• Google+
  • Commenta
25 Maggio 2011

Università di Padova : Convegno sulla trombosi

Continua giovedì 26 maggio 2011, alle ore 8.45, in Aula Morgagni del Policlinico Universitario, in Via Giustiniani 2 a Padova, la quattro giorni padovana iniziata ieri su “Trombosi ed emostasi nella donna e nel bambino”, Congresso nazionale alla sua terza edizione presieduto da ANTONIO PAGNAN, docente di Medicina interna nella Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Padova. Interverranno esperti italiani ed europei per un confronto scientifico di alto livello.

«Le malattie trombotico-emorragiche, nelle quali il sangue mostra una eccessiva coagulazione o un difetto della coagulazione – spiega PAOLO SIMIONI, docente di Medicina interna, responsabile scientifico del Convegno – sono frequenti così come le conseguenze, spesso molto gravi. I temi affrontati saranno molteplici e spazieranno dalla terapia ormonale e il relativo rischio trombotico al tromboembolismo venoso in gravidanza, dalle complicanze emorragiche nella gravidanza, all’importanza “inderogabile” ed appropriatezza dei test coaugulativi nella donna. L’impostazione pratica da un lato e gli elevati contenuti scientifici dall’altro caratterizzano le precedenti e questa terza edizione del Congresso che si prefigge ancor più di fornire ai ginecologici, medici di Medicina generale ed altri specialisti un aggiornamento permanente sulla eziologia, l’approccio terapeutico ma soprattutto sulla prevenzione capillare e mirata di queste patologie dell’unità donna-bambino».

Quattordici le sessioni del Congresso. Si parlerà, tra l’altro, di problematiche medico-legali inerenti gravidanza, terapia estroprogestinica e trombosi. La V e VI sessione saranno incentrate sulle complicanze emorragiche della gravidanza ed il loro trattamento. Ci sarà poi una sessione interamente dedicata alla procreazione medicalmente assistita ed aspetti coagulativi e trombotici. Ancora, si parlerà di appropriatezza dei test coagulativi nella donna.
Nella terza giornata, venerdì 27 maggio, una Lettura sull’Emostasi nell’unità materno-fetale introdurrà la parte riguardante il bambino. Saranno quindi sviluppate in quattro sessioni la problematiche della trombosi in età neonatale e pediatrica, della trombosi sistemica e cerebrale. Vi sarà infine una sessione riguardante le emorragie e la loro prevenzione nel bambino. Scienziati di fama internazionale terranno otto letture magistrali su tematiche di straordinaria attualità ed importanza.

Nell’ultima sessione del Congresso verranno presentati due progetti qualificanti nella cooperazione scientifica interdisciplinare a livello nazionale: il Registro Italiano delle Complicanze Ostetriche e Trombotiche nella Donna in Gravidanza ed il Registro Italiano delle Trombosi infantili. Grazie alla passione profusa dai promotori e dai moltissimi medici italiani che vi aderiscono, i due Registri riflettono il bisogno di condividere l’esperienza relativa alla diagnosi ed alla terapia di queste malattie, con lo scopo di rendere la prima sempre più tempestiva e la seconda sempre più efficace.

Il Prof. Paolo Simioni sarà disponibile per i giornalisti dalle ore 12.00 alle ore 13.00 di ogni giornata in Aula Morgagni del Policlinico Universitario.

Google+
© Riproduzione Riservata