Spostamenti in aereo nella fase 3: dove si può andare e regole

Mario Ragone 13 Giugno 2020

Come funzionano gli spostamenti in aereo dalla fase 2 alla fase 3 post Covid: come si potrà viaggiare, dove si può andare e regole per i passeggeri.

Con il passaggio ormai sancito dalla fase 2 alla fase 3 dell’emergenza Covid-19 cambierà anche il modo di viaggiare. I rinnovati spostamenti tra regioni concessi dal DPCM del 3 Giugno permettono infatti la libera circolazione lungo il territorio.  Se per le auto e le moto vi sono state indicazioni ben precise, per il trasporto aereo le tempistiche ed informazioni per i passeggeri appaiono ancora sfumate. Come funzionano dunque gli spostamenti in aereo nella fase 3? Quali sono le regole da rispettare e dove si può andare? 

Andiamo quindi a fare chiarezza su tali quesiti esaminandoli uno per uno al fine di fornire delle linee guida utili per i passeggeri. Questi ultimi, infatti dovranno attenersi a regole precise varate dal governo al fine di limitare i contagi.

Oggetto del nostro focus saranno quindi: come si potrà viaggiare, dove si potrà andare o meno e come si svilupperanno gli spostamenti infraregionali in aereo.  Un insieme di informazioni essenziali per non incappare in sanzioni abbastanza gravose. Esse non riguardano da vicino solo i viaggiatori ma anche gli addetti ai lavori delle compagnie di volo qualora violino le norme previste.

Come funzionano gli spostamenti in aereo nella fase 3

Iniziamo a vedere come funzionano gli spostamenti in aereo con il passaggio dalla fase 2 alla fase 3 post Covid. In tal senso occorre dire che nel corso degli ultimi mesi si sono avvicendati diversi decreti ministeriali volti ad allentare gradualmente le restrizioni. La libertà cittadina di circolazione e d’azione ha così visto prima dal 4 Maggio una parziale ripresa, poi dal 18 Maggio un ulteriore scatto in avanti sul piano produttivo. Infine dal 3 Giugno in poi il quasi completo ripristino della normalità pre-Coronavirus. Con essa, quindi, anche la possibilità di spostarsi tra regioni lungo tutto il territorio.

Proprio in un contesto simile rientrano le regole anti-contagio per la circolazione veicolare: che sia in auto, moto o mezzi di trasporto. Nella fattispecie concentriamo l’attenzione sull’ultimo caso citato, dunque sui voli aerei. Premesso che la ripartenza di tale settore coinvolge diverse Nazioni, in un discorso di collegamenti con l’estero, permangono però gli stessi criteri per la limitazione del Covid-19. Dunque le norme da seguire per i viaggi in aereo sono le seguenti:

  • distanza da tenere a bordo di almeno 1 metro e mezzo (vedesi linee guida EASA)
  • capienza degli aerei dimezzata per consentire il distanziamento sociale (in caso contrario sono previste sanzioni)
  • i conviventi possono sedersi in posti vicini
  • in caso di presenza di due file con tre posti a sedere il distanziamento prevede la seduta spalla a spalla dei passeggeri (per evitare di trovarsi frontalmente l’uno all’altro)
  • obbligo assoluto di uso di mascherine per l’intera durata delviaggio

Voli in Italia e all’estero nella fase 3, dove si può andare e dove no

Concentriamoci ora sui voli in Italia e all’estero nella fase 3, cercando di capire meglio dove si può andare e dove no. A questo proposito è necessario evidenziare come i diversi Paesi europei abbiano adottato misure specifiche di accesso al territorio. Di conseguenza in alcuni Stati è possibile entrare, in altri ancora no causa restrizione governativa.

L’emergenza Coronavirus, infatti, ha comportato l’adozione di norme di trasporto diverse da parte di ciascuna Nazione. Stati come Francia, Spagna, Grecia e Regno Unito ad esempio consentono l’accesso al proprio territorio dall’estero. Altri come Germania, Stati Uniti, Giappone, Thailandia ed Australia hanno prorogato le restrizioni fino a fine Giugno. Per tanto se è possibile raggiungere i primi gradualmente, è ancora vietato nel caso dei secondi.

In conclusione la circolazione interna al nostro Paese è ormai libera da vincoli salvo limitazioni imposte dalle regioni per la sicurezza. I voli fuori dall’Italia, invece, vedono ancora una situazione abbastanza sfumata che troverà probabilmente una soluzione unica entro il prossimo mese.

Istruzioni e regole da rispettare per gli spostamenti in aereo nella fase 3

Riepiloghiamo di seguito le istruzioni da seguire per gli spostamenti in aereo nella fase 3:

  • uso obbligatorio di mascherina per tutto il viaggio
  • occupazione dei posti a sedere dimezzato rispetto alla norma
  • in caso di due file con tre posti verranno occupati solo quelli spalla a spalla
  • prenotazione digitale del biglietto preferibile ove possibile
  • possibilità di sedersi vicino per i componenti di uno stesso nucleo fmiliare o conviventi
  • distanza di almeno 1 metro e mezzo da osservare
© Riproduzione Riservata
avatar Mario Ragone Sono Mario Ragone, redattore web con formazione in Comunicazione Audiovisiva e Mediale. Ho grande passione per il Social Marketing e l'informazione a 360°. Mi occupo, infatti, di argomenti di vario tipo che spaziano dalla Cultura come Cinema e Televisione all'Economia, dalla Medicina allo Sport fino al mondo di motori. Penso che avere un'idea su molteplici tematiche della nostra vita, ci permette di passare dall'una all'altra con grande versatilità mentale, una condizione questa che rende una persona libera nell'esprimersi, senza farsi fuorviare o condizionare. Capacità critica di discernimento ed autonomia di pensiero sono per me gli unici due elementi che ci rendono realmente liberi dalla schiavitù dell'ignoranza. Approfondisco le mie rubriche con intervento di esperti e professionisti del settore di cui scrivo. Leggi tutto