• Google+
  • Commenta
9 giugno 2014

Tema Maturità 2014: come scrivere il tema storico all’esame

Tema maturità 2014: tutto su come scrivere un tema di storico all’esame di stato. Ecco come superare la prima prova di maturità. Leggi anche come fare le prove scritte all’esame di stato 2014

Se all’esame di stato la vostra scelta non verte sull’analisi del testo, e optate per il tema storico, vi consigliamo come farlo e come affrontare l’esame al meglio.

Cosa è utile sapere per superare la maturità 2014 ed in particolare la prima prova di italiano.Come scrivere il tema storico?  Fare un buon tema storico richiede la conoscenza di alcune regole specifiche.

Ecco quindi un guida del Miur che evidenzia le cose più importanti da sapere per superare il tema storico (tipologia C) e la prima prova d’esame.

Tema Maturità 2014: come fare il tema storico per superare la maturità

La prima prova della maturità 2014 è il pensiero fisso di migliaia di maturandi che in queste ora sono intenti alle ripetizioni dell’ultime ore. Anche quest’anno si inizia con la prima prova dello scritto, la prova di Italiano.

La prima prova dell’esame di maturità, come abbiamo visto, è il tema di italiano che può essere redatto attraverso quattro differenti tipologie:

  • Prima Prova Maturità 2014: analisi e il commento di un testo letterario
  • Prima Prova Maturità 2014: saggio breve o l’articolo di giornale
  • Prima Prova Maturità 2014: tema storico
  • Prima Prova Maturità 2014: tema di attualità

La scelta della della tipologia giusta è fondamentale per fare un buon tema, quindi è consigliabile prendersi tutto il tempo necessario per ponderare la scelta tenendo ben presente quali sono le proprie competenze e attitudini. Nel caso la vostra scelta ricada sulla Tipologia C, ossia sul tema di argomento storico, ecco alcuni semplici consigli che possono rivelarsi utili in sede di maturità 2014. Ecco come fare il tema storico:

  • 1) Come scrivere il tema storico: leggere bene la traccia. La prima cosa da fare per scrivere un tema storico è leggere bene la traccia. La conoscenza dei fatti contenuti all’interno della traccia del tema storico maturità 2014 sono un presupposto fondamentale per una corretta stesura dell’elaborato. L’argomentazione della propria tesi deve essere ampiamente sostenuta con i fatti storici ed esempi pratici e reali.
  • 2) Come scrivere il tema storico: esaminare le proprie conoscenze. Non tutto quello che ricordiamo di un determinato periodo storico ha valenza: la lettura della traccia del tema e la sua comprensione indirizzano verso una selezione dei fatti. Solo gli argomenti e gli eventi coerenti con quanto esposto nella traccia e con la tesi che si intende portare avanti devono essere ritenuti validi per la stesura del tema storico.
  • 3) Come scrivere il tema storico: scrivere una scaletta. Una volta stabilita la propria tesi ed evidenziati i punti salienti della propria argomentazione, è utile comporre una scaletta del tema. In questo modo sarà più semplice argomentare la propria spiegazione e approfondire un’argomentazione dell’elaborato. Inoltre, una scaletta dei fatti principali di cui si vuole trattare evita che vi siano degli excursus che possano portare fuori traccia.
  • 4) Come scrivere il tema storico: scrivere tenendo presente la traccia e la scaletta. Una volta terminate le operazioni preliminari per scrivere il tema della prima prova della maturità 2014, si può passare alla fase pratica, cioè scrivere! Durante lo svolgimento della traccia si consiglia di scrivere per blocchi: ogni punto della scaletta può essere singolarmente trattato ed alla fine collegato con gli altri blocchi scritti con questa tecnica. Generalmente, se durante la stesura dell’elaborato si hanno nuove idee o si ricordano nuovi fatti, è preferibile inserirli prima all’interno della scaletta per verificarne la coerenza con gli altri punti annotati precedentemente. La scrittura dei periodi deve essere chiara e non troppo artificiosa. Se non si ha una padronanza del linguaggio che lo consente, è preferibile affidarsi ad uno stile chiaro ma esplicativo, senza risultare troppo affettati.
  • 5) Come scrivere il tema storico: scrivere un’introduzione accattivante e armonizzare l’elaborato. Alla luce di quanto scritto, è possibile scrivere un’ introduzione del tema breve che presenti anche sommariamente i punti salienti della propria tesi. L’inizio del tema deve conquistare il lettore, quindi è consigliabile renderla quanto più accattivante possibile così da assicurarsi fin da subito l’attenzione del professore che si appresta alla lettura.
  • 6) Come scrivere il tema storico: rileggere. Uno dei momenti più delicati è proprio la rilettura. Per avere un buon voto alla prima prova della maturità 2014 dovete essere molto attenti in questa fase finale. La rilettura serve a controllare che siano state seguite le regole indicate prima: innanzitutto che la grammatica e la sintassi siano corrette. E’ molto importante verificare: che il tempo dei verbi sia lo stesso o sia corretto e adatto a ciascun periodo, che i punti di “sutura” dei vari blocchi abbiano omogeneizzato bene il contenuto del tema, che la punteggiatura sia corretta, che non vi siano state digressioni inutili o fuori tema.
  • 7) Come scrivere il tema storico: copiare. Dopo aver riletto bisogna copiare in modo chiaro e leggibile quanto scritto. Essere chiari ed ordinati è un buon biglietto da visita, anche seper avere un buon voto alla prima prova della maturità 2014 è molto importante il contenuto! Quindi, una volta copiato, rileggete l’elaborato per verificare che non vi siano stati errori di trascrizione o distrazione.

Scarica da qui —> esempio di 


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy