• Google+
  • Commenta
23 aprile 2015

Immagini Festa della Liberazione 2015 per Facebook, Twitter e Whatsapp

Immagini Festa della Liberazione 2015 da condividere su Facebook e Twitter o da inviare su Whatsapp o con messaggi sms: cartoline, foto e frasi da dedicare il 25 Aprile 2015

Capire il perché il 25 Aprile è festa è più semplice attraverso le immagini Festa della Liberazione: foto, scatti famosi o quadri celebri accompagnati da frasi, citazioni e aforismi per ricordare la storia della Festa della Liberazione su Facebook, Twitter e Whatsapp.

Il 25 aprile 1945, Festa della Liberazione, è una data storica per la storia dell’Italia: infatti proprio il 25 aprile furono liberate le città di Torino e Milano: i Partigiani, grazie anche all’aiuto e l’appoggio degli alleati americani e inglesi, entrarono vittoriosi nelle principali città, liberando l’Italia e gettando le basi per una nuova democrazia.

Ci sono numerose immagini sulla Festa della Liberazione, foto di quegli eventi tanto famosi che hanno cambiato il corso della nostra storia per sempre.

Condividere le foto della Resistenza, le immagini del 25 aprile e dei Partigiani è un modo per omaggiare chi ha sacrificato la propria vita in nome della nostra libertà.

Ecco allora alcune frasi sulla Resistenza, alcune citazioni tratte dalle lettere dei Partigiani condannati a morte o alcuni aforismi celebri per l’Anniversario della Resistenza, per condividere su Facebook, Twitter e Whatsapp le immagini per la Festa della Liberazione, gif o canzoni sul 25 aprile.

Immagini Festa della Liberazione, 25 aprile: anniversario resistenza partigiana

Cosa si festeggia il 25 aprile? La liberazione dell’Italia dalla dittatura di Mussolini e la vittoria dei Partigiani antifascisti che organizzarono la Resistenza per riconquistare la libertà e la democrazia sono alla base della Costituzione italiana.

Chi erano i Partigiani? Persone comuni, uomini e donne di diverse idee politiche o fede religiosa, di diverse classi sociali, impegnati in prima persona per porre fine al fascismo e fondare una nuova Italia, democratica e antifascista.

L’amore per l’Italia e per la bandiera tricolore, un valore per il quale rischiare anche la vita in nome di una giustizia sociale e della democrazia. Le lettere dei condannati sono testimonianze toccanti di chi ha vissuto gli anni della Guerre dall’interno, e ha lottato fino alla fine per la Resistenza.

Durante gli eventi per il 25 aprile, sono ricordate con orgoglio dagli esponenti delle maggiori Istituzioni.

Ecco alcune frasi e brani tratti da alcune lettere, che in occasione del 70esimo Anniversario della Resistenza diventano lo spunto per la riflessione sulla Festa della Liberazione d’Italia:

..Voi sapete il compito che vi tocca. Io muoio, ma l’idea vivrà nel futuro, luminosa, grande e bella.. Se vivrete, tocca a voi rifare questa povera Italia che è così bella, che ha un sole così caldo, le mamme così buone e le ragazze così care. La mia giovinezza è spezzata ma sono sicuro che servirà da esempio. Sui nostri corpi si farà il grande faro della Libertà..Giordano Cavestro (Mirko)

Muoio per la mia Patria. Ho sempre fatto il mio dovere di cittadino e di soldato: Spero che il mio esempio serva ai miei fratelli e compagni. Iddio mi ha voluto… Accetto con rassegnazione il suo volere..Viva l’Italia.  Raggiungo con cristiana rassegnazione la mia mamma che santamente mi educò e mi protesse per i vent’anni della mia vita.

L’amavo troppo la mia Patria; non la tradite, e voi tutti giovani d’Italia seguite la mia via e avrete il compenso della vostra lotta ardua nel ricostruire una nuova unità nazionale.  Perdono a coloro che mi giustiziano perché non sanno quello che fanno e non sanno che l’uccidersi tra fratelli non produrrà mai la concordia .. Giancarlo Puecher Passavalli

..Ci hanno condannati solo perché siamo partigiani. Io sono sempre vicino a voi. Dopo tante vitacce, in montagna, dover morir cosí… Ma, in Paradiso, sarò vicino a mio fratello, con la nonna, e pregherò per tutti voi. Vi sarò sempre vicino, vicino a te, caro papà, vicino a te, mammina…     Armando Amprino

Immagini Festa della Liberazione: citazioni sul 25 Aprile e frasi famose da condividere

Ci sono poi alcune citazioni per il 25 Aprile di Partigiani, uomini di politica e personaggi famosi che hanno espresso il significato ed il senso di quei giorni con parole che ancora oggi sono condivise su Facebook e Twitter per non dimenticare.

È meglio la peggiore delle democrazie della migliore di tutte le dittature. Sandro Pertini

25 Aprile. Una data che è parte essenziale della nostra storia: è anche per questo che oggi possiamo sentirci liberi. Una certa Resistenza non è mai finita. Enzo Biagi

La libertà è come l’aria: ci si accorge di quanto vale quando comincia a mancare. Pietro Calamandrei

E quest’Italia, un’Italia che c’è anche se viene zittita o irrisa o insultata, guai a chi me la tocca. Guai a chi me la ruba, guai a chi me la invade. Oriana Fallaci, La Rabbia e l’Orgoglio

L’Italia deve la propria libertà ai suoi caduti partigiani perché solo combattendo si conquista la libertà. Winston Churchill

Inviaci le tue immagini festa della liberazione: commenta e lasciale su questo articolo o postale sulla FanPage CC


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy