>
  • Napolitani
  • Romano
  • Antonucci
  • Bruzzone
  • Baietti
  • di Geso
  • Cacciatore
  • Casciello
  • Bonetti
  • Boschetti
  • Bonanni
  • Ferrante
  • Gelisio
  • Paleari
  • Gnudi
  • De Leo
  • Algeri
  • Quarta
  • Ward
  • Valorzi
  • Barnaba
  • Cocchi
  • Tassone
  • Scorza
  • Grassotti
  • Chelini
  • Romano
  • Liguori
  • Rinaldi
  • Meoli
  • Alemanno
  • De Luca
  • Coniglio
  • de Durante
  • Carfagna
  • Pasquino
  • Crepet
  • Rossetto
  • Falco
  • Andreotti
  • Santaniello
  • Califano
  • Mazzone
  • Quaglia
  • Dalia
  • Catizone
  • Leone
  • Miraglia
  • Buzzatti

Chi è Amanda Lear oggi: età, fidanzato, figli e vita privata

Antonio Garofano 2 Marzo 2023
A. G.
30/11/2023

Dalle sfilate in passerella negli anni 60, a chi è Amanda Lear oggi, data di nascita, anni, altezza, marito,  Instagram, Facebook, vita privata e professionale della nota artista.

Modella, cantante, attrice, scrittrice, pittrice e presentatrice. Con la sua ecletticità artistica ha conquistato il mondo artistico e dello spettacolo.

Dopo aver completato gli studi, avrebbe deciso di intraprendere un percorso accademico all’Académie des beaux-arts di Parigi, prima di trasferirsi a Londra per frequentare la St. Martins School of Art.

Ha dimostrato avere un talento per le lingue già in età precoce, imparando presto l’inglese, il tedesco, lo spagnolo e l’italiano. Lingue che le sarebbero servite più tardi nella vita professionale.

Un esordio da modella, anche se rivela di non essersi mai vista bella. L’entusiasmo non lo ha mai perso. Specialmente quando si tratta di uomini, dove ha sempre avuto le idee molto chiare.

E’ nel 1964 che attirò l’attenzione della stampa per via della sua relazione con il frontman dei Roxy Music, Brian Ferry e iniziò la sua carriera come modella per Catherine Harle.

Quel momento segnò l’inizio di una carriera lavorativa lunga e gratificante, arricchita da molteplici relazioni affettive tra le tante quella con il Duca Bianco. Ma a parlaci di lei non sarà il solo momento vissuto con David Bowie, Amanda Lear chi è oggi, quanti anni ha, altezza, dove vive, sarà la sua biografia a rivelarcelo.

Chi è Amanda Lear oggi: biografia, data di nascita, età, altezza, ex marito, fidanzato, figli e vita privata

Per conoscere la biografia della cantante e sapere meglio chi è Amanda Lear, Instagram, Facebook e una sua bellissima intervista a Verissimo, ci saranno di aiuteranno per conoscere innanzitutto, data di nascita, anni, origini, dove vive, peso, altezza, fidanzato e vita privata.

Gran parte della sua vita è avvolta dal mistero. Il suo vero cognome è Tapp, nata a Saigon, in Vietnam, il 18 novembre 1939. Secondo altre fonti sarebbe nata il 18 giugno. Segno zodiacale Scorpione. E’ alta 175 cm, il suo peso è di circa 63 kg.

Circa le sue origini sappiamo che suoi genitori si sono separati e lei sarebbe stata cresciuta dalla madre tra Nizza e Parigi.

Una bellezza non convenzionale, esotica e conturbante. Un aspetto fisico vagamente androgino e una voce profonda. Una donna ambigua, ma di certo ricca di fascino. Biondissima, chioma folta e voluminosa. Un fisico ancora oggi invidiabile e gambe chilometriche. Un decolleté prosperoso e indubbiamente sensuale. Occhi scuri e profondi, ammalianti, naso greco, preciso, labbra carnose. Un sorriso enigmatico, capace di rapire chiunque.

Su Instagram Amanda Lear è presente con circa 31.000 follower, e circa 15.000 Mi Piace su Facebook.

Circa la sua vita sentimentale, sappiamo che non gli sono mancati amori, anzi, è sempre stata molto corteggiata. Negli anni ’60, incontrò Salvador Dalì e sua moglie, instaurando una relazione unica. Si vocifera che lei sia stata l’amante del celebre pittore per ben 16 anni e che, ogni estate, trascorressero del tempo tutti e tre insieme.

Tra tutte è ricordata la sua relazione con David Bowie, Amanda Lear racconta che il duca bianco si sarebbe innamorato di lei tramite una foto.

L’artista sposa nel 1965 Morgan Paul Lear. Separatasi nel 1979 convola a nozze con l’aristocratico francese Alain-Philippe Malagnac d’Argens de Villèle.

Secondo alcune indiscrezioni, Miguel Bosè avrebbe perso con lei la verginità.

Nel 1999, conosce il modello Manuel Casella, di 40 anni più giovane, suo fidanzato dal 2001 al 2008. Nel 2014 ha una relazione con l’attore Anthony Hornez, sempre di circa 40 anni più giovane di lei.

Carriera e storia con David Bowie, Amanda Tap a Verissimo

Salvador Dalì, Miguel Bosè e David Bowie, Amanda Lear è sempre stata una donna amata e presente sulle pagine di gossip, ciò nonostante i suoi segreti e la sua vita privata rimane riservata. Ancora oggi tanti sono i segreti sul suo conto. Oggi si racconta in una lunga intervista a Verissimo.

Misteriosa, dissacrante riempie lo spazio e lo colora con le sue risposte irriverenti. “Il segreto della bellezza è sedersi accanto ad una donna brutta, bisogna sdrammatizzare, ridere, la vita è già drammatica”. Dice ai microfoni della Toffanin.

Intenso il rapporto con Dalì, per cui è stata una vera e propria musa ispiratrice, platonico lo definisce, in quanto lui impotente, l’amicizia particolare con la moglie Gala. Gli è stata accanto fino all’ultimo respiro, nel libro “La mia vita con Dalì” Amanda Lear racconta di quanto sua stato difficile per lei tornare alla vita normale, dopo aver vissuto accanto ad un genio.

Per quanto riguarda il matrimonio con Alain, mai accettato da Dalì dice che è molto difficile essere “solo” il marito di una persona famosa. Un momento tragico della sua vita è stato quello dell’incidente in Alain-Philippe Malagnac ha perso la vita. Una perdita improvvisa, dolorosa, alla quale non era preparata. Ma nonostante la difficoltà di tornare alla vita di tutti i giorni e, soprattutto al lavoro  la vita non può essere fermata.

Dopo Alain, l’amore ha bussato nuovamente alla sua porta. Ha avuto una storia con un ragazzo italiano dal quale è stata tradita. Ha avuto altre storie in Francia. Ma tiene molto alla sua solitudine.

“L’importante è avere vita sociale”, dice. “Il segreto per ogni storia, è vivere ognuno nel proprio appartamento”.

Un’altra storia d’amore significativa nella vita dell’artista è stata quella con David Bowie, Amanda Lear oggi lo ricorda come un importante capitolo sentimentale che ha segnato la sua vita. Bowie si innamorò della giovane modella dopo aver visto una sua foto sulla copertina di un disco dei Roxy Music nel 1973. Lei non resistette al suo fascino un po’ glam e rock, e la loro relazione durò due anni. La giovane modella era stimolata dalla solidità culturale di Bowie, ma alla fine si stufò di seguirlo, soprattutto a causa della sua dipendenza dalla droga. Tuttavia, lo ricorda con affetto come l’uomo più truccato con cui sia mai andata a letto e il primo a credere in lei come artista.

Paco Rabanne, Catherine Harle e Chanel, Amanda Lear, modella

Dagli esordi in passerella al successo sul piccolo schermo, fino a Chanel, chi è Amanda Lear oggi sarà la sua lunga carriera a raccontarcelo.

A partire dagli anni 60  e inizia a lavorare come modella per Catherine Harle. Successivamente sfila per Paco Rabanne, e viene immortalata dalle macchine fotografiche di Charles Paul Wilp, Helmut Newton e Antoine Giacomoni per testate come “Vogue“, “Marie France” ed “Elle“.

Partecipa, inoltre, a sfilate per Antony Price, Ossie Clark e Mary Quant a Londra, e per Coco Chanel e Yves Saint Laurent a Parigi.

Protagonista della copertina di “For your pleasure“, disco dei Roxy Music del 1973,  appare insieme con David Bowienella serie tv “Midnight special“, sulla Nbc.

Il suo singolo di esordio sarà, invece, “Trouble“, che tuttavia non otterrà il successo sperato.

Il disco d’esordio si chiama “I am a photograph“, e ottiene un successo strepitoso in Austria e in Germania.

In questo periodo, per altro, arriva anche il debutto sul piccolo schermo nel nostro Paese: accade per la serata inaugurale della tv privata Antenna 3.

Dopo aver preso parte al programma di Raidue “Stryx“, nel 1978 ottiene ruoli in varie pellicole.

Negli anni Ottanta, incide “Diamonds for breakfast“ , “Incognito“ ed “Egal. In Italia conduce “Ma chi è Amanda Lear?”. Uno speciale televisivo a lei dedicato e due edizioni di “Premiatissima” su Canale 5, nel 1982 e nel 1983

Il 1984 è l’anno della pubblicazione di “My life with Dalì“, la sua prima autobiografia, pubblicata inizialmente solo in Francia per poi essere distribuita in tutto il mondo

Nel frattempo decide di tornare nel campo musicale, incidendo Secret Passion e Tomorrow sponsorizzandolo soprattutto in Europa e nei paesi Anglosassoni.

Nel 1998 è la volta de “Il brutto anatroccolo“, programma condotto in prima serata su Italia 1 con Marco Balestri.

Dalle sfilate con Chanel, Amanda Lear chi è oggi

Gli anni 2000 sono segnati anche dall’esposizione delle sue opere d’arte, nel 2001 e nel 2006 in Francia e nei due anni successivi in Svizzera,

Nel 2005 è nella giuria di Ballando con le stelle, alla prima edizione, in onda su rai 1 in prima serata.

Dopo essere stata nominata Cavaliere dell’Ordine delle Arti e delle Lettere dal governo francese, nel 2007 nell’estate del 2008 ha presentato alcuni programmi, tra cui il francese La Folle Histoire du Disco, il tedesco Summer of the ’70s e Battaglia fra Sexy Star sul canale francese e italiano

Nel 2009 pubblica l’album “Brief encounters“ riprodotto su due cd e distribuito in tutto il mondo.

Dal 2009 al 2011 è in tournée con lo spettacolo teatrale Panique au ministère, riscuotendo un enorme successo a Parigi e successivamente nel resto della Francia, Belgio e Svizzera

Nel 2012 Amanda Lear a Tale e Quale Show, dimostra la sua voglia di voler restare in scena e le sue grandi qualità non tramontate.  Due anni dopo, sempre nella veste di giudice, partecipa ad un altro programma condotto da Carlo Conti,  “Si puo fare”

Nell’ ottobre del 2016, ospite  a Domenica In,  annuncia il suo ritiro dalla scena pubblica.

Tra il 2020 e 2021, però, appare di tanto in tanto ancora in passerella, film e serie tv.

Una musa ispiratrice, un’icona, una donna ambigua, che ha suscitato per anni domande, credenze e curiosità sulla sua persona. L’artista ha sfruttato la sua androginia, questo alone di mistero, per creare un vero e proprio personaggio. Successo, fama, uomini, una donna che ha saputo vivere la sua vita a 360 gradi, alle esperienze più variegate.

Anagrafica Principale
Amanda Lear è un'artista di origini francesi dall'incredibile poliedricità. La sua carriera si è sviluppata su diversi fronti, dalla musica alla televisione, passando per la moda e il cinema. Conosciuta anche come modella e attrice, ha raggiunto la fama internazionale negli anni '70 grazie al successo del singolo "Follow Me". Oggi, Amanda Lear rimane un'icona della cultura pop, con una vasta base di fan in tutto il mondo.
Nome e CognomeAmanda Lear
Data di nascita18/11/1939
Luogo di nascitaSaigon, Vietnam
Professione modella, attrice, cantante, presentatrice
Anagrafica Principale
Amanda Lear è un'artista di origini francesi dall'incredibile poliedricità. La sua carriera si è sviluppata su diversi fronti, dalla musica alla televisione, passando per la moda e il cinema. Conosciuta anche come modella e attrice, ha raggiunto la fama internazionale negli anni '70 grazie al successo del singolo "Follow Me". Oggi, Amanda Lear rimane un'icona della cultura pop, con una vasta base di fan in tutto il mondo.
Nome e CognomeAmanda Lear
Data di nascita18/11/1939
Luogo di nascitaSaigon, Vietnam
Professione modella, attrice, cantante, presentatrice
© Riproduzione Riservata
© Riproduzione Riservata
Antonio Garofano Mi considero una persona estremamente duttile e aperta alle vedute di chi ho di fronte. Sono incline al problem solving sia nella vita che nel lavoro. Le mie esperienze lavorative e universitarie, in settori tanto opposti quanto simili, per molti aspetti, mi hanno conferito una conoscenza approfondita in molteplici ambiti e principalmente hanno unito la mia passione storico-geografica alla medicina e al settore scientifico in generale. La passione principale che ho sempre tenuto a freno negli anni, ha preso il sopravvento due mesi fa, con l'iscrizione alla facoltà di editoria digitale. Infine cresciuto col mito di Maradona, potevo mai esentarmi dall'essere un appassionato di calcio? Ovviamente no. Leggi tutto