Sulla mia pelle: trama, recensione, cast, scheda tecnica e trailer

Daniela Attanasio 29 Luglio 2020

Ecco di cosa parla il film Sulla mia pelle, disponibile in streaming su Netflix, diretto da Alessio Cremonini, con Alessandro Borghi e Jasmine Trinca: trama, recensione, cast, scheda tecnica e trailer.

 

Sulla mia pelle è un film uscito nel 2018 prodotto da Lucky Red, che ripercorre gli ultimi giorni di vita di Stefano Cucchi. La vicenda, divenuta tristemente nota, è stata raccontata dal regista Alessio Cremonini con la supervisione della sorella di Cucchi, Ilaria. Il film fu distribuito anche nelle sale cinematografiche, oltre che in streaming su Netflix.

Il film è selezionato nella sezione “Orizzonti” per la 75° Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia. Dopo la sua uscita in Italia, ha avuto un forte consenso dalla critica. Numerosi sono i riconoscimenti ricevuti: il premio David di Donatello per il miglior attore protagonista ad Alessandro Borghi, miglior produttore a Lucky Red e Cinemaundici, per miglior regista esordiente ad Alessio Cremonini.

Il cast di Sulla mia pelle è composto da: Alessandro Borghi (Stefano), Jasmine Trinca (Ilaria), Max Tortora (Giovanni), Milvia Marigliano (Rita), Andrea Lattanzi (Luca), Orlando Cinque (Roberto).

Le tematiche affrontate sono la violenza, il potere delle forze dell’ordine, lo spaccio di droga, ma si affrontano anche dinamiche familiari.

Di cosa parla Sulla mia pelle: trama, recensione e scheda tecnica del film di Alessio Cremonini

La trama di Sulla mia pelle tratta di una vicenda realmente accaduta. Siamo nell’Ottobre del 2009 quando un giovane romano viene arrestato per possesso di droga. Dopo un breve interrogatorio, i carabinieri scortano Stefano a casa per perquisire la sua camera. Subito dopo viene riportato in caserma. Qui subisce delle percosse fisiche che gli provocano degli ematomi sul viso e rifiuta di firmare le carte della perquisizione.

Durante la notte passata in caserma si sente male, arriva il 118, ma Stefano rifiuta le cure, vorrebbe solamente le sue pillole per l’epilessia. Il mattino seguente rifiuta di essere portato prima in ospedale per andare direttamente in tribunale. Un secondino si accorge delle lussazioni sul corpo di Stefano, il quale giustifica l’accaduto dicendo di essere caduto dalle scale.

Durante il processo non dice nulla riguardo le sue condizioni fisiche. Gli viene assegnato un avvocato d’ufficio, nonostante la richiesta dei familiari di averne uno scelto da loro. Nel carcere  denuncia l’accaduto, viene visitato dal medico che, però, lo invita a dire il vero motivo delle sue lesioni dopo aver fatto le lastre in ospedale. Dopo un ritorno in carcere, tuttavia, le sue condizioni peggiorano di nuovo.

Gli viene messo un catetere, non riesce nemmeno a mangiare. I familiari fanno di tutto per vederlo, ma viene loro negato. Rifiuta le cure per vedere l’avvocato, ma purtroppo il 22 Ottobre, dopo una settimana di agonia, viene ritrovato morto. I genitori dopo molte insistenze riescono a ottenere l’autopsia e a vederlo. La sorella da quel momento in poi inizierà la battaglia legale contro i carabinieri.

Le ripercussioni dopo l’uscita del film con Alessandro Borghi

La pellicola Sulla mia pelle vuole essere un film di denuncia. Fa vedere ciò che realmente accade in maniera cruda, senza sconti o edulcorazioni. La sorella Ilaria ha portato avanti una battaglia legale senza precedenti, in cui ci sono state tecniche di depistaggio, accuse infamanti sul fratello.

Dopo l’uscita del film uno dei carabinieri coinvolti nel pestaggio ammette di essere responsabile e chiama in causa altri due colleghi. Il carabiniere confessa anche che gli fu chiesto di mentire.

Ad oggi è ancora in atto il processo contro i carabinieri coinvolti, ma per la sorella Ilaria che non ha mai mollato in tutti questi anni, essere arrivati alla verità rappresenta una vittoria senza eguali.

Trailer del film in streaming su Netflix Sulla mia pelle

Scheda tecnica
Il film racconta l'ultima settimana di Stefano Cucchi, giovane romano arrestato per possesso di droga e torturato in carcere. Le percosse subite porteranno alla morte di Stefano all'età di 31 anni.
TitoloSulla mia pelle
Durata100 minuti
GenereBiografico, drammatico
CastAlessandro Borghi, Jasmine Trinca, Max Tortora, Milvia Marigliano, Andrea Lattanzi, Orlando Cinque.
RegiaAlessio Cremonini
Anno di prod.2018
Scheda tecnica
Il film racconta l'ultima settimana di Stefano Cucchi, giovane romano arrestato per possesso di droga e torturato in carcere. Le percosse subite porteranno alla morte di Stefano all'età di 31 anni.
TitoloSulla mia pelle
Durata100 minuti
GenereBiografico, drammatico
CastAlessandro Borghi, Jasmine Trinca, Max Tortora, Milvia Marigliano, Andrea Lattanzi, Orlando Cinque.
RegiaAlessio Cremonini
Anno di prod.2018
© Riproduzione Riservata
avatar Daniela Attanasio Laureata in traduzione specialistica con la passione per la fotografia, mi occupo della redazione di articoli aventi come argomento le serie TV, da sempre mie fedeli compagne di vita. In particolare, prediligendo serie TV anglofone, mi focalizzo sulle recensioni di serie che hanno segnato la storia della televisione e di fornire anticipazioni di nuovi episodi dando succulenti spoiler al telespettatore più curioso.Oltre a migliorare le competenze linguistiche, spesso le serie TV danno dei veri e propri insegnamenti di vita.Il mio obiettivo è quello di scorgere la bellezza ovunque si trovi, anche in una serie TV Leggi tutto