• Google+
  • Commenta
5 Maggio 2011

Uomini senza legge

Anteprima gratuita del film “Uomini senza Legge” il 5 maggio 2011 al cinema Jolly di Roma.Presentato in concorso alla 63ª edizione del Festival di Cannes e candidato come miglior film straniero agli Oscar 2011, “Uomini senza legge” racconta la battaglia di tre fratelli algerini per l’indipendenza della loro nazione.

La storia, ambientata tra l’Algeria e la Francia, racconta le vicende di tre fratelli che, dopo aver perso la casa di famiglia, fuggono dal loro paese insieme all’anziana madre.

Uno dei tre, Messaoud (Roschdy Zem) si arruola nell’esercito francese; Abdelkader (Sami Bouajila) diventa invece leader di un movimento per l’indipendenza algerina in Francia. Saïd (Jamel Debbouze) raggiunge Parigi per tentare la fortuna come pugile. Le loro vite, tuttavia, sono destinate a incrociarsi nuovamente.

Succederà proprio nella capitale francese, dove nel frattempo è scoppiata la battaglia per la libertà.

Uomini senza legge è un progetto che il regista Rachid Bouchareb ha coltivato per lungo tempo, informandosi e documentandosi ovunque fosse possibile; intervistando testimoni, cercando negli archivi e consultando documenti.

Il film ha suscitato forti polemiche per via del suo contesto storico che contempla il massacro di Sétif e Guelma ed altri avvenimenti legati alle vicende del colonialismo francese in Africa.

Il film, nelle sale a partire da venerdì 11 maggio, sarà mostrato in anteprima giovedì 5 maggio presso il cinema Jolly di Roma. L’evento nasce dalla collaborazione tra l’Interfacoltà di Scienze della Cooperazione e dello sviluppo e la casa di distribuzione del film, Eagle Pictures.

La proiezione della pellicola sarà preceduta da un’introduzione sul contesto politico e sociale del processo di decolonizzazione e della lotta per l’indipendenza dell’Algeria del Pro Rettore alla Cooperazione e alle Relazioni internazionali, Prof. Antonello Folco Biagini.

Un’iniziativa che offre uno stimolo alla riflessione, fornendo agli studenti uno strumento in più per inserirsi nel dibattito sui grandi mutamenti che stanno prendendo forma nella sponda sud del Mediterraneo e in Medio Oriente e per inserirsi in futuro nel dibattito sulla politica internazionale.

Ma ciò che il regista vuole mostrare è la passione di quelle persone che hanno dedicato la loro vita ad una causa, ed è questo che potrebbe scatenare una reazione negli studenti che sembrano ormai privi della volontà di combattere per il proprio futuro.

Cinema Jolly, via Giano della Bella, 4

Giovedì 5 maggio ore 17:00

Giulia Migliola

Google+
© Riproduzione Riservata