• Carfagna
  • Bonetti
  • Andreotti
  • Dalia
  • Falco
  • Buzzatti
  • Casciello
  • Leone
  • De Leo
  • Alemanno
  • Chelini
  • Ward
  • di Geso
  • Rossetto
  • Gnudi
  • Antonucci
  • Mazzone
  • Cacciatore
  • Romano
  • Baietti
  • Gelisio
  • Algeri
  • Quarta
  • Meoli
  • Califano
  • Rinaldi
  • Valorzi
  • Catizone
  • Romano
  • Miraglia
  • Bonanni
  • Cocchi
  • Santaniello
  • Crepet
  • Tassone
  • Napolitani
  • Coniglio
  • Scorza
  • Paleari
  • Barnaba
  • Quaglia
  • Boschetti
  • Liguori
  • Ferrante
  • Grassotti
  • De Luca
  • de Durante
  • Pasquino
  • Bruzzone

Concorso Vigili del Fuoco 2022: bando Gazzetta, requisiti e prove

Flavia de Durante 2 Marzo 2022
F. d. D.
29/05/2022

Novità concorso Vigili del Fuoco 2022: requisiti previsti dal bando in Gazzetta Ufficiale, prove, come prepararsi e come partecipare.



Diventare Vigile del Fuoco è un’ambizione di molti, specialmente di chi nutre un forte spirito di sacrificio e dedizione nei confronti dell’altro e della propria Patria. L’adrenalina e il coraggio sono i motori di questo mestiere. La strada per raggiungere questo obiettivo, tuttavia, non è così semplice.

Quest’anno, il Corpo Nazionale dei Vigli del fuoco ha pubblicato un nuovo concorso aperto per 300 posti e rivolto ai diplomati. Nel bando concorso vigili del fuoco 2022 in Gazzetta Ufficiale è indicato che la domanda può essere inoltrata dai diplomati di tutta Italia, dalla Campania al Veneto, poiché le ammissioni finali sono dislocate in tutte le sedi nazionali.

È possibile presentare la domanda di ammissione fino al 28 marzo 2022, tramite procedura telematica, rispettando tutti i requisiti previsti e superando con un punteggio adeguato tutte le prove, dalle fisiche alle prove psico-attitudinali.

Ecco, nel dettaglio, tutte le informazioni e come procedere all’iscrizione, dai requisiti ai punteggi e come prepararsi.

Concorso Vigili del Fuoco 2022 per 300 posti disponibili: bando Gazzetta Ufficiale in PDF

La Gazzetta Ufficiale ha pubblicato il bando del concorso nazionale Vigili del Fuoco 2022, requisiti e procedura sono indicati passo passo nel seguente testo integrale in PDF.

Innanzitutto, a chi è rivolto il bando? Sia ai civili che ad alcune riserve volontari o militari, in particolare:

  • il 45% dei posti è riservato ai volontari in ferma prefissata delle forze armate;
  • il 35% dei posti è riservato al personale volontario interno. Cioè quello del Corpo nazionale dei vigili del fuoco che, alla data di scadenza del termine per la presentazione delle domande indicato nel presente bando di concorso, sia iscritto negli appositi elenchi da almeno tre anni ed abbia effettuato non meno di centoventi giorni.

Come abbiamo già sottolineato, i posti sono divisi e dislocati in tutte le sedi d’Italia e non ancora assegnati numericamente regione per regione.

Come vedremo anche nei requisiti richiesti, possono partecipare al concorso i soggetti civili di età non superiore agli anni 26. Inoltre, vi è un altro limite di età per volontari interni ai VVF: 37 anni per il personale volontario del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, iscritto da almeno un anno negli appositi elenchi.

Requisiti concorso VVF: prove preselettive e attitudinali

Come prepararsi dalle prove psico-attitudinali a quelle fisiche? Questa la principale domanda che gira nei forum sul concorso Vigili del Fuoco 2022: banca dati studiata nel dettaglio, sarà sufficiente per ottenere l’ammissione? Innanzitutto, ricordiamo che la prova si articola in tre fasi ben distinte e concatenate tra loro:

  • Prova preselettiva a quiz;
  • test motorio-attitudinale;
  • titoli posseduti dal candidato;

La prima prova, quella preselettiva, si basa sulla risoluzione di quiz a risposta multipla, inerenti a materie di studio differenti. Per la preparazione può essere utile un compendio o eserciziario apposito, che spesso consiglia anche lo stesso corpo VVF. Ad ogni modo, gli argomenti su cui prepararsi sono, come riportato sul bando:

– storia d’Italia dal 1861 ad oggi;
– elementi di chimica;
– quesiti di tipo logico-deduttivo e analitico;
– informatica (conoscenza delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse);
– lingua inglese.

Così come riportato dal ministero, invece, la prova motorio-fisica per partecipare al concorso VVF si struttura in tre prove, “il cui ordine di esecuzione è stabilito dalla commissione esaminatrice. Può essere variato dalla commissione medesima in relazione ad esigenze organizzative”:

  • Prima prova: valutazione equilibrio, forza, coordinazione e reazione motoria;
  • Seconda prova: valutazione resistenza;
  • Terza prova: valutazione acquaticità.

Ciascuna prova motorio-attitudinale si intende superata se il candidato ottiene un punteggio
non inferiore a 21/30. Essendo la prima prova composta da più moduli, il candidato deve ottenere un punteggio non inferiore a 21/30 in ciascun modulo. Il voto complessivo della prova è dato dalla media dei singoli punteggi.

Requisiti concorso Vigili del Fuoco 2022 necessari per accedere

Innanzitutto, ricordiamo che è possibile presentare la domanda di partecipazione esclusivamente attraverso il portale concorsi online dei Vigili del Fuoco.

Accedendo al portale, i candidati devono assicurarsi di essere in possesso di una identità digitale, nel Sistema pubblico d’identità digitale (ad es: SPID).

Per ultimare l’iscrizione ed inviare la domanda al concorso Vigili del Fuoco 2022 requisiti da vare sono i seguenti:

  • cittadinanza italiana;
  • godimento dei diritti politici;
  • Come abbiamo già visto, età non superiore ai 26 anni. Il limite di età è fissato in 37 anni solo per il personale volontario del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco, iscritto da almeno un anno negli appositi elenchi.
  • requisiti psico-fisici ed attitudinali (previsti dal decreto del Ministro dell’interno 4 novembre 2019, n. 166 )
  • possesso di diploma di istruzione secondaria di secondo grado;
  • qualità morali e di condotta (art. 26 della legge 1° febbraio 1989, n. 53. E art. 35, comma 6, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165)
  • non essere stati espulsi dalle Forze armate e dai corpi militarmente organizzati;
  • i candidati non devono aver riportato sentenza irrevocabile di condanna per delitto non colposo;
  • non essere stati sottoposti a misura di prevenzione;
  • i candidati non devono essere stati destituiti da pubblici uffici o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento;
  • non essere stati dichiarati decaduti da un impiego statale.

Ovviamente, tutti i suddetti requisiti di ammissione devono essere posseduti alla data di scadenza. Questa, improrogabile, ricordiamo essere il 28 Marzo 2022.

© Riproduzione Riservata
© Riproduzione Riservata
Flavia de Durante Laureata in Lettere Moderne con il massimo dei voti all'Università degli studi di Salerno. Da sempre amante della lettura, mi diletto a scrivere sin dalla prima adolescenza. Mi interessa esplorare il mondo circostante in tutte le sue sfumature ed in particolare l'animo umano e i rapporti interpersonali. I temi che maggiormente mi interessano sono quelli legati alla cultura, alla storia, al costume, all'ambiente, all'attualità. Vedo nel settore del giornalismo non solo la possibilità di trasmettere dati ed informazioni, ma anche una grande opportunità di acquisire nuove e varie conoscenze. La curiosità e la voglia di sapere sono i motori principali che mi hanno spinto a intraprendere questo percorso. Leggi tutto