• Google+
  • Commenta
7 ottobre 2010

Roma tre e Tor Vergata siglano una convenzione

Il 24 settembre 2010 i rettori Lauro e Fabiani hanno firmato un accordo per razionalizzare l’offerta formativa ed evitare costose e dispersive forme di concorrenza tra i due atenei.

La convenzione prenderà avvio partendo da alcuni settori di interesse comune quali cooperazione nel settore della formazione,con interazione didattica e mobilità degli studenti,cooperazione nella ricerca scientifica con progetti comuni di ricerca di cui siano protagonisti giovani ricercatori e cooperazione nelle strutture e nei servizi,con un coordinamento dei laboratori di ricerca.

Renato Lauro, rettore di Tor Vergata, spiega che gli obiettivi sono di razionalizzazione della spesa per la ricerca e per la didattica.

Si vuole sperimentare la possibilità di una valutazione della sussidiarietà che c’è fra i due atenei in questi settori istituzionali delle università e quindi di dare un prodotto migliore mantenendo inalterata la spesa di investimento cosi’ da qualificare sia l’attività dell’ateneo sia quella dei singoli ricercatori.

Guido Fabiani, rettore di Roma Tre, afferma che cio’ che si vuole mettere in piedi è un modello organizzativo di cooperazione tra atenei.

Quali nuove possibilità avranno gli studenti lo spiega Fabiani: saranno avviate subito le attività che si possono fare facilmente mettendo insieme un pull di corsi in lingua inglese ai quali possono accedere gli studenti dell’una e dell’altra università.

Verrà creato, inoltre, un fondo per sostenere la ricerca in modo da dare un supporto evidente ai giovani ricercatori; saranno messi insieme immediatamente una decina di progetti di ricerca.

Ci sara poi una tavolo di natura tecnico amministrativa che preciserà le modalita con cui potersi iscrivere ai corsi delle due università, integrare i piani di studio, utilizzare laboratori e biblioteche e sedi di accoglienza comuni per studenti anche stranieri.

Dunque, sullo scenario romano il fatto che due università di rilevante importanza decidono di collaborare è un elemento importante che deve costituire un fattore di forza del sistema romano. Deve precisarsi, infine, che non è esclusa la possibilità, in futuro, che altri atenei si aggiungano alla convenzione.

Roberta Nardi

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy