• Google+
  • Commenta
18 Maggio 2020

Come igienizzare le mani: lavarsi bene e quali disinfettanti usare

Come igienizzare le mani
Come igienizzare le mani

Come igienizzare le mani

Consigli per come disinfettare, igienizzare le mani di bambini e adulti bene e correttamente: il metodo giusto per lavarsi a casa, e fuori, quali disinfettanti è meglio scegliere e usare.

Il lavaggio e la cura dell’igiene delle mani è fondamentale sempre, e soprattutto in questa fase storica. In molti si chiedono “come lavare bene le mani per non correre rischi?”, “come disinfettare le mani ai bambini e qual è il metodo migliore da usare con i più piccoli?”. In questi casi, si sa, è necessario lasciare la parola all’esperta, la farmacista V. S., che ci aiuta a capire quali detergenti e disinfettanti scegliere e qual è il metodo migliore per insaponare le mani, e per quanto tempo. L’operazione di disinfezione delle mani va fatta spesso, quando si rientra a casa o quando si esce da qualsiasi luogo, prima di toccare qualsiasi cosa, compresa la mascherina. Se questo è facile da fare per gli adulti, lo è un po’ meno per i bambini.

Come igienizzare le mani ai bambini?Occorre insegnare loro piccoli, ma semplici passaggi. Non esistono prodotti specifici, perciò occorre buon senso nell’utilizzo degli stessi perché i bambini hanno una pelle più delicata degli adulti. Per loro sarebbe preferibile lavare le mani semplicemente con acqua corrente e sapone. Bisogna avere l’accortezza di sfregare le mani per almeno 60 secondi, partendo dal dorso fino al polso per poi proseguire su palmo, dita, spazi interdigitali e unghie“- specifica la farmacista.

E per gli adulti? Come disinfettare bene le mani? Vediamolo con le istruzioni su come lavare le mani correttamente per una buona igiene e pulizia, e tutti gli errori da non fare mai.

Come igienizzare le mani con disinfettate, quale utilizzare per bambini e adulti e come idratarsi

Iniziamo con il capire come disinfettare e detergere per bene le mani ed eliminare sporco, virus e batteri. Parola, ovviamente, all’esperta, la farmacista V.S.. “Per disinfettare e detergere le mani ed eliminare il virus eventualmente presente si può utilizzare il lavaggio con acqua e sapone per 40-60 secondi, avendo cura di strofinarle bene e in ogni parte: spazi fra le dita, dorso e palmo, unghie, senza dimenticare il polso, anch’esso generalmente esposto agli agenti esterni”. Quali sono, nel dettaglio, i passaggi da seguire per lavare bene le mani e non sbagliare? “Innanzitutto togliere eventuali anelli e bracciali. Questo perchè la pelle ospita maggiori quantità di microrganismi nelle zone coperte da anelli (ricordiamoci di lavare e disinfettare frequentemente anche quelli!).

Poi, bisogna bagnare le mani con l’acqua, preferibilmente corrente e passare quindi il sapone. Cerchiamo di scegliere sempre quello liquido: alcuni germi proliferano,infatti, anche sulle saponette! Insaponare le mani con cura;passare bene il sapone su tutte le superfici, sfregando con decisione, senza trascurare lo spazio tra le dita e sotto le unghie. In seguito, sciacquare abbondantemente.  Asciugare le mani con una salvietta pulita (fuori casa rigorosamente monouso) o con un asciugatore elettrico. E’ consigliabile utilizzare la salvietta per richiudere il rubinetto dell’acqua: in questo modo, i microrganismi che abbiamo lasciato sul rubinetto aprendolo non torneranno a depositarsi sulle tue mani”.

Come lavare le mani con detergente, quale utilizzare per disinfettarsi

Una volta capito come igienizzare bene le mani, è il momento di chiedersi quale disinfettante è meglio scegliere, per non sbagliare, se non si hanno a disposizione l’acqua e il sapone. Lo abbiamo chiesto, ancora una volta, alla nostra cara e gentile esperta.

Secondo gli ultimi aggiornamenti forniti dal ministero della Salute, i disinfettanti a base alcolica da usare allo scopo devono avere una percentuale di etanolo non inferiore al 70%. Anche se un gel contiene una percentuale di alcol sufficiente ad eliminare i virus, per disinfettare bene le mani bisogna usarlo nel modo giusto.”

“Il prodotto deve essere applicato sulla pelle asciutta, sfregando le mani per almeno 30-40 secondi ed eseguendo gli stessi movimenti del lavaggio con il sapone in modo da igienizzare tutte le parti: palmo, dorso, dita (punte comprese), pollici e polso. Il gel disinfettante, però, non è indicato per pulire mani sporche né per rimuovere sostanze chimiche. In ogni caso quando è possibile è meglio preferire acqua e sapone, mentre il gel è da usare solo fuori casa, in situazioni particolari, come quando  si è appena usciti dal supermercato. Se non si riesce a reperire l’igienizzante, si possono utilizzare prodotti di uso domestico a base di alcool, bicarbonato, aceto, acqua ossigenata”- Consiglia la dottoressa –

Quando vanno disinfettate le mani? “Le mani vanno disinfettate e igienizzate ogni volta che si entra ed esce da un luogo pubblico molto affollato come l’autobus, il bar o le poste. Attenzione però, anche il lavoro a causa del continuo contatto diretto con i colleghi può favorire il proliferarsi anche di un banale raffreddore. In questo caso è necessario usare il buon senso e pulirsi le mani prima e dopo tutte le situazioni che richiedono un contatto ravvicinato con gli altri. La cosa più importante quando non si hanno le mani pulite è evitare di toccarsi naso e bocca perché è da lì che avviene la maggior parte dei contagi. Se non si riesce a reperire l’igienizzante, si possono utilizzare prodotti di uso domestico a base di alcool, bicarbonato, aceto (dalle mille proprietà), acqua ossigenata“- conclude la farmacista -.

Istruzioni per come igienizzare le mani bene ed errori da evitare

Vediamo le istruzioni dettagliate di come igienizzare le mani con disinfettante o detergente, con gli errori da non fare:

  • Togliere eventuali anelli e bracciali (da lavare frequentemente), sotto cui si annidano i germi.
  • Bagnare le mani con l’acqua, preferibilmente corrente e passare quindi il sapone, meglio se liquido.
  • Strofinare bene e in ogni parte, senza trascurare gli spazi fra le dita, dorso e palmo, unghie e  polso
  • Sciacquare abbondantemente.
  • Asciugare le mani con una salvietta pulita (fuori casa rigorosamente monouso) o con un asciugatore elettrico. 
  • Usare la salvietta per richiudere il rubinetto dell’acqua.
  • Se non si hanno a disposizione acqua e sapone, utilizzare un disinfettante a base alcolica da usare allo scopo devono avere una percentuale di etanolo non inferiore al 70%. Applicare il prodotto sulla pelle asciutta, sfregando le mani per almeno 30-40, senza trascurare nessuna zona.

Quali sono gli errori da non fare? E’ sbagliato utilizzare, per lavare le mani, una saponetta, poichè potrebbe contenere germi. Altrettanto importante, è non trascurare nessuna zona delle mani, cercando di insaponarle totalmente e con cura per almeno un minuto. Nel caso in cui non si abbia a disposizione nessuna soluzione per disinfettarsi o lavarsi, è importante non toccarsi mai il viso, naso e bocca in particolare.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy