• Google+
  • Commenta
13 gennaio 2011

Un convegno all’Unical sul malaffare in Calabria

Fra le molteplici iniziative che l’Unical ha in programma in questo nuovo anno, una di grande spessore è sicuramente il convegno “Giovani, istituzioni e malaffare in Calabria”, organizzato dalle associazioni culturali più attive dell’Unical.

Lunedì 17 gennaio alle ore 10, nell’aula “Umberto Caldora” dell’Università della Calabria, si terrà il convegno promosso dalle associazioni culturali “Horus Scorpione” e “Il Sileno”, dal titolo “Giovani, istituzioni e malaffare in Calabria”. L’incontro che vedrà anche la partecipazione del Rettore dell’Unical, prof. Giovanni Latorre e del Preside della facoltà di Scienze politiche, il prof. Guerino D’Ignazio, vedrà la partecipazione dei principali organizzatori, Alberto Russo, Presidente dell’associazione “Horus Scorpione” che coordinerà i lavori, e di Francesco De Pascale, presidente dell’associazione “Il Sileno”, che darà il suo contributo.

Interverranno, inoltre, Arcangelo Badolati, caposervizio della “Gazzetta del Sud”, componente del centro documentazione e ricerca dell’università della Calabria sul fenomeno mafioso, Claudio Cordova, reporter di Reggio Calabria e autore del libro “Terra Venduta”. Fra i vari interventi, vi sarà anche quello del prof. Giacomo Panizza, docente di “Principi e fondamenti del servizio sociale” all’Unical, Co-Direttore della Caritas Diocesana di Lamezia Terme e Presidente della “Associazione Comunità Progetto Sud – Onlus”, la cui storia è stata raccontata di recente durante la trasmissione “Vieni via con me” da Roberto Saviano, in cui Don Panizza sottolinea la concreta possibilità di riuscire a costruire una società e un Mezzogiorno diversi, indicando ciò che maggiormente apprezza del Sud.

Fra le altre testimonianze avremo quella del giornalista avvocato Eduardo Meligrana, autore di un articolo uscito recentemente su “L’Espresso” e commentato su “Il Quotidiano della Calabria” dal noto antropologo Luigi Lombardi Satriani che ha affermato: “nel territorio vibonese , come ha notato Eduardo Meligrana in un lucido articolo dal significativo titolo:- Il Vibonese : l’inferno italiano-, si intrecciano malaffare, malasanità, criminalità organizzata e politica , in un vortice che non risparmia niente e nessuno”.

Terminerà i lavori l’ On. Angela Napoli, membro della Commissione Parlamentare Antimafia e della Commissione Giustizia , sempre in primo piano nella promozione della cultura e della legalità e sempre presente nel nostro territorio.

Lucia Miceli

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy