Oroscopo Leone Dicembre 2020 di Paolo Fox: mese agitato

Daniela Saraco 19 Novembre 2020

Indicazioni oroscopo Leone Dicembre 2020 di Paolo Fox: scopri le previsioni su amore, lavoro, salute, soldi, amicizia e fortuna per l’ultimo mese del 2020.

CLICCA SEGNO E PREVISIONI DEL GIORNO

Ariete
Ariete
Toro
Toro
Gemelli
Gemelli
Cancro
Cancro
leone
Leone
vergine
Vergine
bilancia
Bilancia
scorpione
Scorpione
sagittario
Sagittario
capricorno
Capricorno
acquario
Acquario
pesci
Pesci

L’oroscopo Leone Dicembre 2020 vi rimanda alla calma: non azzardate investimenti per non correre il rischio di perdere soldi, occasioni o persone di riferimento in questa ultima parte dell’anno. La situazione lavorativa appare non troppo facile. Vivrete una fase conflittuale perché dovrete affrontare scelte impegnative. C’è la possibilità di cambiare lavoro o abbandonare un percorso professionale per guardare in  altre direzioni. Andateci piano anche con l’agitazione. Meglio evitare, dunque, polemiche sterili e concentrarvi a recuperare tranquillità. Questo atteggiamento vi aiuterà anche per quanto riguarda la vostra salute. Nella prima parte del mese ci sarà uno stato di agitazione e dal 12 sarete meno predisposti a mantenere la calma.

Le polemiche le vivrete in famiglia o con ex part ner. In questo ultimo mese dell’anno bisognerà fare particolare attenzione alla salute e al benessere. Dunque, attenzione a non esaurire le energie inutilmente.  Secondo l’oroscopo di Paolo Fox per il 2020, questo dicembre potrebbe portare una situazione generale di agitazione, dubbi e perplessità, almeno per tutta la prima parte del mese. I nati sotto il segno del Leone dovranno per cui cercare di tenere ogni cosa sotto controllo. Non sarà sempre facile, sarà veramente complicato concentrarsi e restare tranquilli.

Oroscopo Leone Dicembre 2020 di Paolo Fox: in amore non cadete in tentazione

Per quanto riguarda l’amore, l’oroscopo Leone Dicembre 2020 di Paolo Fox prevede un mese movimentato. Non mancheranno, quindi le tensioni. Sarà, dunque, un mese complicato e vivrete molti disagi. Sono tante le motivazioni che vi spingeranno a perdere la rotta della stabilità. I nati sotto il segno del Leone potrebbero ritrovarsi a litigare con il partner per motivi economici. Anche nelle relazioni di coppia dove invece si vivono competizioni, questo mese potrebbe essere importante per chiarire le problematiche che nasceranno. Questo perché non sempre avrete la piena condivisione delle vostre idee. Attenzione anche a come ponete agli altri le vostre opinioni, risparmiate le imposizioni!

Questa grande aria di malumore vi farà riflettere sui rapporti e sulla consapevolezza che forse le vostre storie hanno perso un po’ di entusiasmo o intimità. Limitatevi alle riflessioni e non ricercate in altri ciò che non avete più. Il tradimento non è mai una giusta risoluzione ai problemi di coppia. Ma non abbiate paura, questo vale solo per i legami instabili. L’amore vero continuerà a regnare e stelle buone per chi si ama realmente. Le coppie salde, infatti, riusciranno a ritrovare un punto di equilibrio. La pace prevarrà, qualunque cosa accada, per chi veramente prova un sentimento forte.

© Riproduzione Riservata
avatar Daniela Saraco Sona una donna, una madre, una docente. Scrivo di scuola e di formazione perché è il mio mondo quotidiano. La Direzione di Controcampus mi ha affidato la rubrica sulla scuola, per aiutare a capire meglio le notizie che raccontano la realtà scolastica, con pochi e semplici passaggi: • Cronaca, ossia il racconto dei fatti interessanti accaduti nel mondo della scuola • Inchiesta, è l'approfondimento di un tema attraverso ricerche e interviste. • Intervista, è interessante fare due chiacchiere con una persona particolare che ci può raccontare un'esperienza o una sua opinione. Perché è così difficile raccontare la scuola sui giornali? Perché è difficile trovare giornalisti davvero specializzati nel settore, che ha le sue caratteristiche peculiari e anche il suo lessico giuridico. Far scrivere un articolo sulla scuola a qualcuno che non sa cosa sia un PTOF, ignora le direttive delle ultime circolari ministeriali, non conosce la differenza fra un concorso abilitante per entrare in ruolo e uno aperto solo agli abilitati è come affidare la spiegazione di un discorso finanziario a un giornalista che non mastica neppure i termini base dell'economia. Gli articoli che riguardano la scuola e i suoi problemi, solitamente, nelle redazioni ormai sono affidati in molti casi a cronisti generici. Questo perché, mancando pagine specializzate e un interesse continuativo per il settore, l'articolo parte quasi sempre da un fatto specifico di cronaca spicciola avvenuto in tale o tal altro istituto, e che viene portato a conoscenza dei media da persone estranee alla scuola stessa. Io, invece, essendo ferrata sulle normative del settore e sui termini tecnici e avendo una memoria storica consolidata di quanto è avvenuto in precedenza, racconto episodi e avvenimenti di cui capisco la reale sostanza. Una scuola non ha un ufficio stampa o un addetto ai rapporti con i media, il Ministero non interviene se non con scarni comunicati che riguardano cose sue, i Presidi si trovano a dover rispondere a domande che rischiano di toccare particolari aspetti della privacy degli alunni e che, se rivelati incautamente, possono avere pesanti ripercussioni sulle vite di ragazzi spesso minorenni. Ecco perché risulta importante e necessario far scrivere di scuola a chi la scuola la fa! Leggi tutto