• Google+
  • Commenta
7 settembre 2015

Agevolazioni Università nel nuovo Isee 2015: documenti e calcolo

Agevolazioni Università e calcolo Isee
Agevolazioni Università e calcolo Isee

Agevolazioni Università e calcolo Isee

Come calcolare ISEE 2015 e l’ISEEU 2015 per le agevolazioni Università.

Documenti, nuovo calcolo online, novità e agevolazioni Università per studenti a seconda del reddito.

Ecco i documenti necessari e obbligatori per accedere alle agevolazioni sulle tasse universitarie.

Quali sono le novità introdotte quest’anno, quali modelli richiedere all’Inps e come procedere alla presentazione dell’ISEE da soli.

Ecco tutte le informazioni da sapere sull’Indicatore della Situazione Economica Equivalente e le simulazioni per verificare la fascia d’appartenenza per le tasse dell’Università.

Vediamo subito come procedere alla presentazione dell’ ISEE 2015 presso la propria Università al fine di ottenere le agevolazioni di cui si ha diritto.

Infatti, per chi non sapesse a cosa serve l’Indicatore della Situazione Economica Equivalente, basti pensare che la sua presentazione è obbligatoria per tutti gli studenti iscritti o che devono iscriversi e anche coloro che hanno presentato la domanda di borsa di studio. Se non si provvede alla presentazione dell’ISEE 2015, si pagherà il massimo importo delle tasse universitarie, rischiando quindi di rientrare in una fascia di reddito errata.

Agevolazioni Università e ISEE 2015: come si calcola e novità introdotte con il nuovo ISEE

Elenco completo delle tasse universitarie: tasse – costi << clicca e scarica

Per prima cosa per le agevolazioni Università bisogna precisare che nel calcolo dell’ISEE Università si tiene conto dei componenti del nucleo dei genitori dello studente e dei loro relativi redditi e patrimoni.

Gli studenti sono suddivisi in fasce a ciascuna delle quali corrisponde un determinato importo delle rette, delle borse di studio o di altre agevolazioni circa le tasse universitarie da pagare per il 2015/2016.

Lo studente non risulta a carico dei genitori quando:

  • ha la residenza da almeno due anni prima dell’iscrizione al primo anno di Università al di fuori dell’unità abitativa della famiglia di origine. La residenza non deve risultare in unità abitativa appartenete a qualche membro della sua famiglia di origine;
  • se ha un’adeguata capacità di reddito, definita con il decreto ministeriale di cui all’articolo 7, comma 7, del decreto legislativo 29 marzo 2012, n. 68.

Da quest’anno è stata introdotta una nuova procedura, sono cambiate le modalità relative al rilascio della DSU, dichiarazione sostitutiva unica, e sono cambiati i modelli da utilizzare e compilare e i documenti necessari da presentare al Caf.

Tra le novità più importanti introdotte dal nuovo indicatore della situazione economica equivalente c’è sicuramente l’Isee Università, che è uno dei 4 modelli introdotti dal 1°gennaio.

La misura della situazione reddituale e patrimoniale di un nucleo familiare consente di poter accedere a determinate prestazioni e agevolazioni e a forme di sostegno al reddito.

NUOVO Indicatore della Situazione Economica Equivalente

Il Dottore Commercialista Aniello Napoli espone quali sono i documenti necessari alla compilazione del nuovo modello di Indicatore della Situazione Economica Equivalente e riguarda:

servizi come asili nido, assistenza domiciliare, diritto allo studio universitario, libri di testo gratuiti, assegni di maternità, assegni per i nuclei familiari con almeno tre figli, etc.” 

I documento necessari per la compilazione e calcolo del nuovo Isee 2015 sono sostanzialmente i seguenti in elenco (scarica di seguito la guida):

  • stato di famiglia
  • eventuale contratto di locazione
  • codice fiscale e documento d’identità valido per ciascun componente del nucleo familiare
  • eventuale certificato d’invalidità attestante l’handicap psico-fisico 
  • ultimo modello 730 o UNICO presentato o, in mancanza d’obbligo, l’ultima certificazione dei redditi
  • estratto conto (saldo contabile) di depositi e c/c bancari e postali
  • titoli di stato, obbligazioni, certificati di deposito e credito, buoni fruttiferi e simili
  • azioni o quote di investimento italiane o estere
  • partecipazioni azionarie in società italiane ed estere quotate e non quotate
  • dati di chi gestisce il patrimonio mobiliare (denominazione banca o intermediario, codice ABI)
  • dati relativi a tutti i fabbricati, terreni agricoli e aree fabbricabili posseduti
  • capitale residuo del mutuo per l’acquisto o costruzione degli immobili
  • contratti di assicurazione mista sulla vita

A seconda del suo Indicatore della Situazione Economica Equivalente ogni studente rientra in uno scaglione al quale corrisponde un determinato importo delle tasse, per cui l’Isee Università serve appunto per avere riduzioni sulle tasse universitarie e accedere ad altre agevolazioni per il diritto allo studio”.

Per ottenere l’attestazione Isee Università 2015, gli studenti devono rivolgersi esclusivamente ai Caf convenzionati con l’Ateneo o presso l’Inps.

Una volta ottenuta la DSU, ossia il rilascio della certificazione che attesta l’appartenenza ad una determinata fascia di reddito in base alla capacità contributiva dello studente, questa va presentata all’Università entro i termini previsti per la scadenza.

Scarica >> Ecco come calcolare ISEE ed ISEEU 2015 per ogni Università


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy