• Google+
  • Commenta
24 Aprile 2020

Quando si potrà viaggiare di nuovo in aereo, treno ed autobus

Quando si potrà viaggiare di nuovo
Quando si potrà viaggiare di nuovo

Quando si potrà viaggiare di nuovo

Ecco le indicazioni su quando si potrà viaggiare di nuovo: in aereo, treno, autobus, spostarsi da una regione all’altra e fuori dall’Italia.

L’emergenza Coronavirus ha comportato un blocco totale del nostro Paese, non solo dal punto di vista produttivo, ma anche dei trasporti. Ci si è ritrovati così nella condizione di quarantena ed impossibilità di spostamento generale. Quel che ci si chiede è dunque: quando si potrà viaggiare di nuovo? 

Un quesito, questo, che chiama in causa ovviamente la situazione legata ai trasporti pubblici nazionali, in affanno causa diffusione del contagio. Un settore, la cui crisi momentanea ha avuto una ricaduta inevitabile anche sul turismo e sui viaggi.

Andiamo allora a fare chiarezza su tali aspetti rientranti nel programma della fase 2, affidandoci anche al parere del dottor Manlio Torquato, sindaco di Nocera Inferiore.

Le riflessioni di quest ultimo a livello regionale ci aiuteranno di riflesso a fare luce anche sulla situazione nazionale.

Quando si potrà viaggiare di nuovo da una regione all’altra, in aereo, treno e autobus

Richiamando dunque il nostro focus sulla condizione dei trasporti pubblici nazionali, è doveroso fare una premessa. Il quando si potrà viaggiare di nuovo è un quesito la cui risposta è strettamente relazionata alla misura con la quale saranno rispettate le norme anti-contagio. Ossia: distanziamento sociale (dal minimo di 1 mt al massimo di 2 mt), uso dei dispositivi di protezione (guanti e mascherine chirugiche o  in TNT), sanificazione degli ambienti di lavoro.

Tre punti, questi, di fondamentale importanza nelle dinamiche di programmazione della fase 2, all’interno della quale rientrano anche i trasporti. Se è vero, infatti, che il Paese ha la necessità di dover ripartire economicamente (riapertura delle filiere produttive), è altresì vero che i cittadini stessi hanno il dovere di ritornare ad una parvenza di normalità (e dunque sentirsi liberi di spostarsi). Essa, però, chiama in causa direttamente la responsabilità personale nell’osservare le regole governative per evitare il rischio di una nuova diffusione del virus. Detto ciò, la data del 4 Maggio rappresenta la timeline di ripresa generale, dunque anche di un parziale ripristino dell’attività dei mezzi pubblici.

Se per treni ed autobus verranno garantite le corse degli orari di punta e quindi di maggiore utilizzo cittadino, non si può dire lo stesso per i voli aerei. Questi, infatti, appartengono alla classe di rischio alta di contagio, motivo per cui bisognerà attendere ancora un pò. Inutile dire, quindi, che non saranno consentiti i viaggi fuori dall’Italia, così come la mobilità da una regione all’altra. Di conseguenza ci si potrà muovere all’interno di un comune ma non al di fuori di esso, con buona pace dei proprietari di seconde case fuori residenza.

Condizioni per tornare a viaggiare all’estero in aereo, treno ed autobus

Puntiamo ora il focus sulle condizioni dei possibili spostamenti post lockdown, viaggi in aereo, treno ed autobus:

  • Autobus, tram e metrò: dovrà essere rispettata la distanza minima di 1 metro (norma da applicare in tutti gli spazi chiusi). La capienza dei suddetti mezzi cambierà, con possibile dimezzamento dei passeggeri ospitati. Gli orari delle corse subiranno delle variazioni, per evitare affollamenti di persone in attesa. Non saranno garantiti solo gli orari di punta, 07:00-09:00 e 17:00-19:00, ma è al vaglio anche un’ulteriore fascia 10:00-16:00. Ancora oggetto di discussione, invece, l’uso dei termoscanner e la sanificazione dei mezzi. Elemento di dibattito è la difficoltà ad ottemperare a tali mansioni nel medio-lungo periodo.
  • Aerei e viaggi all’estero: ancora bloccati i voli aerei, rientrando essi nella fascia alta delle classi di rischio contagio. Di conseguenza dovranno attendere ancora del tempo coloro che vogliono spostarsi fuori dall’Italia per passione o per lavoro. Le norme di distanziamento, infatti, in tale contesto risultano più difficili da rispettare (sebbene alcune compagnie di volo stiano pensando all’uso di sedili invertiti, spalla a spalla, e cabine isolanti).

Il parere in merito alla riattivazione dei trasporti post lockdown

Sulla questione trasporti abbiamo chiesto poi il parere dell’avvocato Manlio Torquato, sindaco del comune di Nocera Inferiore:

“Sarà difficile riprendere, poichè le misure di controllo utili per la prevenzione del contagio vanno in una sola direzione: ripensamento del numero delle corse e contenimento del numero dei passeggeri. Paradossalmente il trasporto pubblico può essere pregiudicato dall’emergenza sanitaria, poichè è un trasporto di gruppo in luoghi ristretti.” – dice l’avvocato Manlio Torquato –

“Quindi  – continua – non so come andrà a finire, tenendo anche conto dell’impatto ambientale che potrebbe avere una ripresa in tale ottica. Mi preme, infatti, evidenziare il beneficio che ha tratto l’ambiente dalla condizione di quarantena forzata e di emergenza. Essa ci ha offerto l’opportunità di riflettere su come la fonte principale  di inquinamento degli alvei sia di carattere industriale più che cittadino. Basti pensare allo stato delle acque dei fiumi o dei mari a livello nazionale. O ancora al caso nostrano della Solofrana, dove abbiamo appurato di recente, in seguito ad alcuni accertamenti, quanto il letto fluviale sia per larghi tratti nuovamente pulito”. – conclude il sindaco di Nocera Inferiore –

Nell’ambito della ripresa, c’è dunque da tenere in debita considerazione anche il fattore ambientale. Esso, infatti, con il calo drastico dell’inquinamento, ha rappresentato il maggiore elemento di positività in questo periodo di grave crisi sanitaria.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy