• Google+
  • Commenta
8 Maggio 2007

Un corso in diritti e relazioni gay: cos’è e come funziona

Un corso in diritti e relazioni gay
Un corso in diritti e relazioni gay

Un corso in diritti e relazioni gay

Arriva un master e corso in diritti e relazioni gay per capire ed approfondire questa realtà.

Lo inaugura l’Università di Bologna, all’interno del Dipartimento di Sociologia. L’obiettivoUn master per capire ed approfondire il mondo gay.

Lo inaugura l’Università di Bologna, all’interno del Dipartimento di Sociologia. L’obiettivo?

Preparare esperti nel relazionarsi con gli omosessuali, bisessuali e trans; studiare meglio la loro identità per capirne le difficoltà di inserimento nella società. Il corso metterà a disposizione da venti a cinquanta posti. Il termine per le iscrizioni è il 17 Maggio.

La durata sarà breve. Solo tre mesi (da giugno a Settembre), dove ci si soffermerà su cinque diverse aree tematiche tra cui psicologia della salute e sociologia della sessualità. Il master è stato attivato tra mille difficoltà.

Una fra tutte, la ricerca di docenti che volessero insegnare le materie previste. Grande approvazione, invece, dell’associazionismo gay. Le lezioni, di fatti, prevederanno l’attiva collaborazione di Arcigay, Arcilesbica e del Movimento di identità transessuale.

La notizia merita considerazioni contrastanti. Se da un lato bisogna salutare con favore la nascita, nell’ambito accademico, di un corso di laurea che approfondisca i diritti e le difficoltà di tutti i giorni a cui vanno incontro gay, lesbiche e trans; dall’altro lato ci si deve interrogare sul perché c’è bisogno di un master per capire e conoscere il mondo gay.

Arrivare ad analizzare il modo di vivere di persone che non hanno nulla di diverso da noi, se non una scelta sessuale differente, non significa forse il fallimento di una società che non ha saputo (e non sa) accogliere ed interiorizzare l’altro come parte di sé? Se non è così perché allora non inaugurare un master in diritti e relazioni eterosessuali?

Evidentemente gli esseri umani non sono trattati né considerati allo stesso modo, e la necessità di un corso di laurea ne è la prova intangibile.

Google+
© Riproduzione Riservata