• Google+
  • Commenta
22 marzo 2011

La svolta “piccante” del Campus di Chicago

La “vita da Campus” all’University of Chicago probabilmente non è fra le più entusiasmanti. Lo fa pensare l’iniziativa presa da alcuni studenti del prestigioso ateneo, che hanno deciso di creare “UChicago Hookups”. Si tratta di un sito internet ( http://uchicagohookups.com/ ) che ha come scopo quello di permettere agli studenti dell’Università dell’Illinois di organizzare “appuntamenti piccanti” per allietare le proprie giornate.

A fomentare il clima di scandalo che si è creato attorno a questa iniziativa è il fatto che l’University of Chicago è nota per essere una sorta di cantiere adibito alla realizzazione di menti brillanti, fra le cui mura regna incontrastata la sobrietà. Questo clima morigerato ha creato attorno all’Ateneo lo stereotipo di un luogo dove “il divertimento muore”.

Gli studenti che sono dietro il progetto “UChicago Hookups” si sono cimentati nell’impresa di rendere la vita all’interno del Campus universitario più intrigante. Lo si evince dagli slogan che campeggiano sulla homepage del sito internet, sul cui banner c’è scritto “dove prospera il divertimento”. Le finalità di questa sorta di social network le si possono facilmente intendere dall’autoironica scelta di inserire sotto al banner la citazione di Woody Allen che recita: “L’ultima volta che sono stato dentro una donna è stata quando ho visitato la Statua della Libertà”.

Gli studenti che hanno partorito questa idea dichiarano che questa è stata ben accolta da colleghi e colleghe, in quanto “UChicago Hookups” può vantare fino ad oggi più di trecento iscritti, i quali si sono scambiati fra di loro circa 1300 messaggi privati. Ma confrontando questi dati con il numero di iscritti all’Ateneo e residenti al Campus, ci si rende conto che il successo del sito è meno grande di quanto sembra.

I fondatori del portale lo definiscono sicuro, per via del fatto che sia i messaggi pubblici che quelli privati vengono pubblicati con un nickname; esclusivo, in quanto vi possono accedere solamente gli studenti iscritti all’Ateneo; divertente, grazie alla possibilità di trovare e condividere sul sito informazioni in merito agli eventi e alle attività del campus e semplice, grazie alla rapidità e facilità di registrazione.

Riusciranno questi studenti a conciliare l’attività didattica con lo svago e a togliere all’Università di Chicago la veste di Ateneo noioso? Questo ancora non si sa, ma di certo c’è chi ci sta provando.

Alessio Testa

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy