>
  • Andreotti
  • Romano
  • Catizone
  • Califano
  • Alemanno
  • Napolitani
  • Falco
  • Pasquino
  • Gelisio
  • Carfagna
  • Buzzatti
  • Gnudi
  • Miraglia
  • Antonucci
  • Romano
  • Baietti
  • Quarta
  • Valorzi
  • Santaniello
  • Cocchi
  • Bonetti
  • Coniglio
  • Meoli
  • Paleari
  • di Geso
  • Ward
  • Rossetto
  • Tassone
  • de Durante
  • Ferrante
  • Cacciatore
  • Dalia
  • Chelini
  • Quaglia
  • Rinaldi
  • Grassotti
  • Scorza
  • Casciello
  • Boschetti
  • Mazzone
  • De Luca
  • Algeri
  • Bruzzone
  • Liguori
  • Leone
  • Bonanni
  • De Leo
  • Barnaba
  • Crepet

Chi è Alessandro Giuli: età, moglie, figli, partito e libri

Lidia Colangelo 11 Ottobre 2022
L. C.
21/07/2024

Giornalista di Libero, ecco chi è Alessandro Giuli: età, vita privata, moglie, figli, libri, partito, appartenenza politica, curriculum, Instagram e Facebook.

Giornalista del quotidiano “Il Foglio”, collabora con altrettante importanti testate giornalistiche come il Il Tempo e Libero.

Ha pubblicato la plaquette Dadafleur e il racconto Nigredo nel 2002.

Collabora con RadioRai nella trasmissione culturale “Argonauta” ed è spesso ospite in programmi e tribune politiche come Piazza Pulita di Corrado Formigli.

Volto noto anche in qualità di opinionista di alcuni programmi televisivi. Tra quelli che gli consentono di acquisire maggiore notorietà anche presso il grande pubblico spicca Povera patria (2019, poi cambiato in Patriae). In collaborazione con Annalisa Bruchi, assieme alla quale aveva condotto in precedenza anche Night Tabloid (2018), sempre su Rai Due.

Nel 2021 è salito agli onori della cronaca per le critiche mosse nei confronti del segretario del Partito Democratico Enrico Letta in relazione al Decreto di Legge ZAN.

E’ stato definito il consigliere di Giorgia Meloni, ma non lo conosceremo solo per la sua appartenenza politica, o di partito, Alessandro Giuli chi è oggi, quanti anni ha, con chi è sposato, figli, libri e articoli sarà la sua biografia e curriculum a rivelarcelo

Chi è Alessandro Giuli oggi: biografia, età, altezza, fisico, origini, genitori, moglie e figli del giornalista

Per conoscere la biografia del giornalista e sapere chi è Alessandro Giuli, articoli del suo giornale Libero, interviste, Instagram e Facebook ci aiuteranno innanzitutto a conoscere età, origini, dove vive, moglie, figli, partito e appartena politica.

Nasce a Roma il 27 settembre del 1975 sotto il segno zodiacale della Bilancia. Fisico esile e slanciato. Capelli e barba brizzolati e biondi, occhi azzurri. Veste in maniera sobria ed elegante. Non gli manca mai il sorriso e l’educazione.

Circa le curiosità sul suo conto sappiamo che ama gustare del buon vino ed ama molto i sigari. Inoltre sappiamo che sin da piccolo coltiva la passione per la lettura e la scrittura.

Il profilo Facebook del giornalista conta quasi 5000 follower. Sulla sua pagina facebook si occupa principalmente di politica e cultura. Sul profilo Instagram Alessandro Giuli ha 1500 follower all’incirca. Qui si occupa maggiormente di pubblicizzare il programma che conduce su Rai Due Vitalia che parla di cultura, portandoci sempre in un viaggio diverso dell’antichità.

Circa la sua vita sentimentale sappiamo che è sposato, la moglie di Alessandro Giuli e Valeria Falcioni, collega che lavora a Sky nella redazione del Tg24, hanno due figli, un maschio ed una femmina. I figli dei due giornalisti sono nati rispettivamente nel 2016 e nel 2019.

Curriculum, titoli di studio, formazione e carriera

Nonostante sia un noto giornalista di Libero, Alessandro Giuli chi è professionalmente, formazione e titoli di studio, sono in pochi a conoscerli. Cerchiamo di leggere meglio il suo curriculum vitae.

Sin da ragazzo è molto dedito allo studio e non trova difficoltà nel diplomarsi al liceo classico per poi conseguire gli studi, sempre nella capitale, dove si laurea in Filosofia.

Sin da piccolo coltiva l’interesse per la comunicazione, in particolare modo per il giornalismo. Le testate che si avvalgono della sua collaborazione, in veste di aspirante giornalista, sono tra le più importanti del settore.

Quando diventa ufficialmente giornalista professionista si lega Al Foglio di Giuliano Ferrara dove poi diventerà vicedirettore e poi co-direttore. Collabora con Libero e con Il  Tempo.

Scrive molti libri tra cui: Sovranismo per esordienti. Individui e potere tra identità e integrazione. Il passo delle oche. L’identità irrisolta dei postfascisti. Un viaggio antropologico della destra post fascista italiana. Venne la magna madre. I riti, il culto e l’azione di Cibele romana. Libro su tradizione italica.

Nel mese di agosto 2021 conduce su Rai 2 “Vitalia – Alle origini della festa”, con Nicola Mastronardi.

Nello stesso anno partecipa come opinionista alla trasmissione “Anni 20 Notte”, condotta su Rai 2 da Francesca Parisella. Nella stessa stagione è spesso ospite di Otto e mezzo, la trasmissione guidata da Lilli Gruber  su La 7 dove non le manda a dire a tanti politici.

Appartenza politica, Alessandro Giuli chi è come politico e partito

Da giornalista a sostenitore acceso della politica, chi è oggi Alessandro Giuli, cercheremo di capirlo anche ascoltandolo in diverse interviste rilasciate in salotti televisivi.

Il giornalista non ha problemi ad esporre con forza i suoi pensieri anche sulla politica. Da quello che si evince è sicuramente un sostenitore del sovranismo. Lui stesso dichiara di sentirsi sovranista e non a caso anche i suoi libri lo dimostrano.

Prende spesso delle marcate posizioni,  ritiene che la Destra italiana, che per lui non è sovranista, non deve avere paura di contaminarsi. Dovrebbe rivendicare di più il fatto di essere di Destra. Crede che i leghisti non siano di Destra.

Un altro argomento che tocca spesso è il patriottismo. Crede che non bisogni disdegnare il patriottismo perchè tutti lo avvertiamo, dovremmo abbracciarlo e ne facciamo parte.

Ha scritto tanti libri ed uno dei tanti è: “Sovranismo per esordienti. Individui  e potere tra identità e ..”dove ci si chiede principalmente cosa sia il sovranismo quando si parla di esso.

Altre domande che spesso si pone riguardano la forma delle classi dirigenti, ritiene che tutti noi dovremmo chiederci in che modo le classi dirigenti sovraniste possano conferire una sostanza culturale alla rivolta generica. Per lui, Patria, Nazione, Stato: tre parole in un ente giuridico laico fondato su una cittadinanza condizionata ma universale, compito di una destra e perfino di una sinistra.

Anagrafica Principale
Alessandro Giuli è nato a Roma il 27 settembre 1975. Diplomato al liceo classico. Laureato in Lettere e Filosofia. Giornalista e scrittore. Tra i suoi libri: Sovranismo per esordienti. Individui e potere tra identità e integrazione. Il passo delle oche. L'identità irrisolta dei postfascisti. Un viaggio antropologico della destra post fascista italiana. Venne la magna madre. I riti, il culto e l'azione di Cibele romana.
Nome e CognomeAlessandro Giuli
Data di nascita27/10/1975
Luogo di nascitaRoma
ProfessioneGiornalista
Anagrafica Principale
Alessandro Giuli è nato a Roma il 27 settembre 1975. Diplomato al liceo classico. Laureato in Lettere e Filosofia. Giornalista e scrittore. Tra i suoi libri: Sovranismo per esordienti. Individui e potere tra identità e integrazione. Il passo delle oche. L'identità irrisolta dei postfascisti. Un viaggio antropologico della destra post fascista italiana. Venne la magna madre. I riti, il culto e l'azione di Cibele romana.
Nome e CognomeAlessandro Giuli
Data di nascita27/10/1975
Luogo di nascitaRoma
ProfessioneGiornalista
© Riproduzione Riservata
© Riproduzione Riservata
Lidia Colangelo Ho fatto varie esperienze, credo vivamente che si abbia bisogno di sperimentare molto nella vita, ma il mio fulcro è sicuramente la scrittura. Non sono una professionista per il semplice fatto che io non abbia mai scritto per professione, fino ad ora, ma sicuramente il mio punto cardine, in termini di passioni, è la scrittura da sempre. Non ho conseguito la laurea, frequentavo a Napoli la facoltà di scienze biologiche e me lo sono sempre recriminata, questo. Sono dinamica, curiosa verso tutti gli aspetti della vita e le vicende umane; sempre pronta a mettermi in discussione, e ad immergermi, come dicevo, in nuove avventure e sfide, che ritengo siano l'unico modo per conoscerci e concedere pertanto, di più agli altri, e se anche non ci conoscessimo, è solo sperimentando la riflessione, l'osservazione ed il cambiamento che si assapora la vita in tutti i suoi aspetti. Leggi tutto