• Google+
  • Commenta
15 marzo 2016

Concorso scuola primaria e secondaria: requisiti di accesso

Concorso scuola primaria e secondaria
Concorso scuola primaria e secondaria

Concorso scuola primaria e secondaria

Ultime news sul concorso scuola primaria: ecco come diventare docenti di scuola dell’infanzia e primaria. Per le domande c’è tempo fino al 30 marzo.

Com’è noto, il Miur ha pubblicato i tre bandi relativi alle procedure concorsuali per gli aspiranti docenti. In ottemperanza alla legge 107 del 13 luglio 2015 (“Buona Scuola”) i singoli bandi concernono rispettivamente: le scuole dell’infanzia e primaria, le scuole secondarie di primo e secondo grado e i docenti di sostegno. Sono ben 63.712 i posti contemplati nella procedura che verranno assegnati nel corso del triennio 2016/2018. Di questi, 6.933 sono i posti messi a bando per la scuola dell’infanzia e 17.299 quelli per la primaria. Per partecipare al concorso scuola primaria e dell’infanzia bisogna essere in possesso della relativa abilitazione all’insegnamento, conseguita entro la data di scadenza del Bando Concorso Scuola – Gazzetta Ufficiale 26 febbario 2016.

Il candidato deve presentare la domanda (obbligatoriamente online) entro le ore 14:00 del 30 marzo 2016. Quanto alle prove d’esame, va detto che è stata eliminata la prova preselettiva, e che il tutto sia essenzialmente strutturato sul superamento di due fasi: 1) una prova scritta computerizzata della durata di 150 minuti, composta da 8 quesiti di cui 6 a risposta aperta e due, in lingua straniera (che per il concorso nella scuola primaria è necessariamente l’inglese), a risposta chiusa; 2) una prova orale della durata di 45 minuti, che è caratterizzata da una vera e propria lezione simulata e da un colloquio con la commissione d’esame.

Concorso scuola primaria e secondaria: requisiti d’accesso per diventare insegnante

Diventare insegnante è un’ambizione legittima: educare e formare le giovani leve è una missione sociale tutt’altro che banale. Una missione davvero unica e fondamentale. Ad oggi, per diventare professore occorrono tre requisiti basilari: titolo di accesso all’insegnamento, abilitazione all’insegnamento e superamento delle prove concorsuali. Dunque, per diventare docenti è necessario essere in possesso di specifici titoli di studio. L’accesso all’insegnamento nella scuola dell’infanzia e primaria è, ad esempio, vincolato al possesso di due requisiti basilari: a) Laurea in Scienze della formazione primaria; b) Diploma Magistrale o diploma di liceo socio psicopedagogico conseguito entro l’anno accademico 2001-2002. Entrambi questi titoli sono abilitanti, e, stando alle normative vigenti, consentono agli aspiranti docenti di partecipare alle selezioni ordinarie, cioè al concorso scuola primaria bandito dal Ministero dell’Istruzione, della Ricerca e dell’Università. Ciò vale, evidentemente, per l’insegnamento nelle scuole dell’infanzia e primaria, cioè per i primi due livelli del sistema scolastico italiano. Ma il discorso cambia se l’aspirante docente coltivi il desiderio d’insegnare nelle scuole secondarie di I e II grado. In tal caso, infatti, il titolo di studio richiesto è una Laurea con specifico piano di studi previsto dal D.M. n. 39 del 30 gennaio 1998 (Vecchio Ordinamento) o dal D.M. n. 22 del 19 febbraio 2005 (Nuovo Ordinamento). Va detto che entrambi i titoli sono abilitanti, e consentono sia la partecipazione al concorso scuola primaria bandito dal Miur, sia l’iscrizione alle apposite graduatorie provinciali relative alle supplenze.

Requisiti insegnamento e iscrizione concorso scuola primaria-secondaria

Quanto all’abilitazione all’insegnamento, va ricordato che il D.M. n. 249 del 2010 ha introdotto un nuovo percorso per la formazione iniziale degli aspiranti docenti. Un sistema che prevede l’istituzione di uno specifico corso di formazione e abilitazione alla professione di educatore. Il Tfa o Tirocinio Formativo Attivo è, infatti, un vero e proprio corso universitario, a numero chiuso, finalizzato alla formazione del personale docente per l’accesso all’insegnamento nelle scuole di primo e secondo ciclo d’istruzione. Per accedervi è, però, necessario essere in possesso dei titoli d’accesso all’insegnamento.

News Concorso Scuola

News Concorso Scuola

Inoltre, chi possiede i suddetti titoli può iscriversi nella c.d. graduatoria di terza fascia d’istituto, in modo tale da poter esser chiamato dalle singole scuole primarie o secondarie per svolgere incarichi di supplenza.

Mentre chi ha già l’abilitazione all’insegnamento può iscriversi, oltre che al concorso scuola primaria e secondaria, anche nella graduatoria di seconda fascia d’istituto: una graduatoria di livello superiore che consente di svolgere incarichi di supplenza a tempo determinato.

Antonio Migliorino


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy