• Crepet
  • Cacciatore
  • Baietti
  • Algeri
  • di Geso
  • de Durante
  • Antonucci
  • Boschetti
  • Tassone
  • Meoli
  • Coniglio
  • Barnaba
  • Ward
  • Rossetto
  • Casciello
  • Napolitani
  • Leone
  • Miraglia
  • Paleari
  • Alemanno
  • Dalia
  • Rinaldi
  • De Luca
  • Scorza
  • Cocchi
  • Carfagna
  • Ferrante
  • Chelini
  • Valorzi
  • Gnudi
  • Mazzone
  • Liguori
  • Quaglia
  • Pasquino
  • Romano
  • Romano
  • Grassotti
  • Santaniello
  • Califano
  • Bruzzone
  • Gelisio
  • Falco
  • Bonetti
  • Bonanni
  • De Leo
  • Catizone
  • Buzzatti
  • Andreotti
  • Quarta

Chi è Valentina Petrini: età, marito, figli, vita privata e Instagram

Antonella Acernese 27 Dicembre 2021
A. A.
27/01/2022

Conduttrice di Nemo - Nessuno Escluso, chi è Valentina Petrini oggi: biografia, età, origini, famiglia, marito, figli, vita privata, curriculum e libri della giornalista.



Iscritta dal 2005 all’Ordine dei Giornalisti della Puglia.

Nello stesso anno si laurea in Sociologia presso l’Università “La Sapienza” di Roma e si specializza in analisi delle politiche migratorie in Italia e in Europa.

Esordisce come giornalista in Radio Popolare Network, poi nell’agenzia di stampa Adnkronos. Dal 2008 è in tv nel programma d’inchiesta Malpelo e poi a Exit.

Dal 2011 è accanto a Corrado Formigli nel programma tv di La7 Piazza Pulita. E’ conduttrice su Rai 2 di Nemo – Nessuno Escluso, di Cacciatori e Fake–La fabbrica delle notizie, su NOVE.

A parlarci di lei non sarà solo il suo curriculum, Valentina Petrini chi è, quanti anni ha, dove vive, origini, marito e figli, sarà la sua biografia e notizie sulla sua vita privata a rivelarcelo.

Chi è Valentina Petrini oggi: biografia, età, altezza, marito, figli e vita privata della giornalista

Per scrivere una biografia e sapere chi è Valentina Petrini, Instagram e Facebook ci saranno utili per scoprire innanzitutto età, altezza, peso, origini, marito, figli e vita privata della giornalista.

Nata l’11 agosto 1979, a Roma, sotto il segno del Leone. Non conosciamo la sua altezza né il suo peso.

Ha capelli mori, lunghi fino alle spalle, occhi piccoli e scuri, labbra sottili. Si mostra spesso sorridente e cordiale. Ha uno stile semplice, casual. Ama indossare anche abiti vintage, gonne ampie e camicie dai toni colorati.

Tra le sue cose preferite c’è il mare ed i tramonti. Ama la musica, difatti cura l’organizzazione del concerto del 1° maggio di Taranto. Tra le sue passioni vi è la scrittura, difatti è autrice di Non chiamatele Fake News, una sorta di autobiografia professionale, pubblicato nel 2021.

Il profilo Instagram di Valentina Petrini è molto seguito, da circa 10 mila follower. La giornalista condivide attimi della sua quotidianità, foto al mare, con il figlio e con il fidanzato. Molti dei suoi scatti riguardano eventi pubblici a cui partecipa o notizie di attualità che la interessano.

Circa le sue origini sappiamo che nasce a Roma, ma va ben presto a vivere a Taranto con la sua famiglia. Difatti è legatissima alla sua città. Ha origini greche: sua nonna Calliope era nata a Leros e suo nonno era un militare italiano. Suo padre difatti ha vissuto in territorio greco durante la seconda guerra mondiale.

Della sua vita privata sappiamo che è impegnata, il compagno di Valentina Petrini è Mario Staderini con lui ha un figlio, Valerio, nato il 28 Marzo del 2020.

Formazione e titoli di studio della giornalista Petrini

Molti la conoscono grazie alla conduzione di Nemo – Nessuno escluso, o per il suo libro Non chiamatele Fake News, Valentina Petrini chi è oggi, carriera, formazione, laurea e titoli di studio, non tutti li conoscono. Ripercorriamo il suo percorso professionale in breve.

Inizia sin da giovanissima a collaborare in diverse redazioni giornalistiche. I suoi esordi sono presso la Radio Popolare Network, per poi passare all’agenzia di stampa Adnkronos e nel 2002 collabora con Il Centro di Pescara.

A partire dal 2003 inizia una collaborazione con L’Unità, per tre anni.

Si trasferisce poi a Roma per proseguire gli studi universitari. Si laurea nel 2005 in sociologia presso l’Università “La Sapienza” di Roma con una tesi sui CIE, i Centri d’Identificazione ed Espulsione degli immigrati.

Nello stesso anno è ufficialmente iscritta all’Ordine dei Giornalisti della Puglia.

Cura la comunicazione stampa per il Dipartimento Libertà Civili e Immigrazione del Ministero dell’Interno. Scrive inchieste e reportage su Io Donna, D di Repubblica, il Venerdì di Repubblica e sull’Espresso.

Nel 2007 diviene assistente di Staffan De Mistura, ambasciatore e diplomatico dell’ONU.

E’ finalista premio Ilaria Alpi “sezione Giovani” con La Macchina del consenso nel 2011.

Da giornalista, Valentina Petrini chi è opinionista in tv

Non solo come giornalista, Valentina Petrini chi è in tv oggi, il suo pensiero e idee, sono le sue inchieste in noti programmi che conduce come Nemo – Nessuno Escluso a farcela conoscere meglio.

Dal 2008 appare in tv su LA7 con Alessandro Sortino, realizzando il programma d’inchiesta Malpelo.

Entra a far parte poi del programma di Ilaria D’Amico Exit, lavorandovi come inviata per cinque anni.

Dal 2011 è co-conduttrice e inviata di Corrado Formigli nel programma Piazza Pulita, realizzando reportage su tematiche sociali e del lavoro.

Per il programma nel 2015 realizza un’inchiesta dal nome Travelling with the refugees in cui si finge una profuga e attraversa i Balcani a piedi insieme a una famiglia curdo/siriana.

Per il servizio vince nel 2016 il concorso internazionale DIG Awards.

Dal 2016 al 2018 conduce su Rai 2 Nemo – Nessuno escluso. A gennaio 2017 lavora nel programma I Cacciatori su Nove, e dal 23 ottobre 2019 conduce Fake – La fabbrica delle notizie sullo stesso canale.

Tuttora è spesso ospite di Piazza Pulita ed altri programmi di La7 in cui parla delle fake news    diffuse sul Covid, scagliandosi contro i negazionisti.

Diversi sono i suoi interventi per La7 e per il Fatto Quotidiano, molti anche sul profilo internazionale come la sua idea su Trump a proposito della chiusura dei suoi social e di quanto questo abbia provocato disparità tra politici e persone comuni.

Anagrafica Principale
Nata l’11 agosto 1979, a Roma, sotto il segno del Leone. E' iscritta dal 2005 all'Ordine dei Giornalisti della Puglia. Nello stesso anno si laurea in sociologia presso l’Università “La Sapienza” di Roma e si specializza in analisi delle politiche migratorie in Italia e in Europa. Esordisce come giornalista in Radio Popolare Network, poi nell'agenzia di stampa Adnkronos. Dal 2008 è in tv nel programma d’inchiesta Malpelo e poi a Exit. Dal 2011 è accanto a Corrado Formigli nel programma tv di La7 Piazza Pulita. E' conduttrice su Rai 2 di Nemo - Nessuno Escluso, di Cacciatori e Fake–La fabbrica delle notizie, su NOVE.
Nome e CognomeValentina Petrini
Data di nascita11/08/1979
Luogo di nascitaRoma
ProfessioneGiornalista, conduttrice
Anagrafica Principale
Nata l’11 agosto 1979, a Roma, sotto il segno del Leone. E' iscritta dal 2005 all'Ordine dei Giornalisti della Puglia. Nello stesso anno si laurea in sociologia presso l’Università “La Sapienza” di Roma e si specializza in analisi delle politiche migratorie in Italia e in Europa. Esordisce come giornalista in Radio Popolare Network, poi nell'agenzia di stampa Adnkronos. Dal 2008 è in tv nel programma d’inchiesta Malpelo e poi a Exit. Dal 2011 è accanto a Corrado Formigli nel programma tv di La7 Piazza Pulita. E' conduttrice su Rai 2 di Nemo - Nessuno Escluso, di Cacciatori e Fake–La fabbrica delle notizie, su NOVE.
Nome e CognomeValentina Petrini
Data di nascita11/08/1979
Luogo di nascitaRoma
ProfessioneGiornalista, conduttrice
© Riproduzione Riservata
© Riproduzione Riservata
Antonella Acernese Studentessa di Lettere Moderne alla Federico II di Napoli. Sono cresciuta a contatto con libri d'ogni genere, sviluppando amore verso le lettere e il potere della loro combinazione. Ho iniziato a collaborare con testate giornalistiche e scrivendo su blog, sin da giovanissima,. L'obiettivo di affermarmi nel mondo lavorativo, in qualità di giornalista, è la mia più grande motivazione . Fortemente affascinata dall'essere attiva sul campo e vigile nello sguardo nei confronti della realtà. Mi appassionano i dettagli, i retroscena, la possibilità di scoprire antefatti e di non arrestarsi mai, in tale ricerca. La dedizione nella ricerca costante dei dettagli è alla base della rubrica di Attualità che curo: "Le biografie dei personaggi". Curiosità, fatti e i loro mondi da scoprire, mi affascinano e mi stimolano nell'addentrarmi in essi e narrarli. Dico da sempre e senza remore, di essere nata per scrivere, per fondere insieme questa mia passione alla volontà di contribuire ad un servizio pubblico, ad informare e far conoscere. Scrittura pulita, chiara e rispettosa, un plain language, è ciò a cui miro nella stesura degli articoli, affinché cronaca e notizie possano essere consumate da tutti, senza alcun ostacolo di chiarezza. Leggi tutto