• Google+
  • Commenta
22 gennaio 2014

L’Uniss inaugura il primo incubatore d’impresa Universitario Sardegna

Attilio Mastino al 1° Maggio 2014 Uniss

Università degli Studi di SASSARI – L’Unissi inaugura il primo incubatore d’impresa universitario della Sardegna

Uniss

Uniss

Il Magnifico Rettore dell’Uniss Attilio Mastino  ha inaugurato l’incubatore d’impresa dell’Ateneo cittadino.

L’incubatore universitario, rivolto prevalentemente ai futuri imprenditori e alle imprese già costituite provenienti dall’attività di ricerca dell’Università, è aperto a tutti i gruppi di persone con idee ad alto contenuto tecnologico. Grazie alla sua azione sarà favorito l’incontro all’Uniss e lo scambio di conoscenze e competenze e verrà rafforzato il circuito virtuoso tra apprendimento, ricerca, innovazione e impresa necessario allo sviluppo del sistema economico territoriale.

L’inaugurazione all’Uniss.  L’inaugurazione si è aperta con i saluti istituzionali del Rettore Attilio Mastino, di Franco Sardi, Direttore Generale dell’Assessorato alla Programmazione, Bilancio, Credito e Assetto del Territorio della Regione Sardegna, di Nicola Sanna, Assessore alla Programmazione del Comune di Sassari, di Franco Borghetto, presidente del Consorzio industriale provinciale. A seguire Donatella Spano, Prorettore alla Ricerca e al Trasferimento Tecnologico, ha delineato il ruolo dell’Incubatore nel territorio. Mario Mariani, fondatore dell’Incubatore “The Net Value”, ha illustrato l’esperienza del primo Digital Media Nursery in Sardegna.

L’incubatore. Fortemente voluto dall’Uniss e realizzato grazie al lavoro svolto dall’Ufficio Trasferimento Tecnologico, l’incubatore è stato finanziato dal Progetto INNOVA.RE., POR 2007-2013, che vede coinvolti l’Uniss, l’Università di Cagliari e Sardegna Ricerche nella creazione e sviluppo della Rete Regionale per l’Innovazione. E’ un ulteriore tassello, forse il più importante, di una serie di servizi all’avanguardia finalizzati a favorire lo sviluppo e il rafforzamento dell’innovazione tecnologica in Sardegna. I locali sono ampi e colorati, divisi in moduli per l’incubazione di 8 imprese, e dispongono di attrezzature informatiche e servizi di uso comune, di una sala riunioni, due sale per formazione, spazi di pre-incubazione e co-working per un totale di 450 metri quadri.

I servizi erogati sono di due tipi: la pre-incubazione e l’incubazione. La pre-incubazione è il momento più importante e delicato per l’avvio di una nuova attività e prevede l’affiancamento agli aspiranti imprenditori di esperti nella definizione del progetto d’impresa, della verifica e del valore della tecnologia, della sua sostenibilità economica, commerciale e legale. Tutte queste attività preliminari sono necessarie ad assicurare lo sviluppo di un’impresa ad alto potenziale e con forte probabilità di successo sul mercato.

L’incubazione garantisce alle imprese costituite una piattaforma reale e virtuale, spazi attrezzati per l’insediamento, dotazioni hardware e software, spazi comuni per meeting, networking ed eventi a tema. Potranno candidarsi a farne parte gruppi di persone fisiche che intendono costituire un’impresa, i quali potranno richiedere servizi di pre-incubazione e co-working in forma gratuita, ed imprese spin off o start up già costituite e ad alto contenuto innovativo, cui verranno offerti servizi di incubazione a titolo oneroso. Tutte le informazioni riguardanti l’Incubatore possono essere consultate all’indirizzo  Uniss. Le domande di partecipazione, scaricabili a breve dal sito Uniss, saranno valutate dal Consiglio Direttivo dell’Incubatore, sulla base del Regolamento di ammissione e funzionamento dell’Incubatore Universitario d’Impresa di Sassari.

Concorso di idee per la ricerca del nome. Durante l’inaugurazione, il Rettore Uniss ha presentato il concorso di idee per la ricerca del nome. Infatti l’Ateneo non ha attribuito un nome all’incubatore: verrà assegnato assieme al logo, al pay off e al relativo piano di comunicazione coordinato. L’incubatore mira a diventare la fucina di idee innovative del territorio. Lo scopo è quello di contribuire a ridurre il divario tra il mondo della ricerca e il mondo produttivo, sostenere gruppi di potenziali imprenditori e la crescita delle imprese innovative.

«Con l’incubatore – dichiara il Magnifico Rettore Uniss Attilio Mastino – l’Ateneo arricchisce e rafforza le attività di terza missione, quelle propriamente legate all’apertura verso il sistema socio-economico ed esercitate attraverso la valorizzazione ed il trasferimento delle conoscenze. L’Università si conferma come uno dei protagonisti più attivi del territorio, generando nuove occasioni di sviluppo e contribuendo alla nascita e allo sviluppo di nuove imprese innovative».

Pienamente soddisfatta del risultato anche Donatella Spano, Prorettore Uniss alla Ricerca e al Trasferimento Tecnologico dell’Ateneo, che già si proietta verso il prossimo obiettivo: «L’Università è un interlocutore imprescindibile per lo sviluppo, può e deve fare tanto per il territorio. L’incubatore favorirà ulteriormente la valorizzazione delle conoscenze e delle competenze maturate all’interno dell’Ateneo e non solo, agevolando la nascita di nuove spin off, facilitando il trasferimento delle conoscenze alle imprese e dando così loro nuove opportunità. La dimostrazione di quanto ricerca e trasferimento tecnologico siano una risorsa economica la vedremo chiaramente il prossimo dicembre. Sassari sarà infatti la sede del Premio Nazionale per l’Innovazione 2014, un’occasione unica in cui le idee proposte rappresentano da sempre le imprese del futuro e l’eccellenza nel campo della ricerca applicata. Sono certa che la manifestazione sarà un esempio e un ulteriore sprone per tutti per fare ancora meglio».


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy