• Google+
  • Commenta
20 gennaio 2015

Tesina Maturità 2015: come si fa una tesina originale, idee-argomenti

News Miur su date, materie, commissari e tesina
Tesina Maturità 2015

Tesina Maturità 2015

Come si fa una tesina? Come si scrive la tesina maturità 2015?

Come si fanno i collegamenti e l’introduzione?

Ecco le News Miur, consigli e idee, possibili argomenti per le tesine esame di stato 2015

La tesina maturità 2015 inizia ad impegnare i maturandi che sono alla ricerca di idee non banali o tesine già fatte per avere spunti.

Scopri come scrivere una tesina originale e i consigli con la nostra guida tesina maturità, cerca e scarica da qui le tesi e tesine per il tuo esame di stato

L’esame di maturità si conclude con il colloquio del candidato maturando e la Commissione esaminatrice. La prova orale è un momento molto importante in quanto lo studente può dimostrare non solo la sua bravura nell’esporre l’argomento della tesina maturità, ma anche la sua capacità di approfondire ed analizzare alcuni aspetti dei programmi seguiti in classe durante l’anno.

Ma come si fa la tesina maturità? Come si scrive? Cosa sono e come si fanno le mappe concettuali? Ecco la guida tesina maturità, per sapere quali sono le idee più innovative adatte a voi e scrivere una tesina maturità non banale, originale ed interessante.

Tesina Maturità 2015: guida, come si scrive e come si sceglie l’argomento

Uno dei momenti più decisivi è sicuramente la scelta dell’argomento per la tesina maturità 2015. Innanzitutto la scelta dell’argomento della tesina deve essere fatta con attenzione, quindi è meglio prendersi un po’ di tempo ed iniziare fin da subito a scartare gli argomenti che non si reputano interessanti.

Ma come si sceglie l’argomento per scrivere una buona tesina maturità? L’argomento deve soddisfare due presupposti fondamentali:

  • essere multidisciplinare, cioè offrire spunti tali da poter creare collegamenti con le materie
  • essere interessante per lo studente, in quanto è molto più semplice approfondire un argomento che piace e mantiene viva l’attenzione e concentrazione dello studente maturando

Questi due aspetti fondamentali dell’argomento tesina maturità non vanno sottovalutati in quanto la multidisciplinarietà è fondamentale per poter creare i collegamenti in modo scorrevole, senza forzature improbabili che screditerebbero il lavoro dello studente; scegliere un argomento che piace e che si ritiene interessante è altrettanto importante in quanto il lavoro di ricerca è fatto con passione e piacere e così anche i tempi di stesura della tesina potrebbero significativamente ridursi.

Una volta scelto l’argomento, per poterne verificare la bontà, potreste discuterne con i vostri professori o altri studenti che magari hanno conseguito la maturità da poco tempo, così da raccogliere anche alcuni consigli pratici sempre molto utili.

Quante pagine deve essere la tesina maturità 2015? Non esiste un numero di pagine prestabilito, generalmente 20, 25 pagine sono sufficienti per l’esposizione dell’elaborato. Quando ci si appresta a scegliere l’argomento, è bene ricordarsi che lo spunto deve offrire possibilità di collegamenti e di approfondimenti tali da poter creare un colloquio d’esame ricco e articolato.

Nonostante tutto, però, non dimenticate che la prova orale dell’esame di maturità ha una durata generalmente ridotta: 20 minuti per ciascuno studente, fino ad un massimo di 35 minuti. Considerare anche questo fattore della durata della prova orale è molto importante per selezionare anche la qualità del materiale da inserire nel vostro elaborato, soprattutto per chi desidera scrivere una tesina da 100 e lode.

Come si fanno i collegamenti tra le materie per la tesina maturità 2015? L’argomento scelto deve offrire spunti validi che coinvolgano le materie studiate durante l’ultimo anno scolastico. Non è necessario coinvolgere tutte le materie, ma è preferibile in quanto potreste evitare domande a piacere che vi impongono di ripassare tutto il programma della materia che non siete riusciti a collegare. Se non riuscite a fare dei collegamenti, potete chiedere aiuto al professore della materia che vi crea problemi: in questo modo avrete dei consigli su eventuali modifiche da fare alla vostra tesina maturità 2015, oppure sarà il professore stesso ad indicarvi un possibile collegamento.

Evitate di inventare collegamenti assurdi e ridicoli: l’esame di maturità inizia nel momento in cui la vostra tesina maturità comincia a prendere forma. Anche questo lavoro dimostra le vostre capacità di lavoro e studio quindi evitate divagazioni inverosimili che potrebbero compromettere la serietà dell’intero lavoro di ricerca e studio.

Tesina Maturità 2015: mappe concettuali e prima bozza della tesina

Una volta scelto l’argomento, bisogna iniziare a creare la “forma” della tesina, annotando tutti i possibili collegamenti con le varie materie e le occasioni di spunto per eventuali domande extra da parte della Commissione. Per poter creare il “corpo” della tesina, bisogna ricercare il materiale per poter approfondire gli argomenti trattati in classe e discuterli in sede d’esame con la Commissione esaminatrice. Oltre ai libri scolastici, è utile consultare anche altri testi più specifici per ogni materia: per esempio potreste chiedere aiuto ad amici che frequentano l’università, magari uno studente di lettere ha proprio il testo che fa al caso vostro per approfondire l’argomento d’italiano, etc. Oppure andare nella biblioteca comunale e consultare alcuni testi, magari chiedendo consiglio ai vostri professori.

Internet è un’arma a doppio taglio in quanto non sempre potreste trovare materiale attendibile, ma rischiate di perdere tempo con elaborati o materiale superficiale. Il consiglio è quello di condurre ricerche mirate, magari tramite riviste note, che vi consentano di reperire materiale utile peril vostro lavoro.

Create una vostra mappa concettuale, una prima bozza che vi consenta di avere una visione ampia del vostro lavoro e vi suggerisca quali sono i punti su cui dovete soffermarvi maggiormente.

Tesina Maturità 2015: come si scrive e struttura tesina maturità

La struttura tesina maturità e la sua stesura sono la parte finale del vostro lavoro di ricerca e redazione tesina maturità 2015.

La struttura della tesina di maturità è così articolata:

  • Introduzione: parte iniziale che introduce l’argomento centrale e il lavoro che avete svolto in maniera sintetica
  • Parte Centrale: la parte più ricca, dove confluisce tutto il materiale, appositamente collegato e illustrato secondo la vostra mappa concettuale
  • Conclusione: epilogo dell’elaborato che raccoglie anche vostre riflessioni personali in merito al lavoro svolto

Generalmente le linee guida da seguire per la struttura della tesina maturità coincidono a livello nazionale, ma nel corso della stesura della tesina è sempre opportuno chiedere ai professori se hanno delle preferenze o dei consigli per quanto attiene all’esposizione dell’elaborato. Ricordate che la tesina maturità è delle volte anche un punto di partenza che potrebbe condurvi ad un discorso parallelo o diverso, quindi non tralasciate di studiare anche gli altri argomenti affrontati in classe in quanto non potreste sapere quale sarà l’approccio dei commissari esterni!


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy