• Google+
  • Commenta
25 aprile 2011

Convegno sportivo Roma Tre

Nuovo appuntamento del ciclo itinerante di conferenze su tematiche sportive “In Facoltà, per sport”.L’incontro-dibattito ‘Una società senza valore: il doping’ è il sesto appuntamento del ciclo itinerante di conferenze su tematiche sportive “In Facoltà, per sport” organizzato dall’Ufficio Iniziative Sportive di Roma Tre.

Il dibattito affronta il tema del doping e i suoi aspetti culturali, antropologici, letterari, medici.
Il doping come rappresentativo di una società che ha perso principi ed etica.

Il convegno si propone di creare una maggiore consapevolezza su questo problema assai ampio che investe molti segmenti della società: i giovani, le persone che praticano sport, le famiglie, i medici, gli organismi e le istituzioni sportive.

Il Convegno prevede gli interventi di quattro relatori che affronteranno l’argomento da diverse angolazioni.

Dario D’Ottavio, ex membro della Commissione Antidoping Ministero della Salute, con l’intervento “Effetti collaterali delle sostanze vietate per doping” inquadra il problema sotto una luce medica, ponendo l’accento sulle problematiche che inevitabilmente il doping comporta.

Carlo Varalda, IUSM- Federazione Italiana Pesistica e Cultura Fisica, parla di “Un nuovo tipo di doping: l’allenamento corretto”: un titolo che vuole essere provocazione pura.

Il giornalista del quotidiano “La Repubblica” Eugenio Capodacqua mette in campo la sua esperienza per raccontare “Il rapporto fra media e doping. Storia e attualità del fenomeno di alterazione dei risultati sportivi”. Un titolo che promette di rendere chiari i perché e le necessità del ricorrere a mezzi illegali pur di soddisfare richieste e adeguarsi a modelli che la società mass-mediatica impone.

Infine, l’intervento “Il doping, le parole, la letteratura” di Valerio Piccioni, autore letterario e giornalista del quotidiano “La Gazzetta dello Sport”.

E’ un tema caldo questo del doping, che riguarda soprattutto i giovani, creando una visione dello sport che mira unicamente al “successo a ogni costo e con ogni mezzo”, senza badare alle implicazioni di carattere etico, sociale e sanitario che derivano da tali comportamenti.

Per capire, migliorare e modificare questa concezione del mondo dello sport, sono necessari confronto e scambio di idee.

Giovedì 21 aprile, ore 10.30

Aula 2C, Facoltà di Scienze Politiche – via Gabriello Chiabrera 199

Per informazioni:

Diego Mariottini, tel. 06 57332118

d.mariot@uniroma3.it http://r3sport.uniroma3.it

Giulia Migliola

Google+
© Riproduzione Riservata