• Google+
  • Commenta
20 dicembre 2010

Manifestazione studentesca del 22 dicembre

Manifestazione del 6 dicembre
Manifestazione studentesca del 22 dicembre

Manifestazione studentesca del 22 dicembre

Lunedì 20 Dicembre alle ore 11.00 il Ddl Gelmini sull’università finirà in Aula senza però essere discusso, per questo organizzata manifestazione studentesca del 22 dicembre.

Delle centinaia di emendamenti presentati dall’opposizione, per aprire una discussione e cercar di salvare il salvabile, non ne verrà studiato nessuno.

In previsione di tale data, anche gli studenti si stanno riorganizzando, preparando nuove iniziative che culmineranno nella giornata di Mercoledì 22, quando il Ddl diventerà Legge.

La città però non sta a guardare, ancora provata dagli scontri del 14, e tanto meno lo fanno gli organi direttivi al governo.

Maurizio Gasparri, senatore Pdl, ha proposto degli “arresti preventivi” per difendere non solo la città, ma l’intera nazione dall’incubo rosso. “Invece delle sciocchezze che vanno dicendo i vari Cascini e Palamara, qui ci vuole un 7 aprile.“- ha dichiarato pubblicamente- “Mi riferisco a quel giorno del 1978 (in realtà era il 1979) in cui furono arrestati tanti capi dell’estrema sinistra collusi con il terrorismo. Serve una vasta e decisa azione preventiva.

Si sa chi c’è dietro la violenza scoppiata a Roma. Tutti i centri sociali i cui nomi sono ben noti città per città. La sinistra, per coprire i violenti, ha mentito parlando di infiltrati. Bugie. Per non far vivere all’Italia nuove stagioni di terrore occorre agire con immediatezza. Chi protesta in modo pacifico e democratico va diviso dai vasti gruppi di violenti criminali che costellano l’area della sinistra. Solo un deciso intervento può difendere l’Italia“.

Manifestazione studentesca del 22 dicembre da desta e sinistra

L’idea però non piace ne a destra, ne a sinistra. A partire dal ministro alla difesa La Russa che ritiene che il senatore non “invochi leggi speciali,bastano le leggi che ci sono. Basta solo farle rispettare“.

Di tutt’altro parere l’opposizione che vede nella proposta di Gasparri un macabro ritorno ai metodi fascisti. “Sono parole pericolose.” – ha dichiarato la senatrice Pd Angela Finocchiaro– “Se Gasparri conosce nomi e cognomi le faccia. Sennò lasci lavorare e rispetti le autorità competenti senza avvelenare il clima con dichiarazioni provocatorie e parafasciste“.

Si fa però largo, anche una seconda iniziativa legale quella di estendere il Daspo anche ai manifestanti che compiono illecitialle manifestazioni “il Daspo sta funzionando molto bene dentro gli stadi” – dice il ministro Maroni – “Riteniamo che questo modello sia esportabile. C’è la possibilità di inserirlo già nel ddl sicurezza.Valuteremo se c’è una maggioranza che sostiene questa proposta“.

Sul Daspo si è anche espresso il sindaco di Roma Alemanno che la ritiene “una proposta che va approfondita. Per ora non mi pronuncio, bisogna fare prima una verifica da un punto di vista tecnico. Ne riparleremo a gennaio, dopo la fine di questo momento di emergenza, quando la tensione sarà calata“.

Sempre Alemanno ha poi definito quali misure intende prendere la città in vista delle prossime manifestazioni “il centro storico, già zona rossa, sarà rafforzato con la massima mobilitazione delle forze dell’ordine“-continuando- “la questura e il prefetto hanno garantito la massima attenzione affinché il centro storico non venga più investito da incidenti o avvengano episodi come quelli della settimana scorsa. Si disporranno tutte le misure di ordine pubblico necessarie a tenere lontano dal centro le manifestazioni“.

Irene Cassaniti

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy