• Google+
  • Commenta
9 maggio 2014

A Unimore si parla di stress da malattia nell’anziano

Ansia
A Unimore si parla di Stress da Malattia nell’Anziano

A Unimore si parla di Stress da Malattia nell’Anziano

Lo stress da malattia nell’anziano tra adattamento e fragilità sarà al centro del convegno promosso dall’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia e l’Azienda Unità Sanitaria Locale di Modena.

Numerosi medici, psichiatri e geriatri si confronteranno sui risultati di uno studio che ha notato quanto sia efficace l’esercizio fisico, più che l’intervento farmacologico, nello stato depressivo e di stress degli anziani.

Appuntamento sullo Stress da Malattia nell’Anziano a Modena sabato 10 maggio 2014.

Lo stress da malattia o eventi naturali nell’anziano tra resilienza e fragilità” sarà il tema affrontato nel corso di un convegno promosso dal Dipartimento Integrato di Medicina, Endocrinologia, Metabolismo e Geriatria dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emiliain collaborazione conl’Azienda Unità Sanitaria Locale di Modena.

L’appuntamento per il Convegno Stress da Malattia nell’Anziano, che si terrà sabato 10 maggio 2014 alle ore 8.30 presso l’Aula Magna del Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari– DIEF (Via Vignolese, 905) a Modena, nasce dalla necessità di presentare i risultati dello studio “Safety and Efficacy of Exercise for epression in Seniors – SEEDS”, promosso dall’Unità Ospedaliera di Geriatria dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia in collaborazione con l’Azienda Unità Sanitaria Locale di Modena e l’Azienda Unità Sanitaria Locale di Bologna, Dipartimento di Psichiatria e Dipartimento di Cure Primarie con finanziamento della Regione Emilia Romagna.

L’incontro sullo Stress da Malattia nell’Anziano, che sarà aperto dai saluti del Preside della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia prof. Paolo Frigio Nichelli e dal Direttore dell’AUSL di Modena dott.ssa Mariella Martini,sarà un momento di confronto tra numerosi esperti del settore sulla presenza di depressione nell’anziano che è associata ad un aumento di mortalità e a un peggioramento della prognosi per malattie fisiche associate, soprattutto di tipo cardiovascolare.

Uno dei meccanismi patogenetici maggiormente indagati dallo studio è la disregolazione dell’attività del sistema nervoso autonomo: elemento comune riscontrato sia tra pazienti affetti da depressione che da malattie cardiovascolari è la riduzione dell’Heart Rate Variability – HRV ovvero la naturale variabilità della frequenza cardiaca.

I risultati dello studio sullo stress da malattia nell’anziano

I risultati dello studio sullo Stress da Malattia nell’Anziano – afferma il Direttore U.O. Geriatria dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia dott. Marco Bertolotti –sono promettenti perché la riduzione della disregolazione del sistema nervoso autonomo potrebbe rappresentare un possibile meccanismo di azione dell’efficacia d’azione dell’esercizio fisico in senso antidepressivo in misura maggiore rispetto al solo intervento farmacologico.

Il tema affrontato è anche la chiave di lettura per capire come l’anziano reagisca ad eventi di stress e perché alcuni sviluppano una resilienza, ovvero un adattamento, ed altri ancora vanno invece incontro ad una condizione di fragilità. Ciò rappresenta l’occasione per presentare il modello di gestione delle problematiche degli anziani, grazie al contributo integrato della geriatria, della medicina generale e soprattutto della psicologia durante eventi quali il terremoto del 2012 che ha colpito in particolare l’Area Nord della Provincia di Modena.

L’argomento è di grande attualità e di grande interesse scientifico – prosegue il Direttore U.O. Geriatria dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia dott. Marco Bertolotti –, soprattutto per indirizzare future linee di ricerca in virtù del Programma Europeo Horizon 2020 e sarà supportato dalla partecipazione di relatori internazionali, di grande esperienza sia nell’ambito della depressione sia nell’ambito delle reazioni allo stress di questa fascia di popolazione che determina oggi il maggior consumo delle risorse sanitarie e sulla quale le organizzazioni sanitarie hanno già avviato da tempo una riflessione in termini di prevenzione di patologie croniche e disabilità, modelli di cura e assistenza”.

I Relatori al Convegno sullo stress da malattia nell’anziano

Tra i relatori, che si intervalleranno in due sessioni di lavoro, il dott. George Alexopoulos del New York Presbiterian Hospital- Cornell University USA, il prof. Mario Amore della Clinica Psichiatrica dell’Università degli studi di Genova, il dott. Luigi Bagnoli medico di medicina generale della AUSL di Bologna, il prof. Martino Belvedere Murri della Clinica Psichiatrica dell’Università degli studi di Genova, il dott. Marco BertolottiDirettore U.O. Geriatria dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, la dott.ssa Elisa Bergonzini di Psicologia Clinica della AUSL di Modena, la prof.ssa Rabih Chattatdel Dipartimento di Psicologia dell’Università degli studi di Bologna, il dott. Luc Pieter De Vreese del Programma Aziendale Demenze dell’AUSL di Modena, il dott. Andrea Fabbo Responsabile del Programma Aziendale Demenze dell’AUSL Modena e Presidente della Associazione Italiana di Psicogeriatria della Regione Emilia Romagna, il dott. Yori Gidron della Behavioral Medicine della Free University Brussels – VUB- Belgio, la dott.ssa Barbara Mannidel Centro Disturbi Cognitivi del Distretto di Modena dell’AUSL di Modena, la dott.ssa Chiara Mussi della U.O. di Geriatria dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, il dott. Mirco Neridella Scuola di Specializzazione in Geriatria dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, il dott. Giulio Toni dell’U.O. di Cardiologia dell’Ospedale di Carpi dell’ AUSL Modena, il prof. Alessandro Piras del Dipartimento di Scienze Biomediche e Neuromotorie dell’Università di Bologna, la dott.ssa Marina Turcidel Centro Disturbi Cognitivi, Distretti di Mirandola e Carpi dell’AUSL di Modena e la dott.ssa Stamatula ZanetidouPsichiatria presso il Servizio di consulenza per la medicina generale dell’AUSL di Bologna.

Per maggiori informazioni sul programma e sull’accreditamento ECM per le figure professioni di medico, infermiere, psicologo, educatore professionale, terapista della riabilitazione, rivolgersi alla a Eliana Masoch della Segreteria organizzativa – Ufficio Formazione Presidio Ospedaliero NOCSAE telefono 059.3961030 mail: e.masoch@ausl.mo.it


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy