• Google+
  • Commenta
9 giugno 2014

Unime – ANG: siglato protocollo d’intesa



Università degli Studi di Messina – Unime – ANG: siglato protocollo d’intesa

E’ stato siglato oggi al Rettorato Unime, nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno preso parte il Rettore, prof. Pietro Navarra, il Direttore Generale dell’Agenzia Nazionale per i Giovani, dott. Giacomo D’Arrigo e il Prorettore all’Internazionalizzazione, prof. Ninni Germanà, un protocollo d’intesa tra le due Istituzioni, con l’obiettivo di proseguire il percorso di implementazione ed integrazione degli strumenti in favore dei giovani.

Accordo Unime – ANG

Il protocollo, finalizzato a sostenere, nel territorio messinese, la promozione degli strumenti che l’Europa mette a disposizione dei giovani, rientra nelle specifiche linee di attività dell’Agenzia tese a veicolare il più possibile la corretta informazione e formazione su Erasmus+ dando a tutti i giovani italiani la possibilità di conoscere i meccanismi per accedere ai fondi comunitari.

“La sinergia tra l’Unime e l’Agenzia Nazionale per i Giovani – ha detto il prof. Navarra dell’Unime – è un legame per noi ‘naturale’ e che rafforza la posizione del nostro Ateneo in una rete internazionale, segno di vitalità e apertura alle nuove sfide del mondo della ricerca e del lavoro. Con la sigla dell’accordo odierno contribuiamo a fornire ai giovani nuove possibilità di interazione con una realtà che non può più essere ristretta all’interno di confini localistici”.

“Oggi è stato fatto un ulteriore passo in avanti nel processo di integrazione tra educazione formale e non formale che l’Agenzia ha intrapreso da tempo – dichiara Giacomo D’Arrigo, Direttore Generale dell’Agenzia Nazionale per i Giovani –. Tali iniziative danno forza alle attività dell’Agenzia e sono un grandissimo supporto sul territorio finalizzate a dare dimostrazione costante della nostra presenza e attenzione al mondo dei giovani. Il nostro impegno ha un obiettivo preciso: seguire le future generazioni nel loro percorso di apprendimento, formale e non, al fine di dare maggiori occasioni per migliorare la loro occupabilità”.

“Accanto alle figure classiche – ha concluso il prof. Ninni Germanà – nel mondo del lavoro si stanno imponendo nuove figure professionali ed è soprattutto attraverso esperienze di studio internazionali che i nostri studenti potranno formarsi in tal senso”.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy