• Google+
  • Commenta
30 maggio 2014

Università di Modena e Reggio Emilia: Modena 100 ore Classic

Modena 100 ore Classic

Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia – Modena 100 ore Classic

Modena 100 ore Classic

Modena 100 ore Classic

Il Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” – DIEF sarà il punto di partenza della tredicesima edizione della Modena Cento Ore Classic.

Attesi 70 equipaggi provenienti da tutto il mondo che, su auto storiche, accenderanno i motori martedì 3 giugno all’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia.

La tredicesima edizione Modena Cento Ore Classic, una gara internazionale di velocità e regolarità per auto storiche, partirà dal Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari”- DIEF dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia.

Saranno 70 gli equipaggi provenienti da tutto il mondo che si ritroveranno martedì 3 giugno alle ore 14.00 presso il piazzale del DIEF (via Gottardi) a Modena per raccogliere tutte le schede tecniche della gara che porterà gli iscritti a compiere un tragitto che li condurrà dalla città della Ghirlandina fino a Firenze, passando per gli autodromi di Imola e del Mugello, lungo un percorso di 1.000 km, comprendente prove di regolarità e di velocità.

Ospitare una manifestazione come questa era sicuramente un’occasione da non perdere per il Dipartimento di Ingegneria <Enzo Ferrari> e per l’intero Ateneo – commenta il prof. Enrico Mattarelli, che, assieme al collega prof. Mauro Corticelli, sta predisponendo il Campus di Ingegneria di Modena per accogliere l’evento -. Molte delle vetture che vedremo sono Ferrari e non si poteva quindi trovare una location migliore del Dipartimento che porta il nome del Drake. Al di là degli aspetti formali, questo Dipartimento vanta un corso di laurea magistrale in Ingegneria del Veicolo tra i più importanti in Italia, capace di attirare oltre un centinaio di studenti all’anno da ogni angolo della penisola e persino dall’estero; ed è ulteriore motivo di orgoglio il fatto che questi giovani vengono immediatamente assorbiti dalle aziende, non ultima proprio la Ferrari. Sono poi sicuro che l’evento susciterà molto entusiasmo nei nostri studenti, che, da quanto ho sempre riscontrato nel mio corso di Motori a Combustione Interna, sono tutti accomunati da una grande passione per le macchine e i motori”.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy