• Google+
  • Commenta
16 giugno 2011

ESN Unimore

ESN – ENEA Modena (unimore)ESN – ENEA Modena (unimore)

Presidente: Sig. Silvia Francesca Toro

E-mail di riferimento: modena@esn.it

Sito web associazione: www.esn.unimore.it

STORIA

ESN Italia è stata fondata ufficialmente il 22 ottobre 1994 dai membri delle 7 sezioni più vecchie d’Italia (Siena, Parma, Pavia, Milano, Trento, Bologna, Genova) interessati a creare un’uniformità d’intenti e di un coordinamento delle attività da riprodurre, a livello nazionale, la stessa organizzazione che opera attraverso la rete internazionale. In questi anni ESN Italia ampliato la rete e al momento è composta da 40 sezioni che coprono tutto il territorio nazionale.

LE SEZIONI

L’attività delle sezioni locali è piuttosto omogenea. In un quadro generale, la maggior parte delle sezioni fornisce a tutti gli studenti internazionali in arrivo, un aiuto pratico nei loro primi giorni in scambio.
Si tratta principalmente di un servizio di orientamento, aiuto nella ricerca di un alloggio, dare informazioni sui corsi, spiegare le regole accademiche e le attività, così come l’aiuto per risolvere i problemi burocratici.
Più tardi, una volta che gli studenti si sentono più a proprio agio con il nuovo ambiente, cominciano le attività sociali. Parties, sport, scambi linguistici, teatro, cinema, serate di musica e visite culturali sono le attività organizzate dalle sezioni.

Inoltre le gite sono organizzate in tutta Italia, al fine di offrire agli studenti l’opportunità di visitare il paese in maniera divertente e a costi molto economici. La maggior parte delle sezioni organizza viaggi in altre città dove ci sono sezioni ESN, essendo questa sia una possibilità per gli studenti di scoprire l’intero paese e per i membri del Network di incontrare gli altri membri delle sezioni.
Tuttavia, non sono solo viaggi verso le città più rinomate, ma sono organizzate anche gite in spiaggia o le settimane sulla neve, in base alla collocazione geografica della sezione.

Le sezioni ESN italiane lavorano su base volontaria, con più di 14000 studenti di scambio che soggiornano in Italia ogni anno. Ognuna delle sezioni è un’associazione indipendente e la maggior parte di loro è ufficialmente riconosciuta dalla propria Università, avendo maturato una collaborazione con gli Uffici Relazioni Internazionali; sebbene non tutte le sezioni ricevano lo stesso sostegno.
Questo dipende soprattutto dalla mancanza di un sindacato studentesco ufficiale di lobbying a favore delle associazioni come ESN e dalla diffidenza che ha sempre contraddistinto i rapporti docenti-studenti in passato. Nonostante questo, la maggior parte delle sezioni ESN locali sta attivamente collaborando con le loro Università per l’obiettivo comune di fornire agli studenti in scambio un adeguato programma di attività culturali e sociali.

Piattaforma nazionale

La Piattaforma Nazionale italiana si riunisce tradizionalmente 5 volte l’anno ed è ospitata di volta in volta, da una sezione locale diversa. I temi principali discussi durante la piattaforme nazionali sono: l’elezione del Consiglio Nazionale, l’ammissione di nuove sezioni, la politica di ESN Italia, progetti e partenariati di dimensioni nazionali e internazionali, problemi comuni nelle sezioni (come ad esempio la raccolta di fondi, il reclutamento di nuovi membri, il sostegno da parte dell’Università, ecc..) Tutte le sezioni partecipano attivamente alle Piattaforme Nazionali, a volte raggiungendo oltre i 100 partecipanti.

Consiglio Nazionale, Struttura e sviluppi
Il 23 febbraio 2000, ESN Italia diventa un’organizzazione ufficiale, chiamata “ESN Italia”, il cui statuto è stato depositato da un notaio dando corpo alla Piattaforma Nazionale con una sede legale e riconosciuta.

Il Consiglio nazionale è composto da Presidente, Vicepresidente, Segretario e Rappresentante Nazionale. Inoltre, è stata introdotta la posizione del Vice-NR prima nella Piattaforma Nazionale di maggio 2006 ed infine, riconosciuta nella Piattaforma Nazionale di settembre 2006.
Nel 2007/2008, durante la Piattaforma Nazionale di Ottobre a Parma, che è stata una delle più intense mai viste in Italia, sono stati approvati un nuovo statuto e il regolamento d’attuazione.
I maggiori cambiamenti riguardano l’elezione del nuovo Consiglio Direttivo, che avrà luogo ogni anno a dicembre, il NB (Board Nazionale) entra in carica ufficialmente in occasione della prima Piattaforma Nazionale dell’anno. Questo ha risolto il problema della corrispondenza e della chiusura provvisoria del bilancio. Un nuovo organismo è stato inoltre introdotto, denominato “Collegio dei Garanti” (sorta di Advisory Board), composto da tre persone (di solito ex studenti ed ex membri del NB) che controllano ed aiutano il NB a risolvere i conflitti tra le sezioni o tra le sezioni e il NB.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy