• Google+
  • Commenta
30 ottobre 2015

Nobel 2015 all’Università di Trento – Unitn

Nobel 2015 a Unitn

Chi sono i premi Nobel del 2015 e cosa hanno di speciale le loro ricerche? Unitn conosce i nobel 2015

Nobel 2015 a Unitn

Nobel 2015 a Unitn

Docenti dell’Università degli Studi di Trento accompagnano i cittadini in un viaggio alla scoperta dei premiati di quest’anno. Sei incontri tra novembre e dicembre.

Novità di quest’anno: uno spettacolo teatrale su “La solitudine del Premio Nobel”

Al via martedì 3 novembre un nuovo ciclo di incontri organizzati dall’Università di Trento per conoscere i premi Nobel 2015. Tutti gli incontri si terranno nell’aula 1 del Dipartimento di Sociologia e Ricerca sociale alle 18.15 (via Verdi, 26).

Un’occasione unica di approfondimento che vuole riflettere sul significato delle recenti assegnazioni della prestigiosa onorificenza e presentare, in modo accessibile, l’attività di ricerca per cui si sono distinti.

Il premio Nobel, di valore mondiale, è consegnato annualmente dal 1901 a coloro che «apportano considerevoli benefici all’umanità» e si impegnano in favore della pace mondiale attraverso le loro ricerche, scoperte e invenzioni e le loro opere letterarie.

Incontri con i Nobel 2015 all’Università di Trento con studenti e docenti dell’Ateneo

Con questo breve ciclo incontri l’Università di Trento ripropone ai propri studenti e alla collettività un’occasione di approfondimento per comprendere il significato delle assegnazioni dei Nobel 2015 con l’aiuto di chi quotidianamente, nella propria attività di ricerca e di insegnamento, si confronta con i temi dei premiati.

Il primo appuntamento dedicato al Premio Nobel 2015 per la Pace per il “Quartetto tunisino” (quattro organizzazioni della società civile: sindacato Ugtt, confederazione degli industriali Utica, lega dei diritti umani Ltdh e Inoa, ordine nazionale degli avvocati) è previsto per martedì 3 novembre alle 18.15. A intervenire sarà Massimo Campanini (Dipartimento di Lettere e Filosofia) che spiegherà come questo premio possa rappresentare per il Paese anche un forte incoraggiamento per il futuro.

Il suo conferimento da parte dell’accademia svedese è stato unanimemente riconosciuto dalla comunità internazionale per l’importante ruolo giocato dal Quartetto nel dialogo nazionale tunisino, e “per il suo contributo decisivo alla costruzione di una democrazia pluralistica nel Paese, sulla scia della Rivoluzione del Gelsomino del 2011”.

A seguire giovedì 12 novembre il Premio Nobel 2015 per la Fisica assegnato a Takaaki Kajita e a Arthur Bruce McDonald “per le scoperte relative alle particelle più sfuggenti dell’universo, i neutrini”, sarà presentato da Ignazio Lazzizzera (Dipartimento di Fisica). Mercoledì 18, invece, Alberto Inga (Centro di Biologia Integrata – CIBIO) introdurrà la riflessione sul premio Nobel 2015 per la Chimica, che quest’anno è stato conferito a Tomas Lindahl, Paul Modrich e Aziz Sancar “per gli studi sui meccanismi di riparazione del DNA. Il loro lavoro ha fornito conoscenze fondamentali su come funziona una cellula vivente e può fornire materiale per lo sviluppo di nuove cure per il cancro”.

E proprio di medicina si parlerà nell’incontro successivo, giovedì 26 sempre alle 18.15 con Olivier Jousson (Centro di Biologia Integrata – CIBIO) e Graziano Guella (Dipartimento di Fisica) che spiegheranno la portata innovativa delle scoperte di William C. Campbell, Satoshi Omura e Youyou Tu, che con lo sviluppo di “un nuova terapia contro infezioni causate da parassiti” hanno meritato il riconoscimento.

Il lavoro di Angus Deaton, vincitore del Premio Nobel 2015 per l’Economia “per la sua analisi dei consumi, della povertà e del benessere” sarà invece commentato da Gabriella Berloffa (Dipartimento di Economia e management) nell’intervento previsto per mercoledì 2 dicembre.

A concludere il ciclo per quest’anno toccherà all’incontro sul Premio Nobel 2015 per la Letteratura conseguito da Svetlana Aleksievic “per la sua opera polifonica, un memoriale della sofferenza e del coraggio della nostra epoca”. A parlare dell’autrice e della sua attività letteraria sarà Adalgisa Mingati (Dipartimento di Lettere e Filosofia).

“La solitudine del Premio Nobel. La sera prima della cerimonia”: uno spettacolo

Ma non solo conferenze. Il ciclo sui Premi Nobel vuole lasciare posto anche al teatro. L’attrice e regista Laura Curino si esibirà in una performance di narrazione teatrale in “La solitudine del Premio Nobel. La sera prima della cerimonia”, su testo di Massimiano Bucchi (Dipartimento di Sociologia e Ricerca sociale). L’appuntamento è per lunedì 16 novembre alle 20.30 in Aula Rossa del Dipartimento di Economia e Management (via Imana, 5).

Ecco la trama: Il professor Witzocker, svegliato nel suo letto all’alba dalla telefonata dell’Accademia delle Scienze di Svezia che gli annuncia il premio Nobel, muore d’infarto. Poiché il premio ormai è stato annunciato, la moglie Mara si trova costretta a sostituirlo nella tradizionale cerimonia di Stoccolma e nel relativo discorso ufficiale. A Stoccolma, in una lussuosa stanza d’albergo, Mara si prepara sull’articolo scientifico per cui il marito ha ricevuto il premio. E studiando l’articolo al tempo stesso ripercorre la propria vita: dal titolo all’abstract, fino alle conclusioni. La interrompono, di tanto in tanto in tanto le telefonate di figli, parenti e conoscenti. Finché la donna scopre un errore, un errore nascosto nelle pieghe dello studio ma innegabile. Che fare? Confessare tutto e rinunciare al premio, danneggiando così la memoria del consorte? O sperare che l’attento uditorio di Stoccolma non si accorga dello sbaglio?


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy