• Google+
  • Commenta
26 maggio 2014

CSSI Unimore: Centro Servizi Stabulario Interdipartimentale

Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia – Centro Servizi Stabulario Interdipartimentale – CSSI

CSSI Unimore

CSSI Unimore

Nel Centro Servizi Stabulario Interdipartimentale – CSSI dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia – affermano i responsabili del CSSI – sono ospitati quindici macachi, di varia età, discendenti da due esemplari di Macaca fascicularis ceduti dal CNR di Roma ad un gruppo di ricerca autorizzato dal Ministero della Salute a svolgere la propria attività di ricerca, documentata da varie pubblicazioni scientifiche effettuate anche in collaborazione con altri centri di studio italiani e statunitensi. Il gruppo familiare è ospitato in stanze con accesso a paddock all’aperto.

CSSI Unimore: Centro Servizi Stabulario Interdipartimentale

Il CSSI Centro Servizi Stabulario Interdipartimentale dell’UNIMORE, anch’esso autorizzato da decreto ministeriale, è controllato periodicamente dal veterinario responsabile incaricato dall’azienda sanitaria locale.

L’attività di ricerca, che si conduce da vari anni, è sempre stata svolta dopo aver ricevuto la prevista autorizzazione con apposito decreto del Ministero della Salute, il quale – di prassi – si avvale del giudizio tecnico dell’Istituto Superiore di Sanità.

La presenza del nucleo di macachi ha permesso di evitare l’invio di esemplari da allevamenti molto distanti (Paesi Bassi), evitando lo stress da viaggio e salvaguardando il loro benessere, grazie anche alla presenza in un contesto familiare. La presenza di tale nucleo di primati ha consentito al gruppo di ricerca locale lo studio delle funzioni audiovisivo-motorie della corteccia cerebrale, utilizzando modalità tecniche simili a quelle che hanno portato alla scoperta dei neuroni-specchio, un vanto nazionale.

Le strutture hanno prontamente recepito le attuali normative che, purtroppo, ci impongono la separazione di alcuni componenti del nucleo familiare per evitare la possibilità che i macachi possano ulteriormente riprodursi. Pur rammaricandoci dello stress che la separazione comporta, i macachi sono ospitati in condizioni giudicate ottimali nel corso delle ispezioni che si sono susseguite con regolarità.

La disponibilità degli esemplari ospitati per l’attività di ricerca è regolamentata dal Ministero della Salute sino a regolare scadenza dell’autorizzazione in essere.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy