• Google+
  • Commenta
29 settembre 2010

Il web-learning del Cetic al centro di un progetto sviluppato con e per l’Università de L’Aquila

Nato dalla collaborazione tra l’Università Carlo Cattaneo – LIUC e l’Università de L’Aquila il progetto Web-L@UnivAQ sarà presentato a L’Aquila, al Congresso Nazionale AICA, nella tavola rotonda “La didattica nell’emergenza e sviluppi futuri” (30 settembre ore 17.30)

La metodologia web-learning sviluppata dal Cetic, il Centro di Ricerca per l’Economia e le Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione attivo all’interno della Facoltà di Ingegneria Gestionale dell’Università Carlo Cattaneo – LIUC, è alla base del progetto Web-L@UnivAQ.

Il progetto, nato dalla collaborazione di docenti e ricercatori della LIUC e dell’Università degli Studi de L’Aquila, fornisce una risposta alla situazione di emergenza in atto presso L’Ateneo de L’Aquila, a seguito del sisma del 2009, e si pone anche come una opportunità di innovazione della formazione accademica e di un suo complessivo miglioramento.

Il progetto sarà presentato al Congresso Nazionale AICA (L’Aquila, 29/30 settembre – 1 ottobre 2010) il 30 settembre 2010, alle ore 17.30, nella tavola rotonda “La didattica nell’emergenza e sviluppi futuri”.

A presentarlo, insieme al Prof. Aurelio Ravarini, e alla Dott.ssa Sara Sterlocchi, rispettivamente direttore e ricercatrice del Cetic, saranno i docenti e ricercatori dell’Università degli Studi dell’Aquila: Guido Macchiarelli, Norberto Gavioli, Fabio Graziosi, Giovanni De Gasperis.

Per garantire la continuità della vita accademica, all’Università de L’Aquila sono stati utilizzati tutti i canali che si sono resi via via disponibili nei mesi successivi al sisma e che hanno permesso a studenti e docenti di accedere da fuori sede ai servizi virtuali e, all’Università, di non interrompere altre attività didattiche, erogandole in modalità a distanza, sincrona e asincrona.

Le attività didattiche online, adottate in via sperimentale nei progetti di alcune Facoltà dell’università abruzzese, a partire dal 2008, dopo il terremoto sono diventate un’esigenza di tutto l’ateneo, rendendo così necessario gestirle in modo organico, con un approccio metodologico e progettuale strutturato.

Il Cetic ha offerto aiuto all’Università dell’Aquila con le proprie competenze e con la sua collaudata metodologia per la formazione a distanza a supporto della didattica d’aula che consente di superare barriere e impedimenti fisici, un obiettivo fondamentale per l’ateneo aquilano anche a più di un anno di distanza dai tragici eventi del 2009.

Oltre che fornire l’occasione per presentare il progetto Web-L@UnivAQ, il workshop consentirà di dibattere su come le tecnologie permettano di superare una situazione di estrema emergenza e contribuire a diffondere nuovi modelli formativi nel mondo universitario.

Per informazioni sul Congresso Nazionale AICA 2010 e per l’agenda degli interventi consultare il sito della manifestazione (http://aica2010.univaq.it).

Per ulteriori informazioni contattare Paola Negrin, Università Carlo Cattaneo – LIUC, telefono 0331.572226, pnegrin@liuc.it o Francesca Zeroli – Ufficio Comunicazione e Immagine Università Carlo Cattaneo – LIUC, telefono 0331.572541, fax 0331.572320, fzeroli@liuc.it.

Google+
© Riproduzione Riservata