• Google+
  • Commenta
25 maggio 2014

Maturità 2014: prima prova maturità e possibili tracce, tototema

Cominciano i cinguettii di twitter e nascono i gruppi su facebook, gli studenti di maturità come ogni anno danno inizio al totoesame e tototema maturità

In molti sono preoccupati dal primo giorno di prove scritte e dalla prima prova di italiano di maturità 2014.

Mentre alcuni studenti tentano di comprendere gli itinerari  e le abitudini degli esperti del Miur per prevederne le mosse, tanti alti si rassegnano allo studio e tentano di fare ipotesi sulla base delle notizie degli anni precedenti.

Per rendere più semplice la preparazione degli studenti alla prima prova della maturità di quest’anno la nostra redazione ha preparato alcuni semplici consigli per affrontare la prima prova scritta dell’esame maturità 2014.

Maturità 2014: date degli esami di maturità

  • Prima prova scritta esame maturità: il giorno 18 giugno 2014 alle ore 8.30
  • Prova scritta suppletiva esame maturità: 1 luglio 2014 alle ore 8.30
  • Seconda prova scritta esame maturità: il giorno 19 giugno 2014 alle ore 8.30

Maturità 2014: in cosa consiste la prima prova dell’esame di maturità

La prima prova scritta dell’esame di maturità 2014 è la prova d’Italiano forse meglio conosciuta con il nome di “tema” nonostante si snodi in quattro tipologie differenti di prova scritte.

La prima prova maturità è uguale per tutti gli Istituti secondari di II grado, quindi sia per i licei che per gli istituti Professionali, Artistici e Tecnologici. La busta che contiene le tracce verrà aperta in sede d’esame, per questo per gli studenti non sarà possibile conoscere le tracce prima dell’inizio della prova.

La prima prova dura 6 ore dal momento in cui vengono distribuite le tracce agli studenti.

La prova di italiano accerta la padronanza della lingua italiana, le capacità espressive, logico linguistiche e critiche dello studente, “consentendo la libera espressione della creatività” (D.M.389).

Durante la prima prova dell’esame di maturità 2014 lo studente potrà scegliere fra  4 tipologie di testo scritto:

  • Analisi e commento di un testo letterario o non letterario,
  • Saggio breve o articolo di giornale
  • Tema storico su un argomento del programma svolto
  • Tema di attualità

Come si articolano le 4 tipologie di testo scritto alla prima prova d’Italiano?

  • Analisi del testo:  é un testo critico che lo studente redige facendosi orientare dalle domande riportate nella traccia. Lo studente dovrà rispondere a tutte le domande organizzandole in un unico testo discorsivo avvalendosi degli strumenti di critica retorica e letteraria acquisiti durante l’anno.
  • Saggio breve: è uno scritto critico di misura limitata in cui lo studente dovrà dimostrare abilità di selezione e di organizzazione del materiale proposto ed arricchirlo delle proprie conoscenze ed esperienze di studio. Per il saggio viene chiesto che: si dia un titolo alla trattazione, si indichi la destinazione editoriale, si rispetti lo spazio previsto (4-5 colonne).
  • Articolo di giornale: è un testo in cui lo studente può avvalersi di modalità comunicative più agili anche se deve rispettare sempre il rigore argomentativo, l’esattezza e la chiarezza del linguaggio. Nell’articolo bisognerà ideare un titolo, un occhiello ed un sommario, un “cappello” ed una struttura in cui sviluppare l’argomento seguendo un ordine logico e cronologico. Anche qui va indicato il tipo di giornale sul quale l’articolo andrebbe pubblicato.
  • Tema storico e d’attualità: Sia il tema storico che quello di attualità chiedono allo studente di sviluppare un ragionamento. Questo dovrà quindi fare riferimento al bagaglio informativo attendibile e qualificato acquisito a scuola attingendo anche alle sue curiosità ed agli interessi extra scolastici.

Per questa prova di maturità non viene indicata l’estensione e quindi lo studente potrà muoversi liberamente, stando però attento ad evitare inutili eccessi.

  • Tipologia A: Analisi del testo: Prefazione del libro “L’infinito viaggiare” di Claudio Magris.
  • Tipologia B: Ambito artistico letterario:  L’individuo e la società di massa, con testi di Pasolini, Canetti e Montale.
  • Tipologia B: Ambito scientifico: La ricerca scommette sul cervello, con articoli di giornale e testi di Boncinelli e di Fabio De Seo.
  • Tipologia B: Ambito socio-economico:  Stato, mercato e democrazia, con testi di Zingales, Krugman, Pirani e Rajan.
  • Tipologia B: Ambito storico-politico:  Omicidi politici, con varie informazioni riprese dai giornali e testi di Villari, Procacci, Salvadori.
  • Tipologia C: Tema di carattere storico: Le vicende politiche nel XX secolo di almeno due paesi appartenenti ai BRICS.
  • Tipologia D: Tema di attualità:  La cooperazione e la creatività nella vita, partendo da un breve estratto di un testo di Fritjof Capra.

Per capire come prepararsi e come affrontare la prima prova di maturità a seconda della tipologia abbiamo intervistato un preside dell’esame maturità degli anni scorsi. Il Prof U. De Francesco del liceo scientifico E.Vittorini di Napoli. Il professore in base alla propria esperienza come presidente e commissario negli esami di maturità degli anni scorsi ci ha dato alcuni utili consigli per studenti alle prese con l’esame di maturità 2014.

Come ci si prepara alle prove scritte di maturità? “Purtroppo il consiglio che ogni anno do agli studenti è anche quello che gli studenti amano di meno. Per prepararsi alla prima prova scritta gli studenti devono studiare gli argomenti dei programmi che hanno sottoscritto a fine anno e riuscire a ritagliarsi del tempo per informarsi sugli argomenti di attualità storia o scientifica con la lettura dei giornali e dei romanzi.

“Mentre il giornale può essere utile per l’acquisizione di nuove informazioni la lettura del romanzo permette la conoscenza di più stili di scrittura e aiuta lo studente a distinguere fra un testo scritto bene ed un testo ben scritto. Insomma ci si aspetta che un ragazzo ormai maggiorenne abbia acquisito capacità critiche e di scrittura che esulino dalla semplice correttezza grammaticale.”

Secondo lei in base a cosa lo studente deve scegliere la tipologia della prova scritta all’esame di maturità? “Spesso accade che gli studenti che hanno una conoscenza poco precisa degli argomenti oggetto della traccia scelgano la tipologia dell’articolo di giornale o del tema storico in modo che siano le loro conoscenze del contesto storico-culturale a guidare la redazione della prova scritta. Il tema di attualità per essere ben svolto necessita di una conoscenza che spesso non rientra nei programmi di scuola, non è raro che a sceglierlo siano gli alunni che leggono molti giornali o che si interessano maggiormente di attualità anche tramite i nuovi mezzi telematici. L’analisi del testo è riservata allo studente che ha una buona conoscenza dell’ autore oggetto della traccia e che ha acquisito strumenti di critica sia retorica che letteraria. Essendo gli studenti differenti gli uni dagli altri è ovvio che la scelta dipenda non solo dai programmi svolti ma anche dalle inclinazioni caratteriali e dagli interessi. Mi aspetto che uno studente che di solito è sintetico nell’esposizione scelga l’articolo di giornale e non il tema storico. Ma  non è infrequente che le previsioni dei docenti si rivelino positivamente inesatte durante gli esami.”

Quali crede saranno le tracce d’esame della maturità 2014? “Speso gli esperti del Miur spulciano fra anniversari e ricorrenze. Quest’ anno sembrano gettonati gli anniversari delle morti delle scienziate Margherita Hack e Rita Levi Montalcini. Anche se non sarebbe così fuori “traccia” il riferimento al politologo Norberto Bobbio per il tema storico come alcuni hanno già detto sul web. Io credo che questo gioco del tototema non sia “utile” per conoscere in anticipo le traccie ma per spingere gli studenti a documentarsi sia su argomenti fatti a scuola che su argomenti d’attualità spesso completamente estranei alle nuove generazioni. Si pensi a quanti studenti studieranno gli episodi del terrorismo rosso e nero solo perchè quest’anno ricorre il 45° Anniversario della strage di Piazza Fontana.”

Maturità 2014: prima prova maturità e possibili tracce, tototema

Quali anniversari ricorrono nel 2014? Via al tototema maturità 2014!

La voce o leggenda che i commissari del Miur siano molto attenti agli anniversari di morte e nascita di autori e personaggi famosi ha convinto la maggior parte degli studenti. Molti tentano di scoprire quale personaggio verrà riesumato quest’anno per l’esame di maturità 2014. Dei tanti anniversari di cui si scrive sul web abbiamo scelto i più probabili, ma ricordiamo agli studenti che molti dei personaggi o degli eventi citati potrebbero essere non solo uno spunto per gli studenti e per le loro tesine, ma anche per i commissari del Miur. Essendo il 2014 l’anno della morte di Gabriel Garcìa Marquez e l’anno in cui ricorre il 25° anniversario della morte di Dalì non è improbabile che la prima prova dell’esame maturità 2014 possa trattare del “realismo fantastico” o del “Surrealismo” con riferimento anche ad altre personalità letterarie, nel primo caso, o artistiche, nel secondo.

Gli anniversari più gettonati alla maturità: 

  • 10° Anniversario del lancio di Facebook;
  • Anniversario della morte di Norberto Bobbio;
  • Anniversario delle elezioni italiani del 1994 che hanno visto l’inizio della parabola Berlusconiana;
  • Santificazione di Papa Paolo II e di Papa Giovanni XXIII;
  • Morte di Gabriel Garcia Marquez;
  • Morte di Alessandro Coletti;
  • Morte di Cesare Segre;
  • Morte di Camillo Pantaleone;
  • 20° Anniversario della Morte di Richard Nixon;
  • 10° Anniversario dello Tzunami del 26 dicembre 2004;
  • 25° della Protesta di piazza Tienanmen;
  • 140° Anniversario della nascita di Guglielmo Marconi;
  • 60° anniversario della nascita della tv italiana;
  • 125° della nascita di Hitler;
  • 50 ° Anniversario della morte di Palmiro Togliatti;
  • 50° Anniversario del Premio nobel a Martin Luther King ;
  • 90° Anniversario della morte di Lenin e 125° Anniversario della nascita di Hitler;
  • 70° Anniversario della morte di Edward Munch;
  • 450° Anniversario della Morte di Galileo Galilei;
  • 450° Anniversario della Morte di Michelangelo Buonarroti;
  • 450° Anniversario della Nascita di Christopher Marlowe;
  • 1200° Anniversario della Morte di Carlo Magno;
  • 25° Anniversario della Morte di Dalì;
  • 25° Anniversario della caduta del Muro di Berlino;
  • Centenario dallo scoppio del primo conflitto Mondiale;
  • 45° anniversario della strage di piazza Fontana;
  • Centenario della nascita di Giuseppe Mercalli;

© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy