• Google+
  • Commenta
17 settembre 2011

Unione degli Studenti: ricorso al Tar per irregolarità ai test

L’Unione degli Studenti dell’Università di Ferrara ha presentato ricorso al Tar per alcune irregolarità presenti nei test selettivi della facoltà di Medicina a Ferrara e di Psicologia all’ateneo di Parma. Le irregolarità denunciate insieme all’avvocato Michele Bonetti rappresentano una domanda in cui si è chiesto di completare una frase rilasciata da Vasco Rossi su facebook negli ultimi mesi.

Sembra che il Ministero dell’Istruzione, dopo la domanda della grattachecca e del rocker di Zocca, non abbia ancora ben chiaro il concetto di cultura generale, tanto da porre una domanda a cui forse poteva dare risposta solamente qualche romano.

E dunque l’Udu di Ferrara spiega che sono “cinque i casi per il momento su cui l’Udu ha deciso di sostenere un ricorso al Tar per difendere i diritti degli studenti”.

All’Università di Brescia le cose non sono andate meglio, infatti sono state annullate quattro domande a causa di problemi di impaginazione, per cui la graduatoria per gli ottanta posti alla facoltà delle Professioni Sanitarie slitta a settantasei.

L’Università La Sapienza di Roma, invece, ha causato venti minuti di ritardo allo svolgimento dei test di Medicina in inglese, finendo prima del tempo previsto. I candidati hanno risposto alle domande con venti minuti in meno.

E sempre nell’Ateneo della città eterna, durante il test d’ingresso per la facoltà medica non sono state rispettate tutte le norme per permettere l’accesso a un disabile al suo test.

Danilo Ruberto

Google+
© Riproduzione Riservata