• Meoli
  • Buzzatti
  • Liguori
  • Bonanni
  • Bruzzone
  • Falco
  • Califano
  • Leone
  • Scorza
  • Bonetti
  • Rinaldi
  • Romano
  • Pasquino
  • Cocchi
  • di Geso
  • Alemanno
  • Algeri
  • Coniglio
  • Boschetti
  • Quarta
  • Andreotti
  • Grassotti
  • Baietti
  • Gelisio
  • Chelini
  • Mazzone
  • Miraglia
  • Cacciatore
  • De Luca
  • Casciello
  • Crepet
  • Napolitani
  • Romano
  • Dalia
  • Catizone
  • Barnaba
  • Rossetto
  • Ward
  • Valorzi
  • Santaniello
  • Gnudi
  • Tassone
  • Quaglia
  • Paleari
  • De Leo
  • Carfagna

Cloud Computing all’Università degli Studi di Messina

Antonietta Amato 28 Novembre 2011
A. A.
19/06/2021

L'Università di Messina con il gruppo Mdslab proponendo delle soluzioni innovative, sta attuando una politica di divulgazione del Cloud Computing su piu' ambiti.

Questa settima il gruppo dell’Ateneo peloritano presenterà una soluzione Cloud che è capace di sfruttare la tecnologia sensoriale, utilissima in ambito medico, ambientale, ed ingegneristico.

Il lavoro su cloud computing all’Università degli Studi di Messina

Il lavoro sarà presentato presso la Massey University in New Zealand in occasione della 5° edizione della conferenza Internazionale IEEE Sensing Technology dove interverranno tra i più importanti ricercatori e realizzatori di sensori del mondo.

“Il Cloud Computing come nuova tecnologia fine a se stessa non e’ di alcun giovamento” – ha sottolineato l’Ing. Massimo Villani- “ed è necessario che il Cloud mostri le proprie potenzialità ai diversi settori ICT ed anche oltre”.

La settimana successiva altri lavori del gruppo mdslab saranno presentati dall’Ing Villari in UCC 2011 (4th IEEE/ACM conference), a Melbourne presso una delle più importanti conferenze internazionali sul Cloud.

© Riproduzione Riservata
© Riproduzione Riservata
Antonietta Amato Studentessa alla facoltà di Economia, è entrata nel mondo del giornalismo giovanissima. Ha partecipato in qualità di direttrice ad un progetto che prevedeva la diffusione locale di un giornale prodotto completamente da ragazzi, i cui proventi sono stati devoluti interamente all’Unicef . Animata anche dalla passione per la scrittura, si è diplomata con una buona media al liceo classico, si è iscritta alla facoltà di economia e gestisce un’attività commerciale, ma continua a coltivare il sogno di poter lavorare un giorno in un’azienda che faccia dell’informazione apartitica la sua capacità distintiva. Il suo compito a Controcampus prevede la risoluzione di tutte le questioni relative alla organizzazione amministrativa, gestione utenze presso la testata: sarà ben disponibile a dare ai nostri collaboratori tutte le relative informazioni. Leggi tutto