• Google+
  • Commenta
25 settembre 2015

ISEE 2015: documenti necessari per calcolo tasse universitarie

Agevolazioni Università e calcolo Isee
ISEE 2015

ISEE 2015

Tutte le novità sul nuovo Isee 2015: ecco i documenti necessari per calcolo tasse universitarie, come ottenere i benefici e risparmiare sulle tasse dell’Università

Ecco a cosa serve Isee ed Iseeu, i requisiti richiesti per poter rientrare nella fascia di reddito che consente di avere sconti sulle tasse universitarie: come calcolare l’ISEE 2015 e a chi rivolgersi in modo gratuito o quasi, dal calcolo alla simulazione online del modello Isee.

Ogni anno a settembre ci sono numerose scadenze da rispettare e una tra tutte è proprio quella relativa all’ISEE 2015 che deve essere presentato all’atto di immatricolazione per il prossimo anno accademico 2015/2016, oppure per pagare le tasse del successivo anno di studi.

Dallo scorso anno sono state numerose le novità introdotte per poter avere un quadro generale più veritiero della situazione patrimoniale di ciascuno studente, al fine di poter ottenere i benefici cui si ha diritto.

Infatti la presentazione dell’ISEE 2015 è necessaria per poter essere classificati all’interno di una determinata fascia, in base alla quale sono poi calcolate le tasse universitarie. Ma i benefici possono essere molteplici: dalle borse di studio alle agevolazioni in mensa o sull’acquisto di libri.

Vediamo quali sono i documenti necessari e quali sono le novità introdotte per la compilazione della dichiarazione sostitutiva unica.

ISEE 2015: novità e documenti obbligatori per il calcolo delle tasse universitarie

Tasse universitarie 2015: tutte le scadenze – ateneo per ateneo <<< clicca e scarica

L’Indicatore della Situazione Economica Equivalente è obbligatorio per tutti gli studenti iscritti o che devono iscriversi all’Università e anche per coloro che hanno presentato la domanda di borsa di studio. Se non si provvede alla presentazione nuovo ISEE 2015 nei tempi stabiliti, si pagherà il massimo importo delle tasse universitarie, rischiando quindi di rientrare in una fascia di reddito errata.

Per ottenere l’attestazione ISEE 2015 Università, gli studenti devono rivolgersi esclusivamente ai Caf convenzionati con l’Ateneo o presso l’Inps. Una volta ottenuta la DSU, ossia il rilascio della certificazione che attesta l’appartenenza ad una determinata fascia di reddito in base alla capacità contributiva dello studente, questa va presentata all’Università entro i termini previsti per la scadenza.

Per poter usufruire di particolari agevolazioni, è necessario che sussistano determinati requisiti come la residenza fuori dall’unità abitativa della propria famiglia da oltre due anni in un alloggio non appartenente ad alcun membro della propria famiglia. Ma anche la sua capacità di reddito non deve oltrepassare una determinata cifra, quantificata in questo caso in 6500 euro complessivi.

Elenco documentazione necessaria alla compilazione della dichiarazione sostitutiva unica ISEE 2015

Dal CAF Cisl è possibile apprendere quali sono tutti i documenti necessari in maniera dettagliata:

  • DATI ANAGRAFICI: C.F. dei componenti il nucleo familiare; documento d’identità ; contratto di locazione registrato (se il nucleo risiede in affitto).
  • REDDITI relativi ai due anni precedenti la compilazione della DSU: modello 730 e/o modello unico; modello/i cud rilasciato dal datore di lavoro e/o dall’ente pensionistico; certificazione attestante i compensi percepiti per prestazioni occasionali, da lavoro autonomo, etc.; certificazione relativa ai redditi esenti da imposta (esclusi i trattamenti erogati dall’Inps); certificazione/i relativa a trattamenti assistenziali, indennitari, previdenziali non soggetti ad irpef erogati dalla pubblica amministrazione; certificazione relativa ai redditi da lavoro dipendente prodotti all’estero; assegni di mantenimento per il coniuge e per i figli corriposti e/o percepiti
  • PATRIMONIO MOBILIARE: depositi e c/c bancari e postali: saldo al 31/12 e giacenza media annua; titoli di stato, obbligazioni, certificati di deposito, buoni fruttiferi ; azioni o quote di investimento; contratti di assicurazione; patrimonio netto per le imprese in contabilita’ ordinaria.
  • PATRIMONIO IMMOBILIARE: visure e/o altra certificazione catastale; valore delle aree edificabili; quota capitale residua del mutuo; documentazione attestante il valore ai fini ivie degli immobili detenuti all’estero; atto notarile di donazione di immobili.
  • PORTATORI DI HANDICAP: certificazione dell’handicap; retta pagata per il ricovero in strutture residenziali; spese pagate per l’assistenza.
  • AUTOVEICOLI E IMBARCAZIONI: targa o estremi di registrazione al p.r.a. di autoveicoli e motoveicoli (di cilindrata pari o superiore a 500cc) per ogni persona del nucleo familiare; targa o estremi di registrazione al r.i.d. di navi e imbarcazioni da diporto per ogni persona del nucleo familiare.

Data la complessità dei documenti per l’ISEE 2015 è consigliabile rivolgersi ai CAF convenzionati, ad un commercialista oppure all’Inps per provvedere a raccogliere tutta la documentazione, oppure ci si può affidare ad testo come la Guida al nuovo ISEE. Cosa cambia dal 2015. Con CD-ROM


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy