achei e le più belle frasi, citazioni e aforismi

Raccolta di frasi di Agamennone, citazioni e aforismi del guerriero di Micene da condividere su Facebook e Twitter.

  • Non vi è riparo allo sterminio per l’uomo che, imbaldanzito dalle ricchezze, ha diroccato il grande altare della Giustizia;
  • È nella natura dei mortali calpestare ancora di più chi è caduto;
  • Il malvagio che si avvoltola tra colpe è destinato a perire;
  • Un antico proverbio è diffuso tra gli uomini, che la felicità dei mortali, raggiunto il suo culmine, partorisce, non muore sterile: dalla fortuna germoglia alla stirpe dolore insaziabile;
  • Solo quando la vita di un uomo arriva alla fine in prosperità si può dire che quell’uomo è felice;
  • La saggezza si conquista attraverso la sofferenza;
  • La Giustizia brilla nelle capanne annerite dal fumo e onora la vita timorata;
  • Alle fortune che già brillano, fortune s’aggiungono;
  • Molti degli uomini preferiscono l’apparenza, più che l’essenza, scostandosi dal giusto;
  • So come gli uomini in esilio si nutrano con sogni di speranza;
  • Chiunque è incline a piangere con l’infelice, ma il morso del dolore non gli penetra fino nell’infinito; così, per mostrare di gioire con chi è felice, sforza il suo volto che fa resistenza al sorriso.

Mappa concettuale di Agamennone per esami e compiti a scuola

Appunti e mappa concettuale Agamennone

Google+
© Riproduzione Riservata