• Google+
  • Commenta
13 luglio 2010

Master in Diritto dell’ambiente

La necessità di formare esperti in diritto dell’ambiente si profila sempre piu’ urgente.L’ateneo di Roma tre ha presentato la prima edizione del master di secondo livello in diritto dell’ambiente promosso dalla facoltà di Giurisprudenza in collaborazione con il ministero dell’ambiente.

Il professore Giampaolo Rossi,coordinatore del master spiega che il master è nato in maniera naturale; infatti ricorda che da 5 anni è presente già un corso di diritto dell’ambiente, che esiste una rivista giuridica dell’ambiente e che decine di tesi di laurea si incentrano su questa tematica. Sottolinea inoltre che sono molte le collaborazioni con altre università italiane e anche con imprese(Enel per esempio ha fornito un contributo rilevante).

L’ospite d’onore della lezione inaugurale del Master è Paolo Maddalena,giudice della Corte Costituzionale ed esperto di giurisprudenza ambientale. Egli esordisce affermando che il problema principale dell’umanità è la tutela dell’ambiente.

La conoscenza del diritto ambientale in Italia-spiega-è poco diffusa sotto due profili soprattutto: quello della sensibilità ecologica generale e quello teorico poiché la cultura giuridica occidentale è fondata sulla tutela del soggetto,sul modello soggettivo di proprietà Mentre qui,in materia ambientale bisogna guardare all’oggetto.

Paolo Maddalena ha scritto un libro intitolato danno pubblico ambientale che è stato pero’ male interpretato. Infatti,si è parlato del danno all’ambiente come danno erariale. Secondo l’autore del testo il danno ambientale è un danno alla collettività nel suo complesso; che poi lo stato possa intervenire è un’altra cosa. Percio’ oggi lui afferma che intitolerebbe il libro: “la proprietà comune dell’ambiente”.

In ambito universitario,vengono prese iniziative che sono accolte con entusiasmo anche se bisogna dire che molti ritengono che altre siano le materie importanti.

In tutto il mondo,dunque,si ha la consapevolezza che è il tema del presente e del futuro; in Italia però si tarda a tradurre questa consapevolezza in strumenti organizzativi.

Il professore di diritto amministrativo Giampaolo Rossi comunque è ottimista:
ritiene possibile che Il diritto dell’ambiente diventi in Italia materia ordinaria della facoltà di giurisprudenza.

Roberta Nardi

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy