• Google+
  • Commenta
23 marzo 2011

Vivere la musica attraverso la memoria dei grandi artisti di ieri

L’Università di Alcalà invita i ragazzi a riscoprire la tradizione, proponendo un corso introduttivo al canto flamenco, ai suoi aspetti storici e sociologici.L’Università di Alcalà propone il XIII corso dedicato all’arte del flamenco.
Le lezioni si terranno dalle 18.45 alle ore 21.00, presso l’aula 11 del Collegio di Malaga (C/ Colegios, 2, Alcalà de Henares).

L’iscrizione al corso resterà aperta fino al 24 marzo del 2011; il corso prevede un costo di 40 euro.
La modalità di pagamento e il programma del corso si possono consultare sul sito: http://www.uah.es/cultura_deportes/documentos/XIIICursoArteFlamenco.pdf .

Il corso, organizzato dal Municipio di Flamenco Miguel Garrido, è stato concepito come una introduzione alla conoscenza del canto flamenco nei suoi aspetti storici e sociologici, alla scoperta della sua struttura musicale e letteraria.
Lo scopo del corso è quello di aumentare la nostra cultura attraverso l’arte del flamenco.

Il corso si divide in due parti: una teorica ed una pratica.
Nella prima i ragazzi saranno invitati a discutere i differenti stili del flamenco, a comprendere il concetto di tempo e a distinguere ogni canzone o gruppo di canzoni.

L’obiettivo che si pone il corso, dal punto di vista teorico, è quello di insegnare ai ragazzi un’analisi del canto nel suo aspetto musicale.
Si chiarisce lo stile, la zona in cui la canzone ha avuto origine, le caratteristiche e la personalità del cantante.

Agli allievi che intenderanno partecipare verranno assegnati dei crediti formativi a seconda della durata specifica di ogni corso.

Il corso completo può durare dalle 24 alle 36 ore.

Un’iniziativa importante dunque, che in maniera divertente, ci riporta indietro nel tempo, ad assaporare le tradizioni che hanno accompagnato la nostra civiltà.

Margherita Teodori

Google+
© Riproduzione Riservata