• Google+
  • Commenta
7 giugno 2011

Università di Salerno : 8 Giugno ore 12 gli Speciali di unis@und

Hai difficoltà sul posto di lavoro? non ti viene rilasciata la patente di guida? sei malmenato picchiato e offeso? Non farci caso sei omosessuale! A queste violenze, infatti, va incontro un omosessuale in Italia. C’è chi si giustifica dicendo che il nostro Paese è in buona compagnia. Ma, quando in gioco ci sono i diritti dei cittadini, ognuno di noi dovrebbe dimenticare il detto ‘mal comune, mezzo gaudio’.

La situazione a livello mondiale rimane estremamente preoccupante, come dimostrato dal recente tentativo del Parlamento ugandese di adottare una legge che avrebbe condannato le persone LGBT (acronimo utilizzato per riferirsi a persone lesbiche, gay, bisessuali e transgender, N.d.R) alla pena di morte. E in Europa, secondo quanto rilevato da ILGA ed ILGA-Europe, che hanno elaborato la ‘Mappa e Indice arcobaleno’ (Rainbow Map e Index, disponibili su www.ilga.org e http://www.ilga-europe.org ), la situazione rimane problematica. L’Italia, da parte sua, é rimasto uno dei paesi UE che sono più arretrati in materia di diritti LGBT, in compagnia di Malta e Lettonia, e seguita da Cipro e non distante dal Vaticano, la Russia, la Turchia, l’Ucraina e la Bielorussia. Insomma, se l’Europa civilizzata avanza, l’Italia é immobile o arretra verso gli Stati che non rispettano i diritti umani, le libertà individuali, la democrazia e lo Stato di diritto.

‘Gli Speciali di unis@und’, la trasmissione condotta da Vincenzo Greco dedica all’argomento la puntata dell’8 giugno. “Viaggio al termine dei diritti-La difficile condizione di lesbiche, gay, bisessuali e transgender in Italia”, il titolo della trasmissione che andrà in diretta dalle ore 12.00 alle ore 13.00.

Ne discutono Paola Concia, parlamentare del Pd, Maura Chiulli, autrice del libro ‘Maledetti froci e maledette lesbiche’, edito da Aliberticastelvecchi, Gabriele Prati, docente universitario e autore del libro ‘Gay e lesbiche’ – Il Mulino, Pasquale Quaranta, curatore della rassegna letteraria ‘Liberi tutti 2011’, Paolo Patanè, presidente nazionale ‘ArciGay’, Giuseppina La Delfa, lettrice presso l’Università di Salerno e presidente nazionale dell’associazione famiglie ‘Arcobaleno’ (genitori omosessuali), Enrico Oliari, presidente ‘Gaylib’, Martina Castellana, responsabile consultorio DIG (Disagio identità di genere) Asl Salerno e presidente commissione Pari Opportunità della provincia di Salerno.

Si potrà seguire la trasmissione collegandosi al sito http://iunisa.unisa.it/. Per intervenire in diretta è invece possibile comporre lo 089969194 oppure inviare una mail a direttawebradio@unisa.it.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy