• Google+
  • Commenta
13 agosto 2011

Forza Nuova replica a LaForgia sulla classifica degli Atenei

Dopo la risposta del 5 agosto del rettore dell’Università del Salento Domenico Laforgia ai giovani di Forza Nuova e Lotta Studentesca di Lecce che nei giorni scorsi avevano distribuito dei volantini con la scritta “Studente Sveglia! Più tasse e meno servizi” nei pressi dell’Università, i ragazzi a cui Laforgia ha risposto hanno di nuovo prontamente replicato ai proclami del rettore.

L’ateneo leccese è attulmente al 54° posto su 60 atenei d’Italia, ma i giovani attivi nelle associazioni universitarie vicino agli studenti e in particolare alle matricole sostengono che sono state portate avanti troppe scuse per il continuo rialzo delle tasse universitarie, fino ad affermare che è lontano il giorno in cui per il salento vi sarà un polo universitario all’avanguardia.

Le proteste dei giovani del tavoliere delle puglie nascono dalle manovre finaziarie di Tremonti con l’aiuto, appunto in campo economico, del Ministro della Pubblica Istruzione Maria Stella Gelmini. Si alzano le rette negli atenei, facoltà vengono chiuse e si assiste ad un increscioso allontanamento dei giovani dalla possibilità di studiare.

<< Sui volantini distribuiti lo scorso luglio poi – commenta un esponente di Forza Nuova – abbiamo deciso di scrivere la frase “Studente sveglia!” proprio per ricordare a tutti gli iscritti all’università, che hanno manifestato e protestato per gran parte dell’anno accademico, che nei mesi estivi, mentre la stragrande maggioranza è impegnata a prendere il sole al mare, vengono approvate riforme e tagli di cui molti di noi prendono atto, solo una volta tornati dalle vacanze, quando forse è troppo tardi anche per protestare.

Per quanto riguarda le due classifiche, prese in esame, pensiamo sia inutile dire che sono differenti. Quella de Il Sole 24 Ore – continua – fa una distinzione tra atenei pubblici e privati, i risultati della classifica derivano dalla somma di dieci indicatori di qualità, frutto a loro volta della divisione in tre macro aree, che misurano la “fama”, “l’attrattività” e “l’organizzazione” degli atenei italiani, per un totale di 900 punti. >>

Quello delle classifiche degli atenei è per i giovani di Forza nuova una triste trincea in cui si esulta per dei risultati di una classifica, sterile a volte, in cui non si tiene conto per esempio della meritocrazia. Nella guerra dei numeri, questi giovani studenti uniti nelle associazioni dell’Ateneo auspicano un confronto sintetico faccia a faccia con le istituzioni universitarie.

Danilo Ruberto

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy