• Google+
  • Commenta
13 ottobre 2011

Università di Padova: XXI Settimana della Cultura Scientifica e Tecnologica

In Italia le donne laureate sono la maggioranza, di molto superiori agli uomini nelle fasce d’età più giovani (20-24 anni + 73,7%; 25-29 anni +56,4%, 30-34 anni + 51,1%).

Per restare sempre in Italia, Angela Bracco dal 2012 dirigerà i fisici nucleari europei, mentre nel mondo la francese Christine Lagarde è a capo del Fondo Monetario Internazionale e la statunitense Mary Schapiro regge le sorti della SEC (la Commissione di vigilanza di Borsa) dopo gli scossoni del 2008.

Nomine che sembrerebbero confermare quella “supremazia” femminile nel campo dei laureati, eppure ogni pagina di stampa dedicata ai nomi citati è stata preceduta da “Per la prima volta al mondo una donna a capo di…”, inoltre se si contano i Nobel riconosciuti alla scienza femminile sono, nel XX secolo, solo 12 su oltre 500. Perché?

Lunedì 17 ottobre alle ore 14.30 al Collegio Morgagni, via San Massimo 33 a Padova, alle ore 14.30 nell’ambito della XXI Settimana della Cultura Scientifica e Tecnologica promossa dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca si terrà il convegno dal titolo il convegno “Donne e Scienza. L’eccellenza al femminile” organizzato dalla Scuola Galileiana di Studi Superiori, dal Comitato Pari Opportunità e dal Forum per le Politiche e gli Studi di Genere dell’Università di Padova.

Dopo i saluti di Giuseppe Zaccaria, Magnifico Rettore dell’Università di Padova, Cesare Barbieri, Direttore della Scuola Galileiana di Studi Superiori, e Marina De Rossi, Delegata per le Pari Opportunità i lavori inizieranno con una prima sessione dal titolo Genere e Scienza moderata da Marina De Rossi a cui partecipano Silvana Badaloni, Marina Berti e Giovanella Baggio dell’Ateneo patavino.

Nella seconda parte dei lavori dedicata al tema “L’eccellenza al femminile” coordinata da Cinzia Sada, Delegata per la Promozione delle Opportunità dei Giovani Ricercatori, interverranno Elisabetta Collini, K.Brent Venable e Maria Stella Busana dell’Università di Padova, Monica Tosi, INAF di Bologna e Barbara Treccani Università di Trento moderate dalla giornalista Katy Mandurino. Concludera il dibattito Saveria Chemotti Delegata per la Cultura e gli Studi di Genere dell’Università di Padova.

Il convegno “Donne e Scienza. L’eccellenza al femminile” apre a Padova la XXI Settimana della Cultura Scientifica e Tecnologica (17 – 23 ottobre) promossa dal Miur.

La Settimana della Cultura Scientifica vuole sensibilizzare tutti i cittadini nei confronti della scienza per capirne l’impatto costante e rilevante che essa ha sul vivere quotidiano.

Quest’anno sono stati suggeriti quali temi qualificanti della manifestazione: “Donne e Scienza”, “La scienza nei 150 anni dell’unità d’Italia”, “2011 Anno internazionale della Chimica” e “Scienza, alimentazione e agricoltura”.

L’università di Padova partecipa alla XXI Settimana della Cultura Scientifica e Tecnologica con un vasto programma di iniziative che spazia dalle visite guidate al Palazzo del Bo alle mostre organizzate dal Centro di Ateneo per i Musei.

Serena Valeriani

Google+
© Riproduzione Riservata