• Google+
  • Commenta
5 febbraio 2015

Scuola Chiusa Sabato: come funziona, come chiudere le scuole al sabato

Scuola Chiusa

Tra le novità del Miur nella Nuova Legge di Stabilità 2015 del Governo Renzi in materia scolastica, si parla della Scuola Chiusa il Sabato: ecco come funziona e come possono gli istituti chiudere le scuole al sabato

Scuola Chiusa

Scuola Chiusa

La Scuola Chiusa di Sabato rappresenta una notizia che piace alla maggior parte degli studenti e dei professori che possono concedersi un giorno di riposo in più durante la settimana. Arriva quindi dal prossimo anno la settimana corta.

Le motivazioni non sono proprio cristalline: mentre il presidente della provincia di Vicenza ha dichiarato che la scuola chiusa al sabato sarebbe un provvedimento conseguente a “scarni bilanci lasciati a nostra disposizione dallo Stato e che quindi si potrebbe “risparmiare sulle spese di funzionamento e sui costi del trasporto pubblico locale”, l’Ufficio Scolastico dell’Emilia Romagna ha sollevato l’ipotesi della scuola chiusa il sabato in virtù di specifiche, motivate, diffuse e condivisibili esigenze dell’utenza, tese a migliorare l’efficienza e l’efficacia del servizio scolastico, ma non per risparmi di spesa”.

Scuola Chiusa Sabato: perchè chiudere la scuola il sabato

Dov’è la verità? Perché si vuole la scuola chiusa il sabato? Volenti o nolenti, i numeri non mentono: con la scuola chiusa il sabato si risparmierebbero ben 720 milioni di euro all’anno. Sebbene questa decisione possa fare la gioia degli studenti più giovani, che pensano a un giorno di scuola in meno, sono tanti quelli che ritengono ingiusta la decisione della scuola chiusa al sabato e della settimana corta, a partire dai genitori.

La settimana corta

La settimana corta

A Genova, ad esempio, l’Unione degli Studenti ha manifestato per esprimere il proprio dissenso: la decisione sulla scuola chiusa un giorno in più tiene conto del risparmio per la Provincia in questione ma non del fatto che attuando tale provvedimento gli orari degli altri giorni diventerebbero di 6/7 ore giornaliere, dando luogo a orari di lezione massacranti. Inoltre, molti istituti non hanno ritenuto necessario consultare le associazioni dei genitori o gli studenti prima di aderire all’iniziativa.

I nomi delle maggiori province in cui si è discusso il provvedimento della scuola chiusa il sabato sono principalmente le nordiche: Milano, Cuneo, Vicenza, Genova… – tuttavia in nessuna di queste c’è una linea precisa che si preferisce seguire. La questione, infatti, non è di poco conto. Vediamo perché.

Come funziona chiudere le scuole al sabato: la scelta degli istituti

Come chiudere la scuola

Come chiudere la scuola

Fortunatamente, per avere la scuola chiusa il sabato, è necessario attenersi ad un regolamento che prevede uno specifico iter: bisogna innanzitutto avere l’approvazione della maggioranza dei genitori, degli studenti e degli organi collegiali. Intanto, bisogna anche pensare agli altri problemi che si sollevano nel momento in cui si sceglie di avere la scuola chiusa al sabato. Sono tanti gli insegnanti che hanno riconosciuto che oggettivamente per studiare materie impegnative come matematica, latino, filosofia, sia improponibile avvalersi unicamente del lavoro svolto in classe.

Gli studenti hanno bisogno dello studio individuale, dei compiti a casa, di maturare quanto appreso. Com’è possibile poter spendere del tempo di qualità in tal senso se vengono trattenuti a scuola fino alle tre?

E come modificare in maniera equa il monte ore da recuperare avendo la scuola chiusa di sabato? Altri istituti, inoltre, devono fare i conti con la mancanza della mensa all’interno della struttura, sicuramente un problema impossibile da ignorare se si vuole pianificare il rientro in orario pomeridiano tutti i giorni.

Come accennato sopra, comunque, è stato appurato che ogni istituto dovrà accertarsi di poter fronteggiare un provvedimento del genere prima di tutto come struttura e poi da un punto di vista didattico. La decisione sarà presa isolatamente da ogni Preside.

Ambra Benvenuto


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy