• Google+
  • Commenta
28 aprile 2016

Alessandro Volpe della scuola di medicina Unipmn riceve premio internazionale

Alessandro Volpe
Alessandro Volpe

Alessandro Volpe

Riconoscimento internazionale per la scuola di medicina al professor Alessandro Volpe premiato per il miglior articolo scientifico durante il XXXI Congresso Annuale della European Association of Urology.

Ottime notizie per la Scuola di Medicina dell’Università degli Studi Piemonete Orientale “Amedeo Avogadro”-Vercellidal 31° Congresso Annuale della European Association of Urology (EAU), tenutosi a Monaco di Baviera nel mese di marzo.

Il professor Alessandro Volpe, docente di Urologia presso il Dipartimento di Medicina traslazionale dell’Università del Piemonte Orientale e da alcune settimane Direttore della Clinica Urologica dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria “Maggiore della Carità” di Novara, è stato premiato per il miglior lavoro scientifico europeo dell’anno 2015 nel campo della chirurgia laparoscopica e robotica in urologia.

L’articolo premiato (Pilot Validation Study of the European Association of Urology Robotic Training Curriculum) è stato pubblicato nell’agosto 2015 su European Urology, la rivista urologica attualmente più importante e citata a livello mondiale. Il lavoro descrive i risultati del primo programma strutturato di training chirurgico per l’esecuzione della prostatectomia radicale (l’asportazione completa della prostata per neoplasia) con tecnica robotica. Lo studio è stato eseguito nel 2013, quando il Alessandro Volpe ha svolto la sua attività chirurgica e ha ricoperto allo stesso tempo il ruolo di Direttore Scientifico presso l’OLV Vattikuti Robotic Surgery Institute di Aalst, in Belgio, uno dei più moderni e attrezzati centri di training in chirurgia robotica in Europa.

La ricerca e lo studio del prof Alessandro Volpe della scuola di medicina Unipmn

La peculiarità del programma di training studiato è rappresentata dall’integrazione del classico apprendimento in sala operatoria con l’utilizzo da parte dei chirurghi di simulatori robotici in realtà virtuale (simili ai simulatori di volo usati in aeronautica per la formazione dei piloti) e di modelli di addestramento su modelli sintetici e animali.

Lo studio – condotto con rigorosi metodi scientifici – ha dimostrato per la prima volta il significativo vantaggio di un programma di training così impostato al fine di permettere una veloce e sicura acquisizione delle capacità tecniche necessarie per portare a termine in maniera efficace le varie parti dell’intervento di prostatectomia radicale robotica.

L’esperienza acquisita in ambito clinico e di ricerca in chirurgia robotica viene portata avanti dal professor Volpe e dai suoi collaboratori presso l’Ospedale “Maggiore” e l’Università del Piemonte Orientale sotto l’egida del recentemente istituito Centro di Ricerca e Formazione in Chirurgia Robotica in collaborazione con il Centro Interdipartimentale di Didattica Innovativa e di Simulazione in Medicina e Professioni Sanitarie (SIMNOVA).


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy